Calcolatore dell'attacco del 51%

Solo poche ore fa, un collegamento a un sito Web è apparso su Reddit che mostra all’incirca quanto costerebbe eseguire un attacco del 51% di 1 ora su varie criptovalute proof-of-work come Bitcoin ed Ethereum. Il sito elenca anche un numero di monete PoW molto più piccole ei risultati sono scioccanti. Alcune reti, ha rivelato il sito, sono così facili da sopraffare che hanno un costo di attacco del 51% di $ 0. Questa rivelazione sta inducendo alcuni nella comunità a dubitare dell’efficacia e della sicurezza del PoW per i progetti più piccoli.

La community di Crypto è sotto shock

Il sito ha rivelato come le risorse minerarie possono essere utilizzate come armi per sopraffare facilmente reti più piccole, immagine tramite pixabay.com

Il sito, crypto51.app era appena condiviso su Reddit poche ore fa dall’utente xur17. L’obiettivo del sito è sottolineare alcuni dei punti deboli intrinseci nei modelli di consenso PoW quando il tasso di hash è relativamente basso.

Bitcoin, ad esempio, ha un tasso di hash strabiliante di 33.633 PH / s. Ethereum, il prossimo più grande concorrente ha un tasso di hash altrettanto enorme (dato il suo algoritmo di mining più difficile) di 215 TH / s.

Ciò che diventa interessante è quando ci spostiamo più in basso nell’elenco. Progetti come Ethereum Classic hanno un tasso di hash molto più basso di soli 6 TH / s rispetto ai 215 di Ethereum. Pertanto, il sito stima che il costo di un attacco di 1 ora su ETC sia di circa $ 10.500.

Bytecoin, una criptovaluta per la privacy che era il nonno di Monero, ha un costo deprimentemente basso di soli $ 613 per un attacco riuscito. Scendendo ancora più in basso nella lista, un piccolo progetto chiamato Catcoin che attualmente ha solo un singolo gigahash di hashing rate con l’algoritmo Scrypt può essere attaccato per un prezzo teorico di $ 0. La valuta ha una capitalizzazione di mercato di $ 11 milioni.

Calcolo dei costi di attacco

Allora come sta andando il sito con i suoi prezzi di attacco?

Secondo il sito, utilizza i dati disponibili pubblicamente da NiceHash, un servizio che consente alle persone di affittare una massiccia rete di minatori per estrarre quasi tutte le monete immaginabili. Il servizio può essere affittato per brevi periodi di tempo e si possono ottenere incredibili quantità di hash rate a prezzi competitivi.

Normalmente, le persone usano NiceHash per affittare hash power e indirizzarlo verso un pool di mining di loro scelta. Ciò fa guadagnare al cliente l’output della potenza combinata della potente rete NiceHash. Ma con così tanto potere potenziale a portata di mano di quasi tutti, sembra che NiceHash e servizi simili potrebbero essere efficacemente utilizzati come armi contro catene più piccole.

NiceHash-grado?

Oltre al costo di un attacco, il sito include anche una percentuale che chiama “NiceHash-grado”. Questo numero, secondo il suo creatore, significa che questa è la quantità di energia che NiceHash può produrre rispetto alla rete in generale. In poche parole, maggiore è il numero, maggiori sono le possibilità di un attacco riuscito.

Bitcoin ed Ethereum hanno entrambi tassi relativamente bassi, rispettivamente del 2% e del 3%. Ciò significa che un attacco del 51% da un NiceHash armato sarebbe sostanzialmente insostenibile. Ethereum Classic, tuttavia, ha un incredibile tasso di NiceHash-grado del 95% e Bytecoin ha un tasso di 219%, il che significa che il successo è praticamente garantito.

E i piccoli progetti? I numeri sono ancora più cupi. Un progetto X11 con una capitalizzazione di mercato di $ 557.368 chiamato Cream ha un tasso NiceHash-grado del 1.910.730% (e un costo di 0 $). Il Catcoin precedentemente menzionato ha un tasso simile del 1,419,281%.

Alcuni altri importanti progetti di medie dimensioni includono Dash al 39%, Zcash al 23%, Bitcoin Gold al 333%, Bitcoin Private al 1.085% e Dogecoin al 6%.

Perché farlo?

Questa è la spiegazione del sito su di esso sulla pagina:

Questo sito Web ha lo scopo di far luce sul rischio di attacchi del 51% su criptovalute più piccole. Non ha lo scopo di incoraggiare o aiutare a completare un attacco, ma piuttosto di far parlare le persone del problema e delle potenziali soluzioni.

Il sito afferma inoltre che un importante impulso per la creazione del sito è stato il recente attacco a Bitcoin Gold, in cui si afferma che 18 milioni di dollari sono stati rubati dalla rete.

La pagina fornisce anche alcuni suggerimenti su come mitigare questi tipi di rischi, incluso il passaggio al proof-of-stake o l’utilizzo di ERC-20 o altri token simili che non utilizzano il mining PoW.

La comunità ha risposto a questo sito principalmente con apprezzamento per aver fatto luce su questo potenziale vettore di attacco. Redditor ThomasVeil scrive:

Mi sembra che PoW si estinguerà, ad eccezione di una o due grandi reti. Tutti i più piccoli potrebbero essere rilevati semplicemente cambiando hashrate

È ora di riflettere

Forse ora è il momento per le monete più piccole di riconsiderare la sicurezza di PoW, Immagine tramite pixabay.com

Sebbene questo sito non sia un’affermazione assoluta che PoW sia pericoloso o obsoleto, ne mette in dubbio l’uso in progetti più piccoli che attireranno inevitabilmente un tasso di hash molto inferiore rispetto ai principali attori. È difficile dire come reagiranno i team dietro queste monete a rischio a queste informazioni, ma certamente richiede almeno un certo grado di riflessione e considerazione.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me