Coinbase Index Fund

Coinbase ha appena annunciato che ora accettano investimenti nel loro nuovo prodotto di fondi indicizzati. Il fondo offre esposizione a Bitcoin, Ethereum, Ethereum Classic, Litecoin e Bitcoin Cash. Questo annuncio arriva subito dopo l’annuncio di ieri che la società inizierà presto a supportare Ethereum Classic. Ogni asset sarà presente nel fondo in una proporzione che rappresenta la loro capitalizzazione di mercato. Gli unici problemi? Solo i ricchi possono partecipare e le tasse sono incredibilmente alte.

Coinbase Index Fund

Il Coinbase Index Fund

A prima vista, sembra un po ‘strano chiamarlo un “fondo indicizzato”. Questo perché tradizionalmente i fondi indicizzati sono ETF che rappresentano molte centinaia di investimenti individuali come le azioni di diverse società. Di solito, gli ETF sono costituiti da 100 o più asset individuali. Il fondo indice Coinbase, d’altra parte, è composto solo da cinque.

A parte questo, il fondo fa parte di un servizio relativamente nuovo offerto da Coinbase sotto il suo asset managert braccio.

L’idea alla base del ramo aziendale è quella di offrire agli investitori istituzionali modi per ottenere l’accesso alla criptovaluta dove altrimenti non sarebbero in grado di farlo per paura o per incerta conformità legale. Investendo in un fondo offerto da qualcun altro, riducono il rischio e aumentano la loro apparenza di conformità legale.

Tuttavia, questo fondo non è privo di difetti.

Possono candidarsi solo i ricchi (e residenti negli Stati Uniti)

Un problema evidente che appare immediatamente durante la revisione del post di annuncio scritto dal gestore del portafoglio, Reuben Bramanathan, è che i potenziali investitori devono raggiungere tre minimi molto elevati e rigorosi. Questi includono che l’investitore sia residente negli Stati Uniti, che sia accreditato e che possa sostenere un investimento minimo di $ 250.000.

Chiunque possa investire $ 250.000 in un singolo investimento è già ricco. Ma non solo il minimo è incredibilmente alto, ma devi anche essere “accreditato”. La menzione di questo requisito nella pagina di registrazione rimanda a un sito Web della SEC, investor.gov. Questo sito afferma che per qualificarsi come accreditato, devi avere un reddito di $ 200.000 o più come individuo negli ultimi due anni e aspettarti che continui, oppure devi avere un patrimonio netto di oltre $ 1 milione, escluso il valore della tua residenza o casa principale. Inutile dire che soddisfare questi requisiti ti metterebbe facilmente nell’1% dei guadagni più alti.

Un ultimo potenziale negativo da considerare è che il fondo addebita una commissione elevata del 2% all’anno. Questo è alto perché se lo confronti con un fornitore di fondi indicizzati consolidato come Vanguard, come il loro popolare fondo indicizzato Vanguard Total Stock Market, potresti aspettarti di pagare 0,04% come commissione di spesa del fondo. Come puoi vedere, il 2% è drasticamente più alto in confronto e dovrebbe essere preso in considerazione per chi è abbastanza ricco da poter anche considerare il fondo Coinbase.

Investitori individuali liberi di duplicare il fondo

Supponiamo che per qualsiasi motivo tu sia un normale investitore individuale, non sia accreditato o non residente negli Stati Uniti, ma desideri comunque avere accesso a questo tipo di struttura di investimento. Fortunatamente per te, poiché questo fondo indicizzato è piuttosto piccolo in termini di numero di attività che offre, dovrebbe essere abbastanza facile replicare questo fondo su scala minore. Cioè, si potrebbero acquistare le cinque attività in un portafoglio di qualsiasi dimensione, ma mantenere la percentuale esatta di partecipazioni come Coinbase elenca nel proprio fondo.

Composizione

Composizione del Coinbase Index Fund

Anche se sei idoneo all’acquisto dal fondo Coinbase, potrebbero esserci numerosi vantaggi nel farlo da solo.

Innanzitutto, se intendi mantenere l’investimento per diversi anni, le commissioni sarebbero probabilmente molto più basse se lo facessi da solo. Anche se devi acquistare le tue risorse da Coinbase e pagare una commissione per farlo, sarebbe solo una commissione una tantum e non una commissione annuale ricorrente basata su percentuale.

In secondo luogo, se decidi di gestire questo fondo da solo, puoi farlo mantenendo il controllo totale di tutte le attività all’interno del fondo. Se la sicurezza è un problema, tutte e cinque queste risorse sono compatibili con i portafogli hardware. Ciò significa che puoi configurare il portafoglio, acquistare e trasferire i fondi e poi dimenticartene finché non sei pronto per incassare.

È un fondo indicizzato l’approccio giusto per Crypto?

Per riassumere, Coinbase che offre il suo fondo indicizzato è interessante in quanto potrebbe consentire a un gruppo molto specifico di investitori di entrare in criptovaluta che altrimenti non sarebbe stato in grado o disposto a entrare.

Ma un approccio indicizzato è il modo giusto per investire in criptovaluta? Alla fine, spetta al singolo investitore decidere. Per alcune persone, forse un approccio ibrido di investire in un indice come questo (gestito da te o da qualcun altro) e quindi tenere gli occhi e le orecchie aperti per altre interessanti opportunità crittografiche potrebbe produrre i migliori risultati. Oppure, forse solo restare con le blue chip dello spazio ti farebbe ottenere risultati migliori. Qualunque cosa tu decida di fare, assicurati solo di sapere cosa stai facendo e di poter tollerare le perdite che potrebbero derivarne.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me