Scambio decentralizzato Uniswap vede i ricavi aumentare a nuovi livelli

Uniswap

Il protocollo di trading di Ethereum Uniswap è tra i progetti più popolari nell’intera criptoeconomia in questo momento e la sua crescita pionieristica continua a tradursi in nuovi record per l’exchange leader di DeFi.

Come evidenziato dalla società di metriche crittografiche Token Terminal il 9 settembre, i ricavi mensili di Uniswap tramite commissioni a settembre hanno già superato il precedente record di entrate dell’agosto 2020 del protocollo e siamo appena arrivati ​​alla seconda settimana del nuovo mese.

Manca una settimana a settembre e @UniswapProtocol ha già superato i suoi ricavi di agosto (commissioni totali pagate). pic.twitter.com/SUvUtnaNm1

– Token Terminal (@tokenterminal) 9 settembre 2020

L’aumento delle entrate arriva quando Uniswap è diventato un pozzo gravitazionale per volume durante l’estate. L’exchange decentralizzato ha stabilito record di volume mensili per tre mesi consecutivi consecutivi ed è decisamente in procinto di farlo per un quarto:

  • Giugno 2020 ($ 452 milioni)
  • Luglio 2020 ($ 1,76 miliardi)
  • Agosto 2020 ($ 6,7 miliardi)
  • Settembre 2020 circa il 9 settembre ($ 6,5 miliardi) 

Inoltre, secondo Token Terminal, questa crescita del volume ha portato Uniswap al ritmo di raggiungere ~ $ 400 milioni di commissioni totali pagate nell’anno. Sono entrate davvero impressionanti per un progetto DeFi giovane e in crescita, indipendentemente da come lo si divide.

Questa ascesa al primetime della criptoeconomia ha messo Uniswap alla portata di mangiare il pranzo di scambi centralizzati per gli anni a venire. Per esempio:

  • Il 29 agosto, il volume di scambi di 24 ore di Uniswap ($ 426 milioni) ha battuto il volume di 24 ore del gigante statunitense Coinbase (348 milioni di dollari) per il la prima volta in assoluto.
  • Il 31 agosto, la coppia di negoziazione ETH / SUSHI di Uniswap è arrivata 175 milioni di dollari in volume – più dei volumi combinati degli scambi centralizzati Bitstamp, Bittrex e Poloniex nella stessa durata.

Il fatto che Uniswap sia diventato la sede principale per molte coppie di token trading così velocemente suggerisce che il predominio del protocollo sugli scambi centralizzati – che sono autorizzati, KYC-ed e basati su account a differenza di Uniswap – è solo all’inizio.

Se il futuro della finanza è aperto e basato su protocolli come pensiamo sia nella criptoeconomia, Uniswap ci dà un’idea di come sarà sempre più quel futuro.

Andando in modalità Bestia

Ultimamente non solo il volume e i ricavi sono aumentati per Uniswap, ma anche per tutto il resto:

  • Traffico verso uniswap.exchange è stato “mooning” quest’estate.
  • Il DEX ha aggiunto quasi 60.000 nuovi utenti nel luglio 2020.
  • 162.000 indirizzi univoci ha interagito con lo scambio nell’agosto 2020, facilmente un nuovo record.
  • Uniswap è diventato temporaneamente il più grande progetto DeFi con 1,77 miliardi di dollari in risparmio gestito il 3 settembre.

Questi progressi arrivano sulla scia dell’introduzione del sistema Uniswap V2 ottimizzato a maggio e in vista dei prossimi contratti V3, l’ultimo dei quali sarà un gamechanger ancora più grande per la criptoeconomia.

Eppure il caro progetto DeFi non è stato privo di tribolazioni ultimamente.

L’attacco del vampiro

Uniswap è un market maker automatizzato (AMM), il che significa che gli utenti possono depositare token per diventare fornitori di liquidità (LP) per la possibilità al rialzo di guadagnare un taglio redditizio delle commissioni di trading di Uniswap.

Alla fine di agosto, un fork di Uniswap chiamato Sushiswap è stato lanciato e ha iniziato a invogliare gli LP Uniswap a saltare la spedizione tramite una distribuzione di token $ SUSHI. L’idea? Trasferisci la liquidità da Uniswap per guadagnare premi $ SUSHI. Questa manovra da allora è stata soprannominata un “Vampire Attack” nello spazio, un riferimento a “sanguinare” un protocollo della sua liquidità.

Tuttavia, entro due settimane dall’arrivo della DeFi di Sushiswap, il suo creatore pseudonimo Chef Nomi ha accecato la comunità vendendo un enorme tesoro di partecipazioni $ SUSHI (dopo aver insistito che non l’avrebbero fatto) per $ 13 milioni di ETH.

Lo stratagemma egoistico ha contaminato in maniera massiccia Sushiswap, ma de facto Vampire Attack è proseguito dopo che Chef Nomi ha ceduto il controllo del progetto a Sam Bankman-Fried, CEO di crypto exchange FTX.

Di conseguenza, il 9 settembre è iniziata una migrazione a un nuovo sistema Sushiswap e in poche ore il valore totale bloccato (TVL) di Uniswap è sceso da 1,43 miliardi di dollari a 409 milioni di dollari. L’episodio ha stimolato la speculazione che Uniswap rilascerà il proprio token presto premierà LP e combatterà il fuoco con il fuoco.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map