Velas

Le capacità della tecnologia blockchain sembrano diventare sempre più forti. Mentre Bitcoin ed Ethereum sono ancora limitati a una capacità di sole 7 e 15 transazioni al secondo (t / ps), rispettivamente, un numero di reti alternative è ora di decine di migliaia.

Uno di questi esempi è il progetto blockchain con sede in Svizzera Velas, chi afferma di avere la capacità di processare fino a 30.000 t / ps, senza cedere alla sicurezza o al decentramento.

Detto questo, abbiamo deciso di esplorare Velas in modo più dettagliato. Se sei interessato a saperne di più su cos’è Velas, come funziona la rete e quali vantaggi offre la tecnologia sottostante, assicurati di leggere la nostra guida approfondita.

Velas

Qual è il concetto di Velas?

Creato nel 2019, Virtual Expanding Learning Autonomous System, o semplicemente “Velas”, è una nuova ed entusiasmante startup blockchain con sede in Svizzera.

Come ora è abbastanza comune per le nuove startup blockchain, Velas è stato lanciato con l’obiettivo generale di risolvere i numerosi problemi che devono affrontare le reti esistenti come Bitcoin. In poche parole, questo è incentrato sulle sfide della scalabilità.

Nel caso di Bitcoin, ad esempio, la rete è ancora limitata a sole 7 transazioni al secondo, con un tempo medio di conferma del blocco di 10 minuti. Per migliorare questi livelli di prestazioni stagnanti, un numero di sviluppatori coinvolti con Bitcoin desidera aumentare la dimensione del blocco delle transazioni.

In tal modo, ciò avrà l’effetto desiderato di aumentare i livelli di scalabilità. Tuttavia, coloro che sono contrari alla mossa sostengono che ciò comporterà un aumento dei rischi per la sicurezza, nonché un allontanamento dal vero decentramento.

Al contrario, il team di Velas sostiene che il loro protocollo blockchain nativo ha la capacità di raggiungere fino a 30.000 t / ps, rimanendo allo stesso tempo al sicuro dalle minacce di un attacco del 51%. Inoltre, la blockchain di Velas rimane sempre decentralizzata.

Esploriamo la tecnologia in modo più dettagliato.

Come funziona la Blockchain Velas?

È importante notare che la blockchain di Velas lo è piuttosto complesso per capire a prima vista. In quanto tale, proveremo a spiegare i fondamenti in termini profani.

Innanzitutto, la blockchain di Velas utilizza un meccanismo di consenso unico e innovativo che chiama “Artificial Intuition Delegated Proof of Stake (AIDPOS)”. Il framework AIDPOS si trova al centro della blockchain di Velas, nella misura in cui è supportato da un processo teorico chiamato ‘Intuizione artificiale’.

Dopo un’ulteriore esplorazione del protocollo dell’intuizione artificiale, il phoneonom cerca di trovare il perfetto equilibrio tra il software artificiale e quello della “coscienza umana”.

In parole povere, ciò significa che la tecnologia sottostante cerca di raccogliere, identificare e valutare modelli e relazioni tra tutti i set di dati che entrano e attraversano la rete Velas. Ciò consente alla blockchain di operare in modo ultra efficiente.

Se e quando il protocollo Artificial Intuition incontra potenziali inefficienze di rete, la rete può apportare modifiche senza dover riconfigurare i criteri di output.

In termini di basi, il team di Velas afferma che questi parametri consentono alla blockchain di convalidare ed elaborare fino a 30.000 t / ps. Ciò equivale a una velocità di blocco al secondo compresa tra 1 secondo e 2 minuti. In definitiva, questo sarà determinato dall’algoritmo di Intuizione Artificiale, basato su fattori come la domanda di rete.

Blockchain Velas

Firme di Schnorr

La maggior parte delle reti blockchain consente solo una singola firma digitale durante l’elaborazione delle transazioni. Di solito si tratta della persona con accesso alla rispettiva chiave privata. Ma cosa sai quando un portafoglio ha più proprietari? È qui che entra in gioco Schnorr Signatures.

La tecnologia garantisce che ogni proprietario di un particolare portafoglio firmi la transazione prima che la blockchain di Velas esegua il trasferimento. Ciò è particolarmente utile nei casi in cui gli account congiunti devono funzionare su una base senza fiducia.

Controlli di sicurezza avanzati

Mentre il team di Velas afferma che la sua blockchain nativa è in grado di gestire fino a 30.000 t / ps, fornisce anche garanzie su pratiche di sicurezza avanzate. In particolare, a causa delle caratteristiche sottostanti dell’algoritmo Delegated Proof of Stake, la rete è efficacemente protetta dal temuto attacco del 51%.

In effetti, affinché un nuovo blocco sia contrassegnato come valido, è necessario un consenso di almeno l’80%. Anche se tecnicamente non impossibile, ottenere l’accesso a un nuovo blocco del ciclo con una maggioranza di nodi dannosi dell’80% è virtualmente al di là delle possibilità.

Inoltre, questi controlli di protezione assicurano che le minacce di un attacco a doppia spesa siano inesistenti.

Tecnologia multi-wallet

Quando si utilizza il portafoglio Velas, gli utenti hanno la capacità di supportare altre criptovalute insieme al token proprietario della piattaforma. Ciò include bitcoin, Ethereum, XRP, Monero ed EOS. Gli utenti Velas possono creare semi di chiavi private dall’interno del portafoglio, archiviare monete non native (supportate) e creare anche backup multisig.

Team Velas, consulenti e partnership

Come è importante per qualsiasi startup blockchain che entra nello spazio, è importante esplorare coloro che stanno dietro al progetto. In primo luogo, la piattaforma è stata fondata dal CEO Alex Alexandrov. Il fondatore è attualmente un membro del consiglio della Blockchain Society Canada.

A supportare il CEO sono numerosi esperti nei settori dello sviluppo blockchain, degli investimenti e del marketing. Velas ha anche una serie di consulenti a bordo per guidare la crescita iniziale del progetto. Ciò include il dottor Moe Levin – CEO di Keynote e Marshall Long – Managing Partner di Mockit Esports.

Se vuoi entrare in contatto con qualcuno del team Velas o semplicemente interagire con la comunità Velas, il progetto è attivo su una serie di canali di social media. Questo include Telegram e Reddit, insieme a Facebook e Twitter.

Oltre al suo core management e al team di consulenti, vale anche la pena notare che Velas ha stretto un paio di partnership con altre controparti del settore. Ciò include il gateway di pagamento di criptovaluta integrato CoinPayments, che utilizzerà il token Velas come valuta nativa per accedere a commissioni di trading scontate.

Inoltre, la piattaforma ha anche collaborato con Mind AI – un collega blockchain protect che cerca di costruire il proprio framework tecnologico sulla blockchain di Velas.

Gettone Velas (VLX)

La blockchain di Velas ha anche la sua criptovaluta proprietaria. Conosciuto come il token Velas, o semplicemente “VLX”, l’asset digitale ha una serie di funzioni chiave.

In primo luogo, poiché il token utilizzato per alimentare la rete Velas, VLX è necessario per alimentare i contratti intelligenti. Inoltre, il token VLX viene utilizzato anche per pagare le transazioni.

Se si utilizza il token VLX all’interno del portafoglio Velas, questo offre agli utenti uno sconto del 25% sulle commissioni. È inoltre disponibile uno sconto del 25% quando si utilizza il token VLX sulla piattaforma CoinPayments, che viene detratto dalle commissioni di trading.

Oltre alle funzioni di cui sopra, il token VLX è anche richiesto per impegnarsi nello staking.

Per chi non lo sapesse, lo staking incentiva gli utenti a bloccare un certo numero di token, con l’obiettivo di supportare la blockchain. In cambio, l’utente sarà abituato a una quota di premi di blocco e commissioni di transazione, proporzionata alla quantità di token che sta puntando.

Nel caso di Velas, sono disponibili anche ulteriori premi per coloro che desiderano contribuire con la potenza della GPU alla rete. In effetti, il team di Velas mira a premiare gli utenti in diretta correlazione con l’importo che contribuiscono all’ecosistema.

In totale, sono stati pre-minati 2 miliardi di token VLX. Questo per consentire a chi attualmente ne è in possesso CoinpaymentsCoin (CPS) token per scambiare le proprie partecipazioni con token VLX, su base comparabile.

Cosa riserva il futuro a Velas?

Poiché Velas è stato lanciato solo quest’anno, il progetto è ancora agli inizi. In effetti, la vendita di token VLX privata è stata avviata solo a luglio. Andando avanti, il progetto si rivolge agli elenchi di scambio questo mese, insieme al lancio ufficiale del suo portafoglio multisig.

Più avanti nel 2019, il team di Velas spera di rilasciare la sua distribuzione Alpha AI. Il 2020 sarà anche un anno impegnativo e ricco di obiettivi ambiziosi. Ad esempio, Velas spera di lanciare il suo portafoglio hardware nel primo trimestre del 2020, così come il suo framework completamente open source.

Conclusione

Anche se si potrebbe sostenere che l’arena blockchain è diventata un po ‘troppo saturata, c’è molto da apprezzare Velas. Sebbene sia ancora agli inizi, il suo meccanismo di consenso unico – Artificial Intuition Delegated Proof of Stake, ha il potenziale per risolvere l’enigma in corso di scalare una rete blockchain a livelli significativi, senza compromettere la sicurezza e il decentramento.

In tal modo, la blockchain di Velas mira a raggiungere 30.000 t / ps, mantenendo allo stesso tempo la rete libera dalle minacce di attività dannose.

Ci piacciono anche le misure innovative che il progetto ha adottato nello sviluppo del portafoglio Velas. Non solo il portafoglio consentirà agli utenti di archiviare criptovalute non native come Bitcoin ed EOS, ma attraverso la sua integrazione con le firme Schnorr, la tecnologia garantisce che i proprietari del portafoglio congiunto siano tenuti a firmare la transazione prima che venga eseguita.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me