Intervista esclusiva: le licenze di valuta virtuale proteggono il pubblico afferma Washington DFI

DFI

Uno dei più grandi ostacoli ai progetti di criptovaluta che hanno sede o che trattano con l’America è stata la legislazione e le regole poco chiare. A peggiorare le cose, ogni stato degli Stati Uniti ha il proprio insieme di leggi unico. Alcuni stati hanno persino scelto di richiedere alle aziende crittografiche di ottenere licenze, come la famigerata “Bit License” di New York.

DFI

Con così tante domande senza risposta, abbiamo deciso di contattare il Dipartimento delle istituzioni finanziarie dello Stato di Washington, o DFI, che è responsabile del rilascio delle licenze per le società di criptovaluta. Unisciti a noi mentre chiacchieriamo con Charles Clark, Vice Direttore dell’Agenzia & Direttore dei servizi ai consumatori del Washington State DFI.

Charles Clark

Charles Clark, immagine da dfi.wa.Gov

La nostra intervista esclusiva con Charles Clark, Washington DFI

Robert DeVoe, Blockonomi.com: Qual è la tua opinione generale sulle criptovalute come il bitcoin? Il DFI o lo Stato di Washington hanno una posizione positiva, negativa o neutra su di loro??

Charles Clark, DFI dello Stato di Washington: Anche se non sosteniamo alcuna azienda, prodotto o investimento, vogliamo che le aziende innovative facciano affari qui a Washington. Di conseguenza, la nostra posizione è neutrale riguardo a criptovalute specifiche, ma ci sforziamo di fornire chiarezza su come le aziende innovative che utilizzano le criptovalute possono fare affari qui in conformità con le nostre leggi sui trasmettitori di denaro. Siamo disposti a incontrare le start-up e parlare dei nostri requisiti di licenza. Lavoriamo anche duramente per esaminare prontamente le nuove applicazioni per la licenza in modo che le aziende possano immettere il loro prodotto o servizio sul mercato.

Questa agenzia regola la trasmissione di denaro ai sensi dell’Uniform Money Services Act dello stato, capitolo 19.230 RCW e capitolo 208-690 WAC. La regolamentazione della valuta virtuale rientra in tale legge. Abbiamo acquisito familiarità con i modelli di business della valuta virtuale diversi anni fa. Abbiamo creato una guida provvisoria per chiarire che la legge esistente regolava le attività che venivano condotte. Con un ampio contributo dell’industria, abbiamo modificato in parte lo statuto per codificare la guida provvisoria. Abbiamo quindi recentemente modificato le norme di attuazione della legge per chiarire ulteriormente la legge.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Roberto: Qual è l’obiettivo principale dello Stato di Washington che richiede la registrazione di determinate società e gruppi?

Charles: La concessione di licenze per le attività aziendali raggiunge una serie di obiettivi. Uno è la protezione dei consumatori. Richiedendo controlli in background su funzionari e proprietari, garantendo un adeguato patrimonio netto e vincoli ed esaminando le società per la conformità con la legge, inclusa la conformità con le leggi antiriciclaggio, il pubblico è protetto meglio. La licenza aiuta anche a garantire la fiducia del pubblico sul fatto che coloro che forniscono servizi finanziari operano nel rispetto della legge. La licenza aiuta anche a creare condizioni di parità tra le imprese con modelli di business uguali o simili o con le stesse attività.

“… Washington si impegna a fornire chiarezza su come le aziende possono operare con successo in conformità con la nostra legge.”

Roberto: Gli Stati Uniti sono probabilmente rimasti indietro sulla tendenza della criptovaluta, con molte start-up che scelgono di evitare di trattare con gli Stati Uniti del tutto a causa di leggi federali poco chiare e leggi incoerenti da stato a stato. Ritieni che richiedere alle aziende di registrarsi sia un deterrente alla crescita e all’innovazione, o è puramente un tentativo di proteggere i consumatori?

Charles: Molti stati richiedono la licenza per il trasferimento di denaro per le aziende che utilizzano valuta virtuale nelle attività di trasmissione di denaro. Tuttavia, gli statuti del trasmettitore di denaro statale venivano spesso adottati prima della creazione di criptovalute. A Washington, con le recenti modifiche alla nostra legge sul trasmettitore di denaro, abbiamo semplicemente fornito chiarezza su come le aziende innovative possono operare a Washington in conformità con la nostra vecchia legge sul trasmettitore di denaro.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Non possiamo parlare per altri stati, ma Washington si impegna a fornire chiarezza su come le aziende possono operare con successo in conformità con la nostra legge. A livello nazionale, ci impegniamo anche a fare la nostra parte per aiutare a semplificare le licenze statali. In particolare, stiamo conducendo uno sforzo multi-stato per snellire le licenze statali di emittenti di denaro attraverso il nostro accordo di licenza MSB con altri stati. Attualmente 18 stati hanno firmato l’accordo. Ecco qualche informazione in più sull’accordo.

Roberto: In parole povere, quali sono alcune delle differenze tra la famigerata “licenza bit” di New York e ciò che lo Stato di Washington richiede?

Charles: New York ha creato un tipo di licenza completamente nuovo per regolare le valute virtuali. Come con molti altri stati, la legge esistente di Washington già copriva la trasmissione di denaro utilizzando valuta virtuale. Washington ha semplicemente apportato alcune modifiche alla legge esistente per fornire chiarimenti e maggiori dettagli su come una società di valuta virtuale può operare in conformità con la legge sul trasmettitore di denaro.

“Questi requisiti minimi di licenza sono in atto per proteggere il pubblico.”

Roberto: Attualmente, solo una piccola manciata di grandi aziende è riuscita a ottenere la licenza necessaria per lo Stato di Washington. Alcuni di questi esempi includono società da miliardi di dollari come Coinbase, Square e l’exchange noto come Bittrex. Gli attuali requisiti di licenza soffocano o impediscono ai giocatori più piccoli di ottenere la licenza? Con così tante aziende coinvolte nella criptovaluta, perché solo così poche sono state in grado di garantire questa licenza? Molte aziende sono state rifiutate?

Charles: Il nostro primo licenziatario di valuta virtuale era un’azienda molto piccola, in cui entrambi i proprietari avevano altri lavori a tempo pieno e avevano un’idea per un nuovo modello di business. Quell’azienda è ora fiorente e in crescita secondo il nostro regolamento. Alcuni dei nostri altri licenziatari di valuta virtuale non sono grandi aziende. Nella nostra esperienza, molte aziende scelgono di evitare la regolamentazione. Altre società, tuttavia, potrebbero non avere i mezzi finanziari o per qualche altro motivo non sono in grado di soddisfare i requisiti di licenza. Questi requisiti minimi di licenza sono in atto per proteggere il pubblico.

Raramente rifiutiamo aziende o neghiamo licenze. Piuttosto, siamo impegnati in una discussione aperta con i richiedenti la licenza sui nostri requisiti. Quando una società ci contatta per chiedere informazioni sulla licenza e se stabiliamo che la società non sarà in grado di soddisfare i requisiti di licenza, ne discutiamo con la società ed è più probabile che la domanda non venga presentata. Se è stata presentata una domanda, la società ritira spesso la sua domanda se scopre di non essere in grado di soddisfare i requisiti.

“Alcune aziende si sono lamentate dei requisiti di legge e alcune aziende si sono espresse positivamente sui requisiti”.

Roberto: Se un cittadino medio dello Stato di Washington è contrario allo stato che impone requisiti di registrazione alle start-up, cosa dovrebbe fare per far sentire la propria voce?

Charles: Possono contattare i loro rappresentanti eletti alla legislatura di Washington.

Roberto: Qual è stato il feedback delle società di criptovaluta per lo stato? Hanno espresso la preoccupazione che i requisiti attuali siano troppo difficili da soddisfare o ci sono stati feedback positivi??

Charles: Abbiamo ricevuto un ampio contributo dalle parti interessate durante i nostri emendamenti alla legge e durante la regolamentazione. Alcune aziende si sono lamentate dei requisiti di legge e alcune aziende hanno espresso parere positivo sui requisiti. Il feedback positivo è stato che le aziende apprezzano la chiarezza che è stata fornita a Washington, che ha permesso alle aziende di andare avanti sapendo di essere conformi alla legge di Washington.

Pensieri finali

La buona notizia è che, almeno per lo Stato di Washington, il DFI è disposto a rispondere alle domande e fornire un po ‘di chiarezza necessaria. La cattiva notizia è che i requisiti di licenza, sebbene progettati per proteggere i consumatori, possono ancora impedire agli innovatori più piccoli di essere in grado di ottenere la licenza.

Indipendentemente da ciò, i nostri ringraziamenti vanno al signor Charles Clark e al team del DFI per aver risposto alla nostra richiesta di intervista.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map