Il miliardario Buffett colpisce ancora Bitcoin: afferma che Crypto è per i ciarlatani

Profilo di Warren Buffett

Dal momento che Bitcoin (BTC) ha raccolto una parvenza di trazione sulla scena finanziaria globale, la maggior parte degli incumbent conservatori dei mercati legacy ha esitato a lodare la criptovaluta. Questo tema è stato cementato lunedì, quando Warren Buffett, uno degli uomini più ricchi del mondo, ha raddoppiato il suo cinismo nei confronti di BTC e dei suoi crociati, se vuoi. Diciamo solo che non è troppo soddisfatto del Bitcoin.

Profilo di Warren Buffett

Warren Buffett Adamant che Bitcoin è una “delusione”

Bitcoin è intrinsecamente un movimento anti-establishment. Satoshi Nakamoto, lo pseudonimo creatore / i del progetto, ha intenzionalmente incorporato un titolo relativo alla Grande recessione del 2008 dal Financial Times nella coinbase del primo blocco di Bitcoin. Questa chiamata alle armi poco appariscente ha portato rapidamente molti libertari, anarchici e attori di un calibro simile a radunarsi dietro la prima iterazione del denaro digitale decentralizzato al mondo.

La dicotomia tra la ragion d’essere dei netizen pro-criptovaluta e quelle detenute dai più grandi nomi di Wall Street ha catalizzato il discorso, poiché i due gruppi non sono riusciti a raggiungere un terreno comune sulle questioni economiche. La legione di Wall Street stava ricevendo un notevole impulso il 25 febbraio, quando Warren “Oracle of Omaha” Buffett, valutato a 82 miliardi di dollari statunitensi non troppo malandati, ha preso lo “Squawk Box” della CNBC per lamentarsi di BTC. Buffett non si è trattenuto con i suoi commenti feroci.

Il CEO di Berkshire Hathaway, che si dice possieda ancora un telefono a conchiglia che potrebbe far ricordare a molti la fine del millennio, ha spiegato che ai suoi occhi, mentre le tecnologie blockchain hanno “importanza”, Bitcoin non ha alcun “valore unico”. La battuta di Buffett, che viene dopo che ha chiamato famigeratamente la criptovaluta di punta “veleno per topi al quadrato”, è probabilmente in riferimento alla convinzione comune di Joes e Jills che nulla di tangibile stia sostenendo il valore di BTC, poiché è ‘stampato’ dal ‘nulla ‘. Buffett ha fatto riferimento a questo, ma in un chiaro fraintendimento del modo in cui operano le blockchain basate su Proof of Work, quando ha affermato:

“Non produce nulla. Lo fissi tutto il giorno e escono i piccoli Bitcoin o qualcosa del genere. È un’illusione, fondamentalmente. “

Abbastanza divertente, tuttavia, l’investitore di fama mondiale ha notato che si sente dispiaciuto per i possessori di Bitcoin, spiegando che gli investitori in questa nascente asset class nutrono attivamente le loro speranze che le criptovalute cambieranno le loro vite. Ma Buffett ha concluso che quando si riducono i BTC, il sistema di difficoltà e offerta limitata può essere “geniale”, ma non ha molto valore e attira i ciarlatani.

Non l’unico cripto cinico

Buffett, ovviamente, non è il primo economista nato nell’era pre-Internet ad aver criticato Bitcoin. Nouriel “Dr. Doom “Roubini, ad esempio, ha affermato che in più occasioni, non solo le tecnologie blockchain non sono molto migliori di un” foglio di calcolo glorificato “, ma che BTC dovrebbe anche avere valore zero. Su Twitter, ha anche osservato che le criptovalute sono “la madre (e il padre) di tutte le bolle”, aggiungendo che non sarebbe sorpreso di vedere Bitcoin sgonfiarsi rapidamente, quasi come un palloncino con uno spillo..

L’amministratore delegato di JP Morgan, Jamie Dimon, ha anche colpito la criptovaluta, definendola non molto meglio di una frode. Mentre da allora ha ritrattato quel commento, Dimon ha spiegato una volta che le uniche valute digitali che si aspetta di avere successo sono quelle emesse dai governi o dalle istituzioni di Wall Street, come la sua.

Anche Bill Gates ha litigato con l’ecosistema delle criptovalute. In un panel con Buffett e il partner criminale di Oracle, Charlie Munger, Gates pro-innovazione ha spiegato che Bitcoin è un tipo di investimento “puro” teoria degli sciocchi più grandi “, aggiungendo che avrebbe cortocircuito BTC se potesse trovare un modo.

Hanno sbagliato?

Mentre i commenti dei cinici hanno una parvenza di valore, molti appassionati di criptovaluta hanno affermato di non aver capito il punto. Sostengono che proprio come le valute legali, il valore di Bitcoin è negli occhi di chi guarda, il che rende assurdo affermare che l’asset non è basato su nulla.

Inoltre, si potrebbe sostenere che le criptovalute hanno un valore immenso da un punto di vista a lungo termine, in quanto sono adeguate coperture contro il mondo finanziario legacy. Travis Kling, chief investment officer dell’Ikigai di Los Angeles, ha recentemente affermato che Bitcoin è una copertura perfetta contro “l’irresponsabilità della politica fiscale e monetaria”. Ha aggiunto che la crescita del debito detenuto da governi, consumatori e istituzioni è anche il modo in cui “scriveresti la sceneggiatura” per l’adozione di un asset non sovrano, deflazionistico e decentralizzato che non ha legami con nessun singolo entità.

Ma alla fine i sostenitori dell’anti-establishment ne usciranno vincitori?

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map