Criptovaluta e blockchain aggiunti all ‘”esame più brutale” del CFA Institute nel mondo

Esame CFA

Potrebbe non essere arrivato con pompa e colore, ma le criptovalute stanno chiaramente arrivando a Wall Street. O come Stephen Horan dice, potrebbe essere “ufficialmente arrivato a Wall Street”, con il Istituto Chartered Financial Analyst (CFA) introdurre criptovalute e argomenti blockchain al loro esame di accreditamento.

Il miglior esame di analista finanziario, noto per essere impegnativo nei confronti dei partecipanti, e spesso indicato come “l’esame più brutale del mondo‘Ha preso atto di valute digitali in espansione e tecnologia blockchain.

Esame CFA

A partire dal prossimo anno, i professionisti che desiderano essere accreditati nella carta devono completare gli esami su criptovalute e blockchain nel loro curriculum di livello I e II. Il programma charter ha tre livelli nel suo programma e ha incluso i settori emergenti Fintech nella sua materia di gestione degli investimenti.

Ciò avviene tra l’interesse crescente e un importante scossone all’interno del cripto-spazio per quanto riguarda i regolamenti e l’accettazione istituzionale. Anche con le attuali, non così impressionanti, prestazioni crittografiche finora quest’anno, l’industria in generale continua su una traiettoria ascendente. Ciò è evidente nella valutazione del CFA in cui i partecipanti al sondaggio e i focus group hanno mostrato intrighi nella tecnologia. Per prestargli ulteriore credito, anche i giganti di Wall Street stanno mostrando interesse ad entrare nel settore.

Pesi pesanti sulla scena

A maggio, David Solomon, direttore operativo di Goldman Sachs nonché presidente ed erede, ha avvertito dell’intenzione del gigante del mercato di entrare più in profondità nei mercati delle criptovalute. Ha parlato di espansione in Bitcoin e futures. Secondo lui, Goldman Sachs sta cercando di adattarsi alle dinamiche in evoluzione nel settore finanziario. Sebbene esplori “con cautela” le possibilità con le criptovalute, la principale banca americana ascolta con attenzione i suoi clienti e accompagna con loro le loro avventure.

In una mossa simile, Venrock, un ramo di venture capital della Rockefeller Foundation ha firmato una partnership con Coinfund con sede a Brooklyn per investire in criptovalute. Questi cambiamenti positivi verso l’adozione delle criptovalute da parte dei leader finanziari mondiali, individualmente e generalmente in associazione con Wall Street, suggeriscono che Cryptocurrency e Blockchain devono essere compresi meglio per aiutare il loro sviluppo.

Wall Street e amp; Bitcoin

Leggi: esame del rapporto di amore-odio di Wall Street con Bitcoin

Il boom di Bitcoin del 2017 ha stimolato diversi settori in un brevissimo lasso di tempo. Così com’è, la finanza e la crittografia sono così intrecciate che non si può parlare dell’una senza l’altra. All’orizzonte ci sono state negoziazione di futures, fondi di custodia ed ETF, che hanno attirato investitori istituzionali sulla scena.

“Il campo sta avanzando rapidamente ed è durevole.” Il direttore generale per l’istruzione generale e il programma di studi presso l’istituto di Charlottesville, Virginia, CFA ha commentato.

L’industria delle criptovalute così com’è opera in una zona grigia legale; ci sono preoccupazioni per la manipolazione del mercato e il riciclaggio di denaro, nonché le frodi nel trading di asset digitali e le offerte iniziali di monete. Blockchain deve ancora dimostrare la sua tecnologia all’avanguardia nell’impatto del mondo reale ei prezzi delle criptovalute continuano a sentirsi depressi. Tuttavia, di fronte a tutto ciò, gli osservatori sono molto ottimisti riguardo al settore in rapida maturazione.

L’introduzione di esami crittografici e blockchain da parte del CFA è un vantaggio importante per il settore in crescita. In qualità di potente attore nel settore finanziario, la recente mossa di CFA conferisce alle criptovalute la legittimità di cui hanno disperatamente bisogno. Con una forte attenzione all’etica nei suoi programmi, l’istituto metterà alla prova i soggetti anche sui loro argomenti di etica professionale. Ciò aiuterà ad affrontare l’etica evidentemente mancante che si trova in alcune aree della cripto-sfera.

Professionisti accreditati

L’istituto fondato nel 1963 si vanta di aver formato 150.000 professionisti finanziari titolari di charter che formano la più grande associazione mondiale nella professione finanziaria. Nel 2017, 227031 candidati provenienti da oltre 91 paesi si sono registrati per i prestigiosi esami e li hanno sostenuti a giugno. La maggior parte delle registrazioni proveniva dall’Asia, il continente leader nell’adozione delle criptovalute. Accanto a criptovalute e blockchain, gli altri soggetti Fintech che ottengono il cenno del capo sono; Machine learning, AI, Big Data e trading automatizzato.

CFA non è solo in questa ricerca. All’inizio di febbraio, la Chartered Alternative Investment Analyst Association (CAIA) ha annunciato il lanciare del suo Chartered Alternative Data Analyst (CADA). L’iniziativa è incentrata sulla promozione dell’istruzione sulla digitalizzazione e sul Fintech, esplorando come il loro aumento influenzerà il settore finanziario. Allo stesso modo, il Digital Currency Council ha sviluppato un programma di accreditamento per professionisti specializzati in criptovalute e tecnologia blockchain.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map