Presentazione di PayPro ICO: mercato finanziario decentralizzato

PayPro ICO

PayPro è orgoglioso di essere il primo vero mercato finanziario sotto forma di organizzazione autonoma decentralizzata, o DAO. Con PayPro, qualsiasi applicazione decentralizzata può offrire i suoi servizi. Il team dietro PayPro vede questo come un bel vantaggio per gli utenti perché le dApp competono tra loro per vedere chi diventa il tuo fornitore, invece di dover competere con altri clienti per trovare quello giusto. Poiché PayPro è nel settore finanziario, questo è in netto contrasto con il modo in cui operano attualmente le banche.

PayPro

Per raggiungere questo obiettivo, PayPro inizierà costruendo un portafoglio universale in grado di memorizzare tutte le criptovalute più popolari, nonché tutti i tipi di token ERC-20. Una volta completato il portafoglio, il team passerà alla costruzione del mercato.

Perché è necessario PayPro?

Secondo il suo white paper, il team di PayPro vede il suo futuro come un luogo in un mondo in cui i contratti intelligenti vengono utilizzati per le attività quotidiane, tra cui assicurazioni, trading e utilizzo di computer decentralizzati. Con così tanta decentralizzazione, il team vede il banking seguire lo stesso percorso.

Gli attuali servizi bancari si stanno muovendo verso una certa decentralizzazione grazie a iniziative e dApp a livello mondiale. Tuttavia, il problema è che non esiste una piattaforma comune in cui gli utenti possono navigare, confrontare e accedere a tutte queste dApp. Il team immagina che il mercato di PayPro diventi questa piattaforma, lavorando in modo simile alla funzione di Google Play per le applicazioni Android, ma nel mondo delle dApp per il settore finanziario.

Man mano che vengono utilizzati più contratti intelligenti, PayPro consentirà agli utenti di mantenere tutte le valute e i contratti intelligenti in un unico portafoglio, eliminando la necessità di avere più portafogli. L’obiettivo finale, come accennato in precedenza, è creare un mercato finanziario decentralizzato che consenta agli utenti di gestire e archiviare tutte le risorse crittografiche, inclusi investimenti, valute e prestiti. PayPro sarà il primo a offrire questo tipo di mercato.

Chi c’è dietro PayPro?

L’amministratore delegato di PayPro è Pablo Ruiz, laureato in giurisprudenza e Master of Science in management, oltre a una società precedente al suo attivo. Il CFO, Gabriel Llambias, ha oltre 10 anni di esperienza nel settore bancario e ha contribuito ad avviare un’altra società. Il CTO, Enric Giribet, ha poco meno di 10 anni di esperienza con la programmazione, inclusi diversi anni con lo sviluppo su blockchain.

PayPro Team

Roger Baiget è lo sviluppatore junior e ha lavorato in Accenture e ha studiato ingegneria delle telecomunicazioni. Il consulente di marketing, Jonas Karlberg, ha fondato AmaZix, la principale società di gestione e coinvolgimento della comunità che è stata fondamentale per molteplici vendite di token di successo. Infine, Josep Sanjuas è il consulente tecnico; ha un dottorato di ricerca. in informatica e una startup nel campo dell’analisi del traffico di rete IP.

Cosa farà il portafoglio?

Il portafoglio di PayPro funzionerà come gli altri portafogli sul mercato, ma offrirà l’ulteriore vantaggio di archiviare tutti i token ERC-20 e le criptovalute popolari. Questo è in netto contrasto con i portafogli esistenti, che tendono a memorizzare solo una manciata di criptovalute. Per creare il portafoglio, il team integrerà Ethereum nel sistema. Una volta completato, il portafoglio può utilizzare il mercato per investire in piattaforme di crowdfunding. Tutti i token ricevuti dall’investimento sarebbero anche memorizzati sul portafoglio, il che significa che tutte le passività e le cripto-attività possono essere archiviate lì. La valuta principale nel portafoglio sarà il token PayPro, che sarà facile da scambiare con altre valute.

Marketplace & amp; Portafoglio

Cosa farà il mercato?

Il mercato finanziario decentralizzato sarà il primo nel suo genere. Il mercato avrà due livelli di decentralizzazione per seguire gli obiettivi degli sviluppatori. Per iniziare, lo costruiranno su Ethereum sotto forma di un’organizzazione autonoma decentralizzata. Per soddisfare i requisiti di un DAO, l’applicazione sarà open source con un’operazione autonoma. L’uso del token crittografico premierà i contributori consentendo anche agli utenti di accedere all’applicazione. Per separare PayPro dalle dApp e lasciarlo classificare come DAO, il mercato prende le decisioni da solo e ha un capitale interno.

Inoltre, PayPro non offrirà i propri servizi, come farebbe una piattaforma centralizzata. Invece, inviterà le dApp finanziarie a offrire i propri servizi senza un processo di screening. Questo sfrutta la decentralizzazione consentendo alle dApp di competere per conquistarti.

Mercato

Cosa ha già realizzato PayPro?

Il 9 gennaio 2015 è nato PayPro. I membri del team avevano l’obiettivo finale di creare una banca, ma hanno deciso di iniziare con uno strumento di pagamento. Il team ha lanciato lo strumento a maggio 2016, dopo aver ottenuto l’autorizzazione dalla Financial Conduct Authority del Regno Unito per essere un istituto di pagamento. A maggio 2017, PayPro aveva un anno intero di transazioni alle spalle, con 100 aziende che utilizzavano lo strumento e transazioni mensili di 500.000 euro.

Nell’aprile 2017, i membri del team hanno deciso di voler far evolvere le loro offerte. Hanno iniziato a esaminare come pensavano che le banche sarebbero state in futuro. Ciò ha portato al rilascio del loro portafoglio iOS nel novembre di quell’anno. Questo portafoglio universale è già in grado di archiviare Bitcoin. Proprio quest’anno, a partire dall’8 gennaio, PayPro ha avuto la sua prevendita ICO. La vendita principale dell’ICO è iniziata il 15 gennaio.

Che aspetto ha la roadmap futura?

La prossima grande novità per PayPro sarà a luglio 2018, quando il team spera di lanciare il mercato. Nel frattempo, gli sviluppatori continueranno ad aggiornare periodicamente il portafoglio, aggiungendo funzionalità per ampliarne l’utilità.

Timeline di PayPro

Cosa dovresti sapere su ICO e token?

Come accennato, la vendita principale dell’ICO è iniziata il 15 gennaio. L’investimento minimo è di 0,5 ETH. L’ICO consentirà al team dietro PayPro di raccogliere i fondi necessari per costruire la piattaforma. Il token PayPro, PIP, è la valuta di punta nell’ecosistema della piattaforma. I fornitori riceveranno PIP al momento della vendita dei loro servizi agli utenti e ogni singolo servizio sul mercato sarà pagato in PIP. Ci sarà anche un secondo token, zPIP, che consente alla comunità di collegare un valore ai servizi che ricevono. Questi zPIP saranno parte integrante del sistema di classificazione per le dApp.

Aggiornare: La vendita di token termina il 26 febbraio alle 21:00.

Tokensale

Conclusione

Sebbene siano disponibili numerosi portafogli e piattaforme di pagamento come dApp e DAO, PayPro offrirà una prospettiva unica. Una volta avviato il marketplace, dovrebbe rivelarsi incredibilmente utile per coloro che vogliono sfruttare le dApp esistenti o appena lanciate ma preferiscono poter visualizzare tutte le opzioni in un unico posto.

link utili

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map