Homelend ICO: la piattaforma di prestito ipotecario peer-to-peer Blockchain

Homelend mira a creare una piattaforma di prestito ipotecario peer-to-peer utilizzando la tecnologia blockchain. Poiché il mercato dei prestiti ipotecari è attualmente di 31 trilioni di dollari, il team dietro il progetto vede un grande potenziale. $ 14 trilioni di questo sono solo all’interno del mercato dei mutui degli Stati Uniti.

Sito Web Homelend

Nonostante le enormi dimensioni del mercato dei mutui, il settore non è cambiato molto nel corso degli anni, portando a un sistema di prestito di natura primitiva. Il team di Homelend ha notato che il processo di richiesta e di ottenimento di un mutuo è lungo e complesso e quasi interamente cartaceo. Numerosi sono anche gli intermediari coinvolti, che rallentano il processo aumentando allo stesso tempo i costi per istituti di credito e mutuatari.

Inoltre, è praticamente impossibile per i nuovi giovani mutuatari ottenere un mutuo con il sistema attuale. Ciò esclude milioni di individui che hanno un merito di credito dall’ottenere un mutuo solo a causa dei criteri di valutazione del sistema che il team di Homelend considera obsoleti.

Cosa farà la piattaforma Homelend?

Homelend è una piattaforma di crowdfunding ipotecario di natura decentralizzata e peer-to-peer con due scopi principali. Il team spera di modernizzare l’attuale sistema di prestito, rendendolo più focalizzato sul cliente e migliorando al contempo l’efficienza e l’economicità. Inoltre, il team spera di espandere le opportunità di possedere una casa per l’ultima generazione di mutuatari, lavorando per soddisfare le loro specifiche esigenze e stile di vita.

Come funzionerà Homelend?

Homelend utilizzerà una combinazione di contratti intelligenti e tecnologia di registro distribuito per connettere singoli prestatori e mutuatari tramite una piattaforma end-to-end. Tale piattaforma automatizzerà e snellirà il processo di creazione di mutui per tutte le parti coinvolte.

Quali saranno alcuni vantaggi di Homelend?

Oltre alla capacità di risolvere i problemi sopra menzionati, la piattaforma Homelend fornirà alcuni altri importanti vantaggi. Uno dei vantaggi più evidenti di Homelend è la sua capacità di trasformare un processo di mutuo lungo, manuale e ad alta intensità di carta in uno efficiente, semplificato e per lo più senza carta. Homelend ottiene questo risultato incorporando la logica aziendale predefinita in contratti intelligenti e digitalizzando la documentazione. La piattaforma eliminerà anche i processi non necessari. Il risultato sarà un processo di creazione end-to-end eseguito automaticamente che richiede meno di 20 giorni invece di circa 50.

Vantaggi di Homelend

Anche il processo di prestito Homelend sarà equo, trasparente e facile da usare. I mutuatari possono utilizzare la piattaforma per richiedere un prestito con facilità, quindi monitorare lo stato della loro domanda e persino interagire direttamente con vari istituti di credito.

Il prezzo di ottenere un mutuo diminuirà drasticamente con Homelend grazie alla mancanza di un intermediario e al processo globale semplificato che si concentra sull’efficacia dei costi. A causa della trasparenza, sicurezza e immutabilità della DLT, le banche non sono più tenute a fungere da intermediari per la registrazione delle transazioni.

Infine, il processo per ottenere un mutuo con Homelend sarà sicuro e affidabile poiché i processi cartacei e la centralizzazione si combinano per causare vulnerabilità e insicurezza. I contratti intelligenti e DLT rendono possibile la trasparenza e la sicurezza, anche con transazioni di grandi dimensioni come quelle coinvolte nei mutui.

Cos’è il gettone Homelend e quando avviene la vendita?

Il token Homelend, HMD, alimenta la piattaforma. La funzionalità principale del token è fornire l’accesso alla piattaforma. È anche importante per consentire un flusso di lavoro intuitivo, rapido e fluido. È possibile convertire tutti i token in o da HMD. C’è una fornitura totale di 250 milioni di HMD, ed è un token ERC-20.

Le date per il crowdsale devono essere annunciate, ma la prevendita è iniziata il 1 ° marzo 2018. La data di inizio provvisoria della vendita pubblica è giugno 2018. Durante la vendita, il valore nominale del token HMD è 1 ETH per 1.600 HMD e Homelend accetterà ETH, USD o BTC per gli acquisti. C’è un soft cap di $ 5 milioni di dollari e un hard cap di $ 30 milioni di dollari. Ci saranno anche bonus per gli acquisti effettuati con ETH. La prima settimana della vendita includerà un bonus del 20%, che scende al 15% la seconda settimana e al 10% la terza settimana.

Gettone Homelend

Il 28% dei token è stato assegnato alla prevendita e il 36% alla vendita pubblica. Il venti percento si trova in un fondo di riserva, con l’8 percento riservato ai fondatori e un altro 8 percento ai consulenti e al programma di taglie. I proventi della vendita saranno suddivisi in sviluppo, marketing e community building e amministrazione generale in proporzioni rispettivamente del 40, 35 e 25 percento.

Allocazione dei token

Che aspetto ha la roadmap di Homelend?

Homelend è iniziato nel 2016 quando i fondatori hanno costituito una nuova società. Nel 2017, i fondatori hanno avviato il progetto grazie a contributi di 1 milione di dollari. Più tardi, nel 2017, ha aggiunto un team di esperti in finanza e tecnologia e ha iniziato a progettare l’architettura e il concetto della piattaforma. Ha quindi completato un primo MVP basato sull’infrastruttura client-server, seguito da un secondo MVP basato sulla tecnologia di registro distribuito.

Finora nel 2018, il team ha incorporato DMC Homelend AG a Zugo, in Svizzera; completato i white paper tecnici e commerciali; completato l’evento di generazione di token; e ha iniziato la prevendita.

Roadmap

Il prossimo passo sulla roadmap sarà il crowdfunding pubblico di TGE e l’inserimento di ulteriori esperti finanziari e tecnologici. Successivamente, il team completerà la versione beta con le funzionalità di base HMD con un meccanismo di prestito di crowdfunding puro. Da lì, il team svilupperà versioni beta per i meccanismi di prestito e pooling delle aste. Il 2019 vedrà il test della versione della piattaforma 1.0 sulla testnet con un team di QA. Il team inizierà a sviluppare un agente intelligente per le capacità di investimento di Homelend ed espanderà la piattaforma ad altri mercati.

Conclusione

Homelend porta la tecnologia blockchain nel settore dei mutui, con l’obiettivo di aiutare sia i creditori che i mutuatari. Con la piattaforma, il team spera di risolvere i problemi che attualmente affliggono i prestiti ipotecari, compreso il ricorso a metodi cartacei e l’uso di intermediari, che aumentano i costi e rallentano il processo. Homelend ha il potenziale di successo grazie alle grandi dimensioni del mercato dei prestiti ipotecari e alla sua capacità di risolvere un problema che molti potenziali proprietari di case sperimentano.

link utili

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map