CEO di Van Eck: siamo più vicini che mai alla creazione di un ETF Bitcoin

ETF Bitcoin

Solo il CEO di Van Eck Jan van Eck ha parlato con CNBC sul terzo tentativo della sua azienda di lanciare il primo ETF bitcoin al mondo. I due precedenti tentativi dell’azienda sono stati entrambi respinti dalla SEC per vari motivi, ma van Eck non ha ancora intenzione di arrendersi. I suoi commenti suggerirebbero che ora è più fiducioso che mai che l’ETF bitcoin della sua azienda sarà presto una realtà.

ETF Bitcoin

Cos’è un ETF Bitcoin?

Un ETF, o exchange traded fund, è un tipo di investimento che può essere acquistato sui mercati azionari e che per molti versi si comporta proprio come qualsiasi altro titolo. Viene acquistato e venduto come azioni e può produrre dividendi.

In genere, gli ETF sono un modo per diversificare i propri investimenti. Molti ETF, ad esempio, consentono a un investitore di avere esposizione a un ampio numero di società attraverso un unico fondo. Un tipo popolare di ETF è quello che è noto come fondo indicizzato, in cui l’ETF è costituito da un numero uguale o ponderato di azioni di un particolare insieme di società come la S&P 500 o tutte le società di un particolare settore o settore elencate.

Un Bitcoin ETF, d’altra parte, sarebbe un fondo scambiato in dollari e valutato in base al valore di scambio del bitcoin. Ci sono una serie di ragioni per cui questo sarebbe rivoluzionario per il mondo degli investimenti, quindi esaminiamone alcune ora.

Dare accesso a denaro vecchio a denaro nuovo

Uno dei principali ostacoli per le criptovalute è che per molti versi sono di difficile accesso per un gran numero di diversi tipi di investitori. Questo perché la proprietà di bitcoin richiede un alto grado di conoscenza tecnica. Non solo devi essere in grado di acquistarlo, ma devi anche essere in grado di conservarlo in modo sicuro. Non molti investitori medi comprendono la necessità di un portafoglio hardware o di conservare le criptovalute in celle frigorifere.

Inoltre, è improbabile che il tuo investitore medio abbia una profonda comprensione di come funzionano gli indirizzi bitcoin o le commissioni di transazione, o quali sono le differenze tra Bitcoin e Bitcoin Cash.

Il primo ETF Bitcoin sarà rivoluzionario perché consentirà agli investitori tradizionali e ai grandi investitori istituzionali di accedere all’improvviso a questa entusiasmante asset class. Non solo, ma possono farlo senza la necessità di alcuna conoscenza tecnica o paura di perdere le chiavi private.

Un altro grande vantaggio è investire in un ETF Bitcoin renderebbe infinitamente più facile tenere traccia delle tasse e delle plusvalenze. Questo perché i requisiti di dichiarazione fiscale per il possesso di ETF sono ben compresi dai contabili e dai professionisti fiscali.

Cosa c’è di diverso questa volta?

La prossima domanda che dobbiamo porci è perché questo deposito è diverso dai due precedenti falliti. Secondo van Eck, i documenti precedenti erano tutti basati su futures bitcoin e non bitcoin stesso. Il nuovo fondo che esiste attraverso una partnership con SolidX terrà effettivamente bitcoin direttamente e non un derivato di bitcoin.

Intervista di gennaio 2018 tra Jan van Eck e Bob Pisani della CNBC

van Eck ha detto:

“Continueremo a bussare alla porta finché non ci lasceranno passare. La persistenza è il gioco qui. Questo è un deposito molto diverso dagli altri nostri documenti. Le altre dichiarazioni riguardavano i bitcoin futures usciti a dicembre dello scorso anno. E questo è in realtà lo chiamano bitcoin fisico stesso, come GLD. Quindi la fiducia possederebbe bitcoin non un derivato di bitcoin. “

Che ne dici di mantenere il bitcoin al sicuro, o se gli hacker fossero in grado di ottenere l’accesso al Bitcoin del fondo?

van Eck ha risposto: “Le persone di SolidX hanno organizzato un’assicurazione sulla perdita della chiave privata, che è la migliore che si ottiene in questi giorni in termini di custodia”.

Uno dei motivi principali per cui in passato è stato negato il Bitcoin ETF è che la SEC non è stata in grado di verificare la natura dell’investimento o come verificarne il prezzo e il valore. Con il nuovo ETF previsto per l’acquisto e la detenzione diretta di bitcoin, dovrebbe essere molto più facile giustificare il fondo stesso, oltre ad avere un modo ragionevole per tenere traccia del suo prezzo e della conseguente valutazione.

Quando il rapporto della CNBC Bob Pisani che proprio ieri ha intervistato Jay Clayton della SEC ieri per discutere di criptovaluta ha chiesto quanto fosse sicuro di questo terzo deposito, van Eck ha detto a Pisani: “Lo speriamo. Ed è un dialogo e questo è ciò che è diverso in bitcoin rispetto ad altri ETF che puoi lanciare perché il mercato sta cambiando così tanto, l’infrastruttura di mercato “.

Buono per Bitcoin?

L’unico punto su cui riflettere è che un ETF bitcoin andrebbe bene per bitcoin nel suo complesso?

In generale, quella risposta dovrebbe essere un solido sì. Se esiste il primo ETF Bitcoin, seguiranno altri ETF basati su criptovaluta. Questi tipi di ETF serviranno come forza stabilizzante per il mercato perché rappresenteranno molti milioni di dollari di fondi di investitori che acquistano una quantità uguale o maggiore di criptovaluta dal mercato e la tengono in un mezzo di conservazione a freddo sicuro. Ciò ridurrà efficacemente l’offerta circolante della valuta e quindi potrebbe portare a un aumento dei prezzi nel tempo.

Inoltre, questi tipi di fondi renderanno il Bitcoin accessibile a un numero maggiore di investitori e, di conseguenza, aumenterà il profilo delle criptovalute nel suo complesso, portando a un potenziale aumento dell’adozione..

Infine, avere criptovalute negoziate sulle principali borse valori a livello globale porterà inevitabilmente a considerare le criptovalute come un investimento più legittimo e affidabile e potrebbe incoraggiare altri importanti attori come banche e società di investimento a essere coinvolti nella crittografia..

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map