Misure di emergenza della Federal Reserve: conferma nuovamente il caso Bitcoin

Riserva federale

Sfortunatamente, le crisi non tolgono i fine settimana.

Nonostante le misure di emergenza attivate in tutto il mondo per arginare il flusso della nuova malattia del coronavirus e per prevenire una rispettiva ricaduta economica, il virus ha continuato a diffondersi rapidamente in tutto il mondo mentre i mercati globali hanno continuato a essere schiacciati da questa crisi.

Caso in questione: apparentemente rispondere alle misure di molte delle nazioni europee per chiudere tutti i confini mentre gli stati statunitensi stanno chiudendo con la forza quasi tutto, i mercati dei futures per la S&P 500 si è schiantato di un altro 5%.

Ovviamente, la Federal Reserve – la banca centrale americana – è stata nuovamente costretta a reagire ai mercati in fase di stallo, che sono rappresentativi dell’economia sottostante sebbene non siano la stessa cosa. E gli analisti affermano che la mossa della Fed sarà decisamente rialzista per le narrative a lungo termine di Bitcoin.

La Federal Reserve fa la storia con il piano di emergenza

In un file mossa senza precedenti domenica, la Federal Reserve ha effettuato un taglio dei tassi di interesse di emergenza di 100 punti base – uno per cento intero in una volta – solo una o due settimane dopo aver già tagliato il tasso di 50 punti base. Questo accade dopo che il presidente Trump ha chiesto tassi più bassi – nonostante la Casa Bianca non abbia il controllo sulla Fed – per mesi e mesi, citando tassi più bassi in Europa e in Asia.

Con questa ultima mossa, il tasso target sui Fed Funds ha raggiunto lo 0% e lo 0,25%, livelli che non si vedevano dalla ripresa dopo la Grande Recessione del 2008. Ciò significa che se hai accesso a questi mercati istituzionali, i mutuatari possono effettivamente prendere in prestito denaro gratuitamente , che è una mossa che dovrebbe teoricamente aiutare ad aumentare la spesa e la crescita nelle aziende.

Ma questo non era abbastanza per la Fed.

Sempre domenica, la banca centrale ha annunciato che avrebbe attivato il QE, una politica monetaria che vede le banche centrali acquistare titoli sul mercato aperto come una forma di iniezione monetaria nelle economie. Questo round di QE vedrà la Fed acquistare $ 700 miliardi di titoli – $ 500 milioni in Treasury e $ 200 milioni in titoli garantiti da ipoteca.

E per aggiungere una ciliegina sulla torta monetaria fatiscente, la banca centrale ha abbassato i coefficienti di riserva allo 0%. Ciò significa che, come ha scritto un importante investitore di Bitcoin Tuur Demeester, “Stati Uniti le banche possono ora prestare o reinvestire fino al 10)% dei depositi dei propri clienti “.

Il Federal Reserve Board "ha ridotto i coefficienti di riserva obbligatoria allo zero percento." Quindi, in altre parole, le banche statunitensi possono ora prestare o reinvestire fino al 100% dei depositi dei loro clienti … &# 129300; https://t.co/48wnUjWyJN

– Tuur Demeester (@TuurDemeester) 15 marzo 2020

Un tentativo su molti

Come Blockonomi ha spiegato alla fine della scorsa settimana, le azioni di emergenza intraprese dalla Fed nel fine settimana sono lontane dall’unico tentativo delle banche centrali di cercare di salvare la nave che affonda che è l’economia globale..

La scorsa settimana, la Banca d’Inghilterra ha effettuato un taglio di emergenza del suo tasso di interesse ufficiale di 50 punti base allo 0,25%, mentre la Banca del Canada ha fatto lo stesso quando ha attivato il suo secondo taglio di emergenza in un mese.

Inoltre, la Banca centrale europea ha ampliato il suo programma di QE di 100 miliardi di euro.

“Compra Bitcoin”, molti dicono in risposta a Fed News

A causa della gravità di queste misure, molti nel settore delle criptovalute hanno risposto rapidamente con ottimismo – ottimismo per quanto riguarda il futuro di Bitcoin, ovviamente, non il dollaro USA.

Anthony Pompliano, partner del fondo crittografico Morgan Creek Digital, ha paragonato il programma di QE della Fed a una “campagna di marketing da 700 miliardi di dollari per Bitcoin”.

Questo, ovviamente, era in riferimento al sentimento diffuso tra gli investitori crittografici secondo cui ogni atto delle banche centrali per stampare denaro che non esisterebbe in un sistema decentralizzato convalida Bitcoin.

La Federal Reserve ha appena condotto una campagna di marketing da 700 miliardi di dollari per Bitcoin.

– Pomp &# 127786; (@APompliano) 16 marzo 2020

Molti hanno seguito la stessa linea, spiegando che queste misure storiche dimostrano solo perché BTC, che si attiene a una politica monetaria applicata algoritmicamente, ha il potenziale per una rapida crescita in questo mondo in continua evoluzione.

Come ha scritto Arthur Hayes, CEO di BitMEX, in una recente edizione della sua famigerata newsletter “Crypto Trader Digest”:

Mentre le macchine da stampa della banca centrale passano alla modalità bestia, Bitcoin dovrebbe godere di una bella corsa da $ 10.000 a $ 20.000 entro la fine dell’anno. Ciascuna banca centrale taglierà i tassi a zero e annuncerà un quantitative easing illimitato.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map