Ethereum

La marcia verso il consenso del proof-of-stake (PoS) continua secondo i piani per la rete Ethereum.

Il 2 maggio, il ricercatore della Fondazione Ethereum Justin Drake ha notato durante il 17 ° invito degli implementatori “ETH 2.0” che la specifica del codice per la prima fase della transizione PoS – “Fase Zero” come è stata soprannominata – doveva essere completata entro il 30 giugno, a meno di due mesi di distanza.

Phase Zero è la prima di una serie di fasi di sviluppo che costituiscono il prossimo aggiornamento di Serenity, che vedrà Ethereum abbracciare un trio di innovazioni in scala nella tecnologia di Casper, Plasma e sharding..

Ethereum

Fase Zero sarà responsabile della creazione delle fondamenta dell’aggiornamento Serenity istituendo la cosiddetta Beacon Chain, che faciliterà la convalida del blocco PoS tramite Casper e in cima a cui verranno issati gli ultimi sviluppi di Serenity, ad es. Il meccanismo di partizionamento orizzontale della fase due.

Come Bitcoin, Ethereum attualmente sfrutta il mining proof-of-work (PoW) per ottenere il consenso sulla sua catena. Ma a differenza della rete crittografica OG, i costruttori di Ethereum hanno utilizzato PoW solo per scopi di bootstrap prima della loro transizione pianificata a PoS, che ora è figurativamente all’orizzonte.

“Entro la fine della fase due, è un sistema completo […] Attualmente, la fase zero è molto vicina al completamento”, ha osservato il co-creatore di Ethereum Vitalik Buterin alla conferenza ETHCapetown il mese scorso.

Il già citato Drake ha detto che il periodo intermedio sarà incentrato sul dare gli ultimi ritocchi al design di Fase Zero:

“Ho continuato a pettinare la Fase Zero in preparazione del congelamento delle specifiche a cui miriamo per il 30 giugno. Siamo ancora molto sulla buona strada […] stanno arrivando delle semplificazioni, il che è fantastico e il processo di pettinatura fine serve anche per trovare i bug finali “.

A gennaio, la comunità di sviluppo di Ethereum ha pubblicato per la prima volta il rilascio v0.1 della specifica Serenity, che ha ospitato i progetti inaugurali di ETH 2.0. Da allora, è cresciuto il clamore sull’avvicinarsi del tanto atteso turno del PoS del progetto.

Oggi segna il primissimo rilascio della versione ETH2.0. Congratulazioni a tutti! &# 127881; https://t.co/8lh2x0TPyJ

– tchain.eth (@terencechain) 31 gennaio 2019

Justin Drake ha notato durante il 17 ° invito degli implementatori “ETH 2.0” che la specifica del codice per la prima fase della transizione PoS – “Fase Zero” come è stata soprannominata – doveva essere completata entro il 30 giugno, a meno di due mesi di distanza.

“La fase 0 nella v0.1 è relativamente completa e si avvicina alla stabilità”, dichiarava all’epoca la specifica della v0.1.

Ethereum è stato in prima pagina negli ultimi tempi

Ethereum ha goduto di un vantaggio nell’adozione aziendale finora nel 2019.

A febbraio, il gigante bancario JP Morgan ha annunciato che la sua moneta JPM sarebbe stata rilasciata su Quorum, il fork autorizzato di Ethereum da Morgan. Il mese scorso, la principale banca francese SocGen ha emesso un’obbligazione tokenizzata tramite Ethereum e Samsung avrebbe iniziato a lavorare su quello che potrebbe essere un fork privato della blockchain.

Sempre in aprile, la centrale di contabilità “Big Four” EY ha rilasciato al pubblico dominio il suo protocollo Nightfall, un sistema di transazione a prova di zero-knowledge (ZKP) che consente alle aziende di effettuare transazioni private sulla rete pubblica Ethereum.

Di conseguenza, anche alcune grandi parrucche hanno visto la loro curiosità stuzzicata. Questa settimana, il CEO di Tesla e SpaceX ha chiesto a Vitalik Buterin cosa dovrebbe essere sviluppato su Ethereum e Buterin ha offerto una serie di notevoli possibilità.

Riducendo lo zoom, le parti interessate della comunità si sono scervellate sul modo migliore per attualizzare la sostenibilità tra gli sviluppatori open source che lavorano su Ethereum, con opzioni come il finanziamento dell’emissione di blocchi, le organizzazioni autonome decentralizzate indipendenti (DAO) e le microdonazioni che sono state dibattute nelle ultime settimane.

Un’altra dinamica che ha recentemente portato i sostenitori dell’ETH a scervellarsi è stata la proposta di modifica del consenso ProgPoW.

Considerato un mezzo per mitigare i minatori ASIC durante i giorni del canto del cigno della catena ETH 1.0 PoW, il gruppo di collaboratori di Ethereum Cat Herders si è assicurato un audit del codice ProgPoW e, se tutti i controlli, il codice è destinato a essere implementato in Il prossimo aggiornamento di manutenzione di Istanbul di Ethereum.

Un po ‘di scalpore è stato anche causato dal nuovo aggiornamento di ethereum.org sito web. Molti avevano detto che il sito era atteso da tempo per un restyling, ma i critici sostengono che la riprogettazione ha lasciato molto a desiderare. Ulteriori correzioni potrebbe essere in arrivo in genere.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me