Comunità di criptovalute imperturbate dal ritardo dell’ETF Bitcoin di VanEck

Lettera di Vaneck alla SEC

Nonostante il fatto che Bitcoin (BTC) sia apparentemente fuori da un mercato ribassista, il settore delle criptovalute sottostante è ancora suscettibile alle cattive notizie. Solo poche settimane fa, Binance è stato rivelato di aver perso $ 40 milioni di BTC e iFinex, la società madre di Bitfinex e Tether, è stata sottoposta a fuoco legale.

E più recentemente, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha rivelato che non approverà una proposta di fondi negoziati in borsa (ETF) di Bitcoin da VanEck e SolidX, e lo farà invece ritardando il suo verdetto.

Lettera di Vaneck alla SEC

Sebbene questa notizia avrebbe ucciso l’atmosfera nel 2017 e nel 2018, il mercato è rimasto ampiamente indifferente a ciò che alcuni chiamano un “non evento”.

Verdetto ritardato sull’ETF Bitcoin di VanEck

In un documento archiviato Lunedì dalla SEC, l’agenzia ha rivelato che eserciterà il suo diritto di ritardare di 90 giorni la sua decisione sulla proposta di VanEck, fissando la prossima scadenza al 19 agosto. L’agenzia ha citato preoccupazioni come la mancanza di infrastrutture sufficienti per prevenire “atti e pratiche fraudolente e manipolative”.

Non sono stati forniti esempi specifici, ma la SEC è stata probabilmente attivata per negare tale applicazione dopo che apparentemente un’entità ha attivato un flash crash da $ 1.700 la scorsa settimana e dopo che Bitfinex si è rivelato potenzialmente illiquido.

Questa notizia arriva pochi giorni dopo che la SEC ha emesso un verdetto simile su un’applicazione simile da parte di Bitwise, che sta anche cercando un timbro di approvazione regolamentare sul suo fondo criptato.

Come previsto, la SEC ha ritardato la proposta di VanEck bitcoin ETF. Leggi l’ordine qui: https://t.co/OB3TBgVGwg.

La nuova scadenza di VanEck è il 19 agosto. La SEC può & probabilmente ritarderà ancora una volta la scadenza finale del 18 ottobre.

Sembra che questa sia la spiegazione giusta: https://t.co/bkzeVRt1Hg

– Jake Chervinsky (@jchervinsky) 20 maggio 2019

Per quanto possa sembrare straziante, queste manovre normative erano del tutto previste. Jake Chervinsky, un avvocato specializzato in criptovalute ex Kobre & Kim, ha spiegato questo fine settimana che il mercato delle criptovalute non è pronto per un prodotto regolamentato.

Sottolinea il fatto che nell’ordine di rinvio del verdetto Bitwise, lo staff della SEC ha menzionato la natura, l’efficienza e la suscettibilità manipolativa del mercato Bitcoin, suggerendo che il fatto che è tutt’altro che amichevole nei confronti delle condizioni attuali.

Il documento prosegue quindi facendo riferimento al rapporto Bitwise secondo cui il 95% di tutti i volumi di Bitcoin spot sono falsi, il che aveva lo scopo di confortare la SEC, non di infastidirla.

Per farla breve, non ci si aspettava che la SEC fosse pronta ad addentrarsi a capofitto nella criptovaluta, nonostante gli sviluppi che sono stati fatti in termini di custodia, sorveglianza e maturità complessiva del mercato.

Queste ciniche aspettative hanno permesso all’intero spazio di scrollarsi di dosso questa recente notizia, quasi come se nulla fosse accaduto. Il sentimento è ancora alto, in altre parole. Gabor Gurbacs, uno stratega degli asset digitali presso VanEck, ha affermato che la spinta della sua azienda verso la creazione di mercati degli asset digitali “meglio regolamentati, più sicuri e più liquidi” non cesserà con questa notizia.

Altri hanno semplicemente sottolineato che BTC è in realtà aumentato del 5% dall’ultimo commento della SEC, accentuando il fatto che questa notizia non ha ostacolato in alcun modo questo mercato. come commerciante “Mr. TA ” scrive, “Ora che le sciocchezze dell’ETF sono fuori mano, penso che i mercati siano liberi di salire di nuovo.”

Il VanEck SolidX #Bitcoin #ETF decisione è stata rinviata dalla SEC. Continuiamo il duro lavoro verso mercati delle risorse digitali più regolamentati, più sicuri e più liquidi. Il bitcoin è troppo grande per essere ignorato. Vires in numeris! Documento pubblico e tempistiche: https://t.co/F9cV95CHKN pic.twitter.com/hgyhVE0nJr

– Gabor Gurbacs (@gaborgurbacs) 20 maggio 2019

Abbiamo anche bisogno di un ETF?

Questo pone la domanda: abbiamo anche bisogno di un ETF Bitcoin a questo punto? Probabilmente no. Il fatto è che il mercato delle criptovalute si sta finanziando con o senza un ETF. Come attira l’attenzione il famoso commentatore “The Don”, presto milioni di consumatori comuni saranno in grado di acquistare Bitcoin e altre valute digitali direttamente dai loro conti TD Ameritrade ed E * Trade, salvo che le voci siano ovviamente false.

Possono ritardare il nostro ETF, ma non possono ritardare i progressi che abbiamo fatto negli ultimi 6 mesi. Presto milioni di persone potranno acquistare direttamente dal proprio account Ameritrade. &# 128640;&# 128640;&# 128640;&# 128640; $ BTC

– The Don (@DonnyCrypto) 20 maggio 2019

Ancora più importante, Bakkt, il gioco di criptovaluta sostenuto dal proprietario del NYSE, dovrebbe lanciare il suo contratto future su Bitcoin sostenuto fisicamente a luglio. Sebbene questo non sia un ETF di per sé, molti si aspettano che questo prodotto abbia un effetto positivo simile sul mercato delle criptovalute sottostante come un ETF.

Tuttavia, c’è ancora speranza per un ETF. Come segnalato da Decrypt Media, Il commissario della SEC Hester Peirce ha detto ai partecipanti alla conferenza di Consensus, New York, che ora, o anche un anno fa, è il momento giusto per un ETF. Il fatto che l’ecosistema delle criptovalute abbia una “donna dentro” fa ben sperare per gli ETF, basta dare un po ‘di tempo.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map