Accedi con Coinbase funziona per ampliare l’utilizzo di Crypto

Accedi con Coinbase

quando Emilie Choi si è iscritto a Coinbase, un livello superiore di M&A in azienda era quasi una cosa sicura. Ha trascorso gli ultimi anni a fare acquisizioni strategiche per Linked-in e ora sembra che stia aiutando Coinbase a fare la stessa cosa. Coinbase ha appena risposto una società di cinque persone chiamata Distributed Systems, ma la loro piattaforma emergente “Login” potrebbe essere una forza importante nel settore dei pagamenti online.

Accedi con Coinbase

Team di sistemi distribuiti, immagine da TechCrunch

Secondo il loro CEO, Nikhil Srinivasan, Distributed Systems ha parlato con Facebook, Robinhood, Binance e Coinbase. Apparentemente Coinbase ha vinto la società, e ora tre dei principali membri di Distributed Systems lavoreranno sulla nuova piattaforma di accesso di Coinbase.

I dettagli su come sarà l’accesso sono ancora imprecisi. Secondo TechCruch, Login sarà una “piattaforma per sviluppatori di app decentralizzate per rendere molto più facile per gli utenti registrarsi e connettere i loro portafogli crittografici”. Questa potrebbe essere solo la punta dell’iceberg, come Nikhil Srinivasan ha chiesto retoricamente a TechCrunch: “Come possiamo consentire a questi dati di identità davvero ricchi di abilitare una nuova classe di applicazioni?”

Coinbase sta diventando grande

Non è difficile vedere che Coinbase punta a una presenza molto più ampia nello spazio online. Nikhil Srinivasan e il co-fondatore di Distributed Systems Alex Kern stanno apparentemente formando un nuovo “team di identità decentralizzato” e svilupperanno la piattaforma di accesso. Dopo questa acquisizione, il team di Distributed Systems avrà accesso ai dati “conosci il tuo cliente (KYC)” che Coinbase ha su 20 milioni di persone che utilizzano i suoi servizi esistenti.

L’obiettivo qui è probabilmente una piattaforma di pagamenti online di livello superiore, nonché un sistema che potrebbe essere integrato con l’infrastruttura bancaria esistente. I dati KYC affidabili sono una parte importante per superare le barriere normative che hanno separato lo spazio crittografico dal sistema bancario consolidato. Se Coinbase sviluppa una piattaforma di pagamenti che può sostituire qualcosa come, oh, diciamo Visa, allora la loro azienda potrebbe trovarsi in una posizione incredibile in futuro.

Un KYC Nexus?

Stabilire dati KYC solidi è fondamentale per consentire agli utenti crittografici di interagire con un’infrastruttura finanziaria consolidata. Sfortunatamente, i dati KYC sono anche alcuni dei dati personali più preziosi che ci siano. Qualunque sia la piattaforma che diventa la destinazione di riferimento per la verifica dell’identità online, sarà sicuramente un obiettivo per i migliori hacker del mondo.

Riciclaggio di denaro Bitcoin

Leggi: Bitcoin e riciclaggio di denaro: guida completa alle normative mondiali

Coinbase dovrà anche affrontare la forte concorrenza di aziende che sono molto, molto più grandi di loro. David Marcus di Facebook ha appena lasciato il consiglio di Coinbase e ha dichiarato esplicitamente che così avrebbe evitato un conflitto di interessi. Tutto ciò indica una corsa imminente per creare una piattaforma di pagamenti online funzionante, che potrebbe essere un gioco vincente prendi tutto.

Anche dopo la recente serie di scandali, che hanno coinvolto la vendita di dati degli utenti ultra sensibili, Facebook è ancora ampiamente utilizzato, ben finanziato e ha un riconoscimento del nome globale. Hanno anche un servizio di messaggistica consolidato che potrebbe essere facilmente modificato per effettuare micro-pagamenti, anche se la loro capacità di rassicurare le persone su come gestiscono i dati privati ​​sembra al momento un grosso svantaggio per Facebook.

Social Crypto potrebbe diventare globale o no

Una cosa che potrebbe perdersi in tutto questo è il fatto che le criptovalute come Bitcoin sono state utilizzate come mezzo di scambio per anni. Molte persone che hanno utilizzato le criptovalute fino a questo punto l’hanno fatto specificamente perché non richiedono la verifica dell’identità né coinvolgono terze parti.

Un’app di messaggistica che funge da intermediario per le transazioni crittografiche potrebbe aiutare ad ampliare l’uso delle criptovalute, ma ci sono molte altre opzioni che non coinvolgono le aziende che stanno chiaramente cercando di crescere nei principali interessi commerciali.

La piattaforma che Facebook potrebbe essere in via di sviluppo potrebbe finire per sembrare qualcosa di simile ad Amazon Prime mescolato con PayPal, ma se questo attirerà o meno gli utenti di criptovaluta esistenti è totalmente sconosciuto. Allo stesso modo, molte persone che attualmente utilizzano piattaforme come Visa probabilmente non cambieranno le loro abitudini perché Coinbase e Facebook stanno riversando denaro in una piattaforma che potrebbe sostituire i sistemi di regolamento esistenti.

Una delle maggiori attrazioni che le criptovalute hanno offerto fino a questo punto è il fatto che le principali società e il sistema bancario esistente non hanno avuto alcun ruolo nel loro funzionamento. Una piattaforma di pagamento progettata per funzionare all’interno del sistema finanziario stabilito ed è sotto il controllo di una società come Facebook, potrebbe non avere il livello di attrattiva di mercato che i suoi creatori sperano che avrà.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map