Coinbase gioca a Hardball con Wikileaks Shop: chiude il proprio account

Wikileaks ha chiesto un file embargo globale su Coinbase dopo che la piattaforma ha chiuso l’account di @Wikileaks. In una mossa che ricorda la precedente reazione aziendale e normativa e l’influenza che circonda il fenomeno Wikileaks, lo scambio di Coinbase ha scritto al Negozio Wikileaks avvisandoli della chiusura del proprio conto.

Coinbase Wikileaks Ban

Il negozio Wikileaks afferma che la sospensione è avvenuta senza preavviso o indicazioni preliminari di qualcosa di sbagliato. Il negozio utilizza l’exchange Coinbase per le sue transazioni di criptovaluta. Ora, Wikileaks sta marchiando Coinbase “come un membro inadatto della comunità crittografica” e chiede a tutte le parti di abbandonare la piattaforma, sulla base del suo comportamento sconveniente e autoritario.

Coinbase si unisce a Google, Facebook e altri giganti che cedono alle pressioni

Wikileaks ha detto il 20 aprile 2018, che “Coinbase ha bloccato il negozio ufficiale @Wikileaks dalla sua piattaforma senza preavviso o spiegazione.” Il negozio online ha iniziato a offrire articoli di abbigliamento, accessori per telefoni, libri, poster e adesivi Cryptokitties come parte della sua formazione.

Wikileaks Cryptokitties

Chiaramente sbalordito da quanto è emerso, anche il negozio di Wikileaks ha fatto parte del lettera hanno ricevuto pubblico nel tentativo di sostenere la loro affermazione che la sospensione non era etica e il risultato di un attacco dannoso di Wikileaks di per sé, da parte di parti ancora ferite dall’emergere originale del gruppo. Wikileaks è diventato famoso anni fa quando ha rilasciato flussi di informazioni apparentemente riservate ma spesso rivelatrici di informazioni militari e di altro governo di vari paesi in tutto il mondo.

La lettera ricevuta dal negozio Wikileaks faceva riferimento al Financial Crimes Enforcement Network (Fincen). Una parte dell’estratto pubblicato recita: “Coinbase è un Money Service Business regolamentato sotto Fincen” e come tale è “obbligato a implementare meccanismi di conformità normativa”.

Fincen

Coinbase ha affermato che, “Dopo un’attenta revisione”, la società ha ritenuto che l’account di @Wikileaks si fosse “impegnato in un uso vietato in violazione dei nostri Termini di servizio” e ha proseguito con “dispiacere di informare [@Wikileaks]” che lo scambio avrebbe non essere più in grado di fornire servizi al loro apparentemente un buon cliente. La lettera passa quindi alle istruzioni dettagliate per Wikileaks di ritirare immediatamente qualunque sia il suo saldo rimanente, al fine di uscire dalla piattaforma.

“Ti chiediamo rispettosamente di seguire le istruzioni sullo schermo presentate quando accedi al tuo account Coinbase per inviare qualsiasi saldo residuo fuori sede a un indirizzo esterno”, conclude la lettera.

Il tono educato ha solo ulteriormente infuriato @Wikileaks poiché afferma che manca l’essenza – il vero motivo della risoluzione – poiché in passato non è stata registrata alcuna cattiva condotta. Sembrerebbe che ci sia qualche influenza spuria in gioco sullo sfondo, una mano manipolatrice non rivelata che rimane non identificata in tutte le comunicazioni che ha ricevuto.

Antonopoulos interviene sulla questione

Quando Wikileaks ha iniziato a chiedere un “blocco” globale di Coinbase, Andreas Antonopoulos, l’autore di Bitcoin più venduto, ha valutato la questione dicendo che “abbiamo chiuso il cerchio. L’interesse di molte persone per Bitcoin è iniziato quando Wikileaks era sotto embargo extragiudiziale da parte di Visa, Mc, Paypal e banche. Ora Coinbase ha ripetuto la storia. Oops. “

Andreas

Nella comunità delle criptovalute, una battaglia di basso profilo ha preso forma in silenzio all’interfaccia tra gli interessi acquisiti e la democrazia e la facilità delle valute blockchain. Sebbene Wikileaks ha altri problemi da affrontare al momento, la comprensione accettata in tutto il mondo all’interno della comunità, tuttavia, è che i settori delle attività esistenti reagiranno quando le criptovalute danneggiano i loro interessi, ma che questo tipo di perversione autoritaria del valore della blockchain deve essere nominata, vergognoso ed evitato a tutti i costi. Non è chiaro dove si inseriscano esattamente le recenti macchinazioni di Coinbase, ma il loro comportamento è un anatema per la maggior parte della comunità delle criptovalute.

Rispondendo alle azioni di Coinbase, Wikileaks ha annunciato che richiederà una censura mondiale della Californian Coinbase, rilevando che la sua gestione aveva approvato la decisione ma oscurato la logica alla base della mossa. Antonopoulos ha aggiunto che l’azione Coinbase è stata “puramente simbolica, a differenza del primo embargo. Ora [Wikileaks ha] molte opzioni [per trovare un nuovo scambio]. Ma il simbolismo è un promemoria piuttosto toccante di ciò che significano centralizzazione e regolamenti bancari “.

Antonopoulos si riferiva a un blocco del 2010 dei pagamenti Wikileaks globali e fiat, qualcosa che ha spinto la società a difendere rapidamente e pubblicamente Bitcoin. Sei giorni prima dell’uscita silenziosa del maverick Satoshi Nakamoto dalla comunità, infuriava un dibattito sul forum Bitcointalk tra il fondatore di Bitcoin Nakamoto e altri che stavano promuovendo l’idea di Bitcoin abbracciato da Wikileaks.

Questo momento toccante nel tempo è stato immortalato nel fondatore di Wikileaks Julian Assange’s libro “Quando Google ha incontrato Wikileaks”. Da allora è sempre stato ipotizzato che Nakamoto se ne sia andato in gran parte a causa della politicizzazione in sospeso della sua moneta digitale.

Cheapair.com, un fornitore di Coinbase, ha annunciato che sta abbandonando la piattaforma, apparentemente dopo che Coinbase ha annunciato recenti modifiche ai servizi mercantili. Coinbase ora non supporta più le soluzioni di elaborazione dei commercianti di custodia, ma le ha sostituite con una soluzione gratuita e non di custodia. Cheapair.com ha dichiarato che sta uscendo dalla piattaforma poiché le nuove modifiche non consentono più i suoi migliori interessi né la facilità d’uso dei suoi clienti.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map