Blockstack svela la vendita di token di criptovaluta da 50 milioni di dollari conforme a SEC

Blockstack

Blockstack PBC ha recentemente annunciato che la sua controllata, Blockstack Token LLC, ha presentato un deposito presso la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per raccogliere un’offerta di token da $ 50 milioni attraverso il Regolamento A + Framework dell’ente di regolamentazione.

L’azienda sta compiendo sforzi per conformarsi alla SEC e l’approvazione significherebbe che Blockstack potrebbe vendere i suoi token Stacks (STX). Inoltre, un cenno del capo dell’organismo di regolamentazione metterebbe in risalto il token dell’azienda come la prima offerta di token qualificata SEC.

Blockstack

La vendita di token Blockstack potrebbe essere un nuovo capitolo per la raccolta fondi crittografica

Blockstack PBC, una rete informatica blockchain con sede a New York, annunciato giovedì 11 aprile, la sua sussidiaria, Blockstack Token LLC, ha depositato presso la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per raccogliere $ 50 milioni in vendite di token. Secondo il blog dell’azienda, l’offerta di token utilizzerebbe il framework del regolamento A + della SEC.

Il quadro normativo A +, che funge da alternativa alla tradizionale IPO, è una versione aggiornata del Regolamento A. La versione aggiornata offre anche un’esenzione per le società più piccole che desiderano offrire e vendere titoli.

Con il Regulatory A + arrivano due livelli, Tier 1 e Tier 2, con il primo che offre $ 20 milioni e il secondo che offre $ 50 milioni, entrambi su un periodo di 12 mesi. Blockstack ha presentato una dichiarazione di offerta alla SEC utilizzando il Livello 2.

Secondo il archiviazione presentato giovedì, la società offrirà 295 milioni di token stack. La ripartizione includeva 215 milioni di token per $ 0,12 ciascuno e 40 milioni di token per $ 0,30 ciascuno. Blockstack prevede di offrire i restanti 40 milioni di token stack per un “corrispettivo non in contanti” in linea con il suo “App Mining Program”, che verrebbe utilizzato per sviluppare applicazioni standard sulla piattaforma dell’azienda.

Con l’approvazione della SEC, la vendita di token di Blockstack sarebbe la prima offerta di token qualificata dalla SEC. La recente mossa della società avrebbe stabilito il ritmo per gli altri giocatori del settore e avrebbe introdotto token regolamentati.

Vendita di token di criptovaluta conforme a SEC

Il comunicato sottolineava inoltre che la società stava creando un framework in stretta conformità con le linee guida SEC. Parlando ulteriormente della questione, il co-fondatore e CEO di Blockstack PBC, il dottor Muneeb Ali, ha dichiarato:

“Abbiamo seguito un processo di invio confidenziale con la SEC, facendo progressi mentre ci dirigiamo verso un’offerta di token qualificata dalla SEC. Di recente, i mercati statunitensi sono stati chiusi ai progetti crittografici a causa dell’incertezza normativa e crediamo nell’apertura dei mercati statunitensi all’innovazione in questo settore. Abbiamo collaborato con avvocati specializzati in titoli per creare un quadro giuridico che possa consentire ai protocolli blockchain di conformarsi alle normative SEC. Il nostro framework è coerente con le ultime linee guida SEC pubblicate la scorsa settimana. “

Muneeb ha inoltre affermato che il traino della linea normativa è stata una decisione consapevole, con la consapevolezza che richiederebbe molto tempo e molto lavoro.

La SEC ha costantemente indicato la maggior parte delle offerte di token come “titoli”, con i progetti di criptovaluta che si riferiscono invece ai loro token come “utilità”. Nel 2017, il presidente della SEC, Jay Clayton, ha dichiarato che i token e le offerte commercializzate con l’obiettivo di ottenere profitti rientrano nella legge sulla sicurezza degli Stati Uniti. Nell’aprile 2019, la commissione rilasciato un quadro di riferimento che ha cercato di definire chiaramente la categorizzazione delle offerte di token.

Ivy League University che acquista in criptovaluta

Il deposito Blockstack ha inoltre rivelato che anche l’Università di Harvard sta investendo nell’offerta di token da un milione di dollari dell’azienda. La dotazione dell’università insieme ad altri due investitori stanno partecipando alla vendita di token dell’azienda.

Un estratto dal deposito recita:

“Il token advisory board è composto da sette membri. Tre dei membri, Charlie Saravia, Zavain Dar e Rodolfo Gonzalez sono designati di affiliate della Harvard Management Company, Lux Capital e Foundation Capital, rispettivamente, soci limitati del QP Fund che hanno acquistato un totale di 95.833.333 Stacks token “.

I restanti quattro sono membri indipendenti, che includono Koen Langendoen, Arvind Narayanan, Arianna Simpson e Catherine Tucker. Anthony Pompliano di Morgan Creek ha utilizzato il suo account Twitter per twittare il coinvolgimento dell’università.

BREAKING: la dotazione di Harvard ha investito $ 5M – $ 10M direttamente nella vendita di token di Blockstack.

Ciò significa che una delle principali dotazioni universitarie è quella di tenere direttamente i gettoni.

IL VIRUS SI STA DIFFONDENDO &# 128293;

– Pomp &# 127786; (@APompliano) 11 aprile 2019

Nel 2018, anche un’altra Ivy League School, la Yale University, si è dilettata nel mercato delle valute virtuali. L’università ha investito in un fondo di valuta digitale chiamato Paradigm, che ha raccolto 400 milioni di dollari.

Anche con preoccupazioni che vanno dalla mancanza di regolamentazione al riciclaggio di denaro, il coinvolgimento di diverse istituzioni nel mercato delle criptovalute mostra la continua espansione del settore. Con il settore educativo che si sta gradualmente avvicinando alla valuta virtuale, l’adozione è destinata a un massimo storico.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map