Ethereum

Un po ‘di intrigo ha colpito la comunità di Ethereum il 2 luglio, quando è stato rivelato che il contratto WithdrawDAO è stato impugnato per sostenere un punto: gli sviluppatori di contratti intelligenti che hanno diritti speciali sono contro lo spirito della finanza decentralizzata.

Il contratto WithdrawDAO, che è stato istituito sulla scia del famigerato hack DAO nel giugno 2016, è rimasto online e non ha limiti di tempo, anche se il suo scopo originale – rimborsare i token DAO per ether (ETH) – è già stato eseguito per molti che sono stati coinvolti.

Ethereum

Il contratto WithdrawDAO non può essere aggiornato e non ha un proprietario diretto, sebbene sia collegato all’account che lo ha distribuito. Questa dinamica ha portato a sollevare le sopracciglia il 1 ° luglio, quando il fondatore di Blockly Darragh Browne ha scoperto per la prima volta l’allora sconosciuto “proprietario / i” del account di distribuzione del contratto aveva segnalato quasi 123.000 ether al lockdrop di Edgeware.

Il / i proprietario / i del contratto WithdrawDAO ha segnalato 122.864 ETH all’Edgeware Lockdrop, dando loro potenzialmente diritto a una grande quantità della distribuzione di token EDG

– Darragh (@dabrowne) 1 luglio 2019

Senza ancora conoscere il contesto del segnale, si è ipotizzato che la persona o le persone responsabili stessero cercando di distribuire EDG, il token associato di Edgeware che viene diffuso nel lockdrop, alle parti interessate che hanno ether in WithdrawDAO.

Tuttavia, quella speculazione finì per essere errata.

Che cos’è Edgeware e perché è importante?

Edgeware è una piattaforma di contratti intelligenti sviluppata come parachain per Polkadot, il protocollo di interoperabilità creato da Parity, che ha supportato il lancio di Edgeware insieme a Commonwealth Labs.

Il token della piattaforma, EDG, viene distribuito tramite un meccanismo di blocco, in cui agli utenti che inviano ETH a un particolare contratto intelligente verrà assegnata un’assegnazione di EDG a seconda di quanto ETH è stato inviato e per quanto tempo è stato inviato. Circa il 90% dei token verrà distribuito pubblicamente, mentre il resto sarà diviso tra Commonwealth Labs e Parity.

Tuttavia, oltre al lockdrop, gli utenti possono anche “segnalare” al proprio ether di ricevere EDG senza dover bloccare temporaneamente ETH in.

Al momento della stampa, tre entità che rispettivamente controllano più di 70.000 ether ciascuna hanno segnalato di partecipare al token drop: WithdrawDAO, Aragon e Polkadot Multi-Sig. In particolare, il contratto Polkadot ha più di 300.000 ETH congelati a tempo indeterminato a causa di Autodistruzione della libreria Parity Multi-Sig fiasco.

Solo gli ultimi due segnali sono seri, tuttavia, poiché ora sappiamo che il segnale WithdrawDAO è stato fatto per protesta. Quella protesta ha messo in dubbio se i creatori di contratti di Ethereum debbano avere privilegi speciali, come poter segnalare gli airdrop – ad es. come Polkadot sta utilizzando l’account che ha distribuito Polkadot Multi-Sig per segnalare a nome dei 300.000 ETH congelati di quel contratto.

“I diritti speciali … è una cattiva idea”, sostiene Nick Johnson

Martedì, lo sviluppatore principale di Ethereum Name Service Nick Johnson si è rivelato come la persona che ha segnalato per conto di WithdrawDAO.

Come Johnson ha continuato a spiegare in un thread post mortem su Twitter, ha segnalato al lockdrop di Edgeware per protestare contro la nozione di “chi dispiega un contratto come avente diritti o poteri speciali”, dicendo che non aveva alcun interesse nell’atto oltre a usarlo per sottolineare che i creatori di contratti non dovrebbero essere visti come proprietari.

Ho segnalato perché trattare il deployer di un contratto come avente diritti o poteri speciali è una cattiva idea: stiamo costruendo sistemi senza fiducia, e questo significa nessun concetto integrato di “proprietario”. Volevo sostenere quell’argomento usando l’altoparlante più forte che avevo.

– nick.eth (@nicksdjohnson) 2 luglio 2019

Per portare quel punto ancora più a casa, Johnson ha pubblicato la chiave privata dell’account che ha creato WithdrawDAO, in modo da neutralizzare pubblicamente il privilegio di quell’account di segnalare al lockdrop di Edgeware.

Continuo a incoraggiare @ HeyEdgeware e tutti gli altri a non arrogare alcun privilegio speciale ai creatori di contratti.

– nick.eth (@nicksdjohnson) 2 luglio 2019

Lo sviluppatore ha concluso il thread invitando il team Edgeware e non solo ad allontanarsi dall’assegnare ai creatori di contratti poteri speciali, poteri che potrebbero essere abusati se esercitati in modo irresponsabile.

Ovviamente, se il progetto del contratto intelligente dovesse portare a termine l’appello di Johnson, i sostenitori di Polkadot non sarebbero più in grado di segnalare per conto dei 300.000 ETH nel Polkadot Multi-Sig.

Ciò significherebbe che la piattaforma di interoperabilità non potrebbe recuperare in modo efficace una parte di quei fondi congelati con l’EDG che sarebbe stata distribuita tramite segnalazione. Tuttavia, non ci sono indicazioni che per ora il segnale di Polkadot verrà ritirato.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me