Il parlamentare malese spinge le normative sulla crittografia mentre la moneta Harapan si avvicina al debutto

Moneta di Harapan

Il prossimo lancio di Moneta di Harapan (HRP) è oggetto di critiche nel parlamento malese. Il notiziario locale in lingua inglese The Star ha riferito che il deputato Fahmi Fadzil, che è il direttore del Partito per la giustizia popolare (PKR) della Malesia, ha espresso preoccupazioni su cosa potrebbe significare HRP per il panorama politico malese.

A differenza della maggior parte delle criptovalute, Harapan Coin è stata progettata per supportare l’attuale partito di opposizione malese. Con una missione del genere, è facile capire perché molti nel governo malese potrebbero voler saperne di più sul progetto.

Moneta di Harapan

La Malesia è stata un focolaio di scandali di corruzione negli ultimi mesi, poiché il regime del presidente uscente ha lasciato il posto a un enorme deposito di dati di prove che suggeriscono pratiche corrotte.

Il deputato Fahmi Fadzil lo ha affermato,

“La natura anonima della criptovaluta può aprirci a una serie di problemi e dobbiamo attendere le linee guida della Bank Negara Malaysia (BNM o la banca centrale della nazione) in merito alla criptovaluta.”

Harapan Coin è unica

Non dovrebbe sorprendere il fatto che il deputato Fahmi Fadzil sia un membro del partito al governo in Malesia e abbia sollevato preoccupazioni sulla “natura anonima della criptovaluta”.

L’esatto meccanismo con cui Harapan Coin sarebbe stata trasformata in una valuta utile è stato ancora descritto. Praticamente chiunque può creare una criptovaluta, ma convincere le persone a scambiare i loro BTC, ETH e altre criptovalute liquide per essa è un’altra storia.

Secondo il gruppo che sta lavorando per distribuire Harapan Coin, il progetto è sostenuto da “un gruppo di cittadini malesi patriottici e preoccupati, dentro e fuori la Malesia”, il che è piuttosto vago per gli attuali standard KYC.

Uno strumento di finanziamento interessante

Chiunque ci sia dietro Harapan Coin, la struttura del potere in Malesia sta sicuramente prestando attenzione.

È ironico che ora combattuto l’ex primo ministro malese Datuk Seri Najib Razak ha notato i rischi di Harapan Coin, poiché è ora accusato di numerosi casi di riciclaggio di denaro.

In una certa misura esiste un rischio connesso a qualsiasi tipo di prezioso strumento di liquidazione e le leggi bancarie in Malaysia non hanno fatto nulla per arginare l’ondata di corruzione nell’ex governo di Razak.

Harapan Coin apre nuove possibilità per i gruppi di opposizione in Malesia, che è una nazione perennemente afflitta da una qualche forma di corruzione del governo.

Rendere anonime le donazioni politiche più o meno livella il campo di gioco per i malesi ordinari, la cui classe politica sa già come pompare denaro oscuro in un sistema politico che lo sopporta.

Le valute nazionali potrebbero essere un’opzione migliore

Le criptovalute politicamente caricate potrebbero non avere l’attrattiva diffusa che i loro creatori sperano. Le Isole Marshall stanno adottando un approccio diverso allo sviluppo di criptovalute, ma sembra che sia altrettanto politicamente caricato.

L’attuale presidente della piccola nazione insulare è appena sopravvissuta a un voto che l’avrebbe spogliata della presidenza, con l’accusa che la sua scelta di sostenere la formazione di una criptovaluta nazionale ha danneggiato la reputazione della nazione.

Il presidente Heine pensa che le Isole Marshall dovrebbero adottare una nuova criptovaluta, chiamata sovrana (SOV), che competerebbe direttamente con il dollaro USA.

Secondo la Nikkei Asian Review, Marshallese Finanza Il ministro Brenson Wase ha dichiarato che il suo governo andrebbe avanti con il sovrano e prevede di vendere metà della fornitura iniziale agli investitori offshore. La restante metà sarebbe stata tenuta in custodia e potrebbe essere data al Marshallese.

Avvertimenti dall’alto

Ad oggi, non è stato fornito un lasso di tempo per l’ICO del sovrano, ma il FMI non ha perso tempo ad avvertire i marshallesi sui rischi connessi alla rottura dei ranghi con il cartello bancario globale.

Nonostante il fatto che secondo il ministro dell’assistenza al presidente marshallese, David Paul, il sovrano ha corso legale, il L’FMI ​​l’ha detto al mondo,”Le autorità marshallesi sono ben consapevoli del fatto che l’emissione di una criptovaluta con corso legale mette RMI in acque inesplorate e che ci sono molti rischi coinvolti nell’emissione della SOV”, tramite un rapporto dell’entità.

Hanno continuato affermando che: “Tuttavia, credono di poter risolvere questi problemi. Hanno creato un comitato di alto rango per esaminare tutti i rischi, compresi quelli sollevati dal FMI e dal Tesoro degli Stati Uniti, e quelli discussi durante le audizioni pubbliche sulla legislazione “.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map