Parlare di DeFi con il co-fondatore di bZx Kyle Kistner: su Fulcrum, governance e altro

bzx

bZx è un protocollo di prestito e negoziazione con margine basato su Ethereum. Ora il dodicesimo progetto più grande nel settore della finanza decentralizzata, i contratti intelligenti del protocollo rappresentano attualmente oltre $ 4 milioni di valore totale bloccato (TVL) secondo il sito di monitoraggio DeFi Pulse.

bZx è salito alla ribalta in particolare all’inizio di quest’anno, quando in due diverse occasioni uno o più aggressori hanno utilizzato una nuova tecnica DeFi chiamata prestiti flash per sfruttare il protocollo e farcela con un piccolo tesoro di etere (ETH) nel processo.

Sulla scia di quegli episodi, i costruttori di bZx hanno intrapreso manovre di emergenza, emanando un colpa mia alla comunità e ha tracciato un percorso per il protocollo che include audit e una transizione alla governance tramite un’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO).

Di conseguenza, i sostenitori del progetto DeFi stanno cercando di crescere più forti e rendere l’ecosistema bZx migliore di prima. Blockonomi ha parlato con Kyle J. Kistner, il co-fondatore e chief vision officer (CVO) di bZx team, per approfondire il progetto e vedere dove potrebbe andare da qui.

In futuro i trader potrebbero usare bZx senza saperlo, afferma Kistner

William Peaster, Blockonomi:

Il prestito è stato un settore di rottura per il nascente ecosistema DeFi. E con il miliardo di dollari bloccato nel marchio DeFi recentemente toccato per la prima volta, sembra che ci sia molto spazio per una maggiore crescita in futuro.

Il fulcrum front-end di bZx è interessante qui perché, a differenza di altri importanti progetti di prestito DeFi, offre anche un trading con margine decentralizzato. Potresti parlare un po ‘dei pToken e di come funzionano nel contesto del sistema di margine Fulcrum, oltre a quelli che ritieni siano i principali vantaggi di decentralizzato negoziazione a margine?

Kyle Kistner, bZx:

I pToken Fulcrum sono posizioni raggruppate che ti consentono di unirti ad altri in posizioni con leva o corte. Queste posizioni sono tokenizzate, il che apre una serie di casi d’uso interessanti, incluso l’utilizzo dei pToken come garanzia o il raggruppamento per creare prodotti strutturati.

Dal punto di vista dell’utente, la decentralizzazione ha due vantaggi principali: custodia e trasparenza. Gli utenti possono fare trading direttamente dal loro portafoglio e la trasparenza della blockchain consente un apprezzamento molto maggiore del rischio della piattaforma. Dal punto di vista degli sviluppatori, i pToken consentono ai DEX e agli exchange di creare soluzioni di margine whitelabel con un sovraccarico minimo. 

William Peaster:

Una delle cose che ho trovato interessante durante la mia ricerca su Fulcrum era il suo fondo assicurativo, che è strutturato per coprire i prestatori attraverso alcuni degli interessi pagati dai mutuatari tramite i contratti intelligenti di bZx.

Poiché BZRX è il token di governance del protocollo come MKR è nei voti della comunità MakerDAO, immaginate che i parametri attorno a cose come questo fondo saranno soggetti alla futura governance da parte di bZx e degli stakeholder di Fulcrum? O il fondo assicurativo, in particolare, è più una scelta progettuale codificata per garantire un minimo di sopravvivenza? Quali altri tipi di cose potrebbero voler votare gli utenti di Fulcrum in futuro?

Kyle Kistner:

Prevediamo che il fondo sarà soggetto a ulteriore sviluppo da parte della governance. Riteniamo che ci sia ancora molto da pensare in merito alla cattura del valore.

L’ecosistema è pieno di circostanze inaspettate e crediamo che gran parte della governance si concentrerà sulle sfide in evoluzione che il protocollo dovrà affrontare. 

William Peaster:

Recentemente, Gelato Finance ha rilasciato la versione alpha del loro “bot Ethereum personale”, che tra le altre cose può essere utilizzato per automatizzare l’apertura di posizioni di leva su Fulcrum.

Questo tipo di sviluppo mi fa pensare al detto: “Una marea in aumento solleva tutte le barche”, nella misura in cui sia Fulcrum che l’alfa di Gelato diventano molto più attraenti e utili proprio perché loro (e altri dapp) possono essere collegati facilmente in questa vittoria -win modo. Il cielo è il limite quando si parla di componibilità DeFi? Il team Fulcrum si aspetta di vedere molte combinazioni simili in arrivo??

Kyle Kistner:

Assolutamente, stiamo solo assistendo all’inizio di tutti i diversi modi in cui i protocolli possono comporsi.

Abbiamo assistito a un’esplosione di attività intorno ai prestiti tokenizzati come iDAI, ma non abbiamo ancora assistito alla stessa esplosione cambriana di attività intorno alle operazioni tokenizzate. Il gelato rappresenta l’avanguardia di questa imminente ondata di innovazione e sperimentazione. 

William Peaster:

Il concetto di iTokens di Fulcrum utilizzato come garanzia in DeFi è davvero interessante. Potresti toccare alcune delle possibilità correlate di quella dinamica?

Kyle Kistner:

Se MakerDAO aggiungesse iDAI come tipo di garanzia, o AAVE aggiungesse iDAI come tipo di garanzia, ti consentirebbe di prendere in prestito contro il tuo iDAI mentre guadagni ancora interessi.

Questo tipo di componibilità introdurrebbe ovviamente un rischio di dipendenza negli altri sistemi. Questo è uno dei rischi con la componibilità. È potente, ma introduce rischi di aggravamento nel sistema.

William Peaster:

Cosa c’è all’orizzonte per il progetto Fulcrum? Qualche avvenimento degno di nota a breve termine in arrivo, e che dire dei piani a lungo termine? Come potrebbe apparire Fulcrum tra qualche anno, per esempio?

Kyle Kistner:

A breve termine, la piattaforma sta attraversando un’altra serie di audit. Rilasceremo alcune interessanti funzionalità come gli ordini limite e lo stop loss durante la creazione di un’interfaccia PRO per utenti più esperti.

A medio-lungo termine, stiamo lavorando a livello di protocollo per fornire un meccanismo più efficiente di scoperta dei tassi di interesse oltre il nostro attuale progetto di AMM [market maker automatizzato]. Vediamo molte persone che utilizzano il protocollo senza saperlo poiché alimenta il loro backend di margine DEX o CEX preferito.  

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map