L’HMRC britannico investe nella tecnologia per rintracciare gli evasori fiscali crittografici

UK

Her Majesty’s Revenue and Customs (HMRC), l’agenzia fiscale del Regno Unito ha aperto un contratto per l’acquisto di un software di analisi di cripto-asset e blockchain. L’HMRC ha in programma di utilizzare questo software nella sua campagna per combattere l’evasione fiscale delle criptovalute a partire da febbraio 2020.

Ufficio delle imposte britannico che combatte contro gli evasori fiscali criptati

Secondo il notiziario Le notizie, L’ufficio delle imposte del Regno Unito sta raddoppiando gli evasori fiscali crittografici a partire da febbraio 2020. L’HMRC è alla ricerca di un fornitore di un software di analisi di criptovalute e blockchain per monitorare bitcoin (BTC) e altre transazioni crittografiche.

L’agenzia delle imposte ha recentemente aperto un contratto di licenza da $ 130.000 (£ 100.000) per acquisire un software di analisi per monitorare e tracciare le transazioni crittografiche.

Secondo una dichiarazione dell’HMRC, l’ufficio delle imposte riconosce le opzioni di pagamento messe a disposizione dalle criptovalute e il suo utilizzo da parte dei criminali informatici per evasione fiscale e riciclaggio di denaro.

 Un estratto dalla dichiarazione si legge:

“Le criptovalute, come Bitcoin ed Ethereum, forniscono un mezzo per trasferire valore tra le parti che interagiscono. Questi servizi sono sempre più utilizzati per una serie di scopi, dai trasferimenti internazionali di denaro, alla vendita di servizi digitali, al personale pagante, all’evasione fiscale e al riciclaggio di denaro “.

L’HMRC ha inoltre specificato che saranno preferiti i fornitori che offrono software in grado di tracciare valute digitali incentrate sulla privacy come Dash, Zcash e Monero.

I fornitori e i fornitori interessati possono iniziare a inviare le loro domande entro lunedì (27 gennaio 2020).

La scadenza di venerdì (31 gennaio 2020) è stata fissata poiché l’HMRC prevede che il contratto inizi ufficialmente entro lunedì (17 febbraio 2020).

HMRC vuole monitorare i truffatori crittografici

L’ufficio delle imposte ha dichiarato che la sua decisione di perseguire un prodotto commerciale deriva dall’incapacità di strumenti online gratuiti e analisi umane di tracciare accuratamente le transazioni crittografiche e le fluttuazioni di valore nelle criptovalute.

L’ufficio delle imposte ha osservato che:

“Molte di queste transazioni di criptovalute sono registrate pubblicamente in un libro mastro noto come blockchain. Sebbene le transazioni siano generalmente pubbliche, i partecipanti che le effettuano non lo sono. “

L’HMRC sta cercando di dotare i suoi dipartimenti di Fraud Investigation Service (FIS) e Digital Support and Innovation (DSI) con un software di monitoraggio delle criptovalute per colmare il divario di intelligence e fare luce su come il trading di criptovalute supporti attualmente l’attività criminale.

L’ufficio delle imposte ritiene che i suoi team FIS-DSI otterranno di più se dotati di software di monitoraggio crittografico in grado di analizzare i cluster. Con questo, l’ufficio delle imposte sarà in grado di attribuire le transazioni a società di criptovaluta che forniscono criptovaluta mescolando truffe ed eseguendo operazioni di dark web.

L’Agenzia delle Entrate ha detto:

“Stiamo cercando la fornitura di uno strumento che supporterà metodi di raccolta di informazioni per identificare e raggruppare le transazioni di cripto-asset in transazioni collegate e identificare quelle collegate a fornitori di servizi di crittografia”.

Secondo l’HMRC, il fornitore sarà scelto in base alla sua capacità e competenza nel campo del tracciamento di cripto-asset. L’agenzia delle imposte ha anche affermato che il fornitore di servizi deve disporre di persone pertinenti e risorse adeguate.

Già nel dicembre 2018, l’HMRC ha rilasciato un documento dettagliato che descriveva in dettaglio come sarebbe stata imposta la criptovaluta agli investitori. L’agenzia delle imposte ha affermato che il documento funge da continuazione dei precedenti rapporti del governo in materia di criptovaluta e beni virtuali.

Autorità fiscali attente alla conformità

L’HMRC di Britains è l’ultima autorità fiscale ad intensificare il proprio gioco contro il crescente problema degli evasori fiscali e dei crimini informatici legati alle criptovalute.

Ci sono state anche segnalazioni di persone che hanno ricevuto pene detentive per atti di riciclaggio di denaro criptato, nonché società investigative che monitorano attentamente le transazioni fraudolente..

Blockonomi aveva precedentemente riferito che l’Internal Revenue Service (IRS) degli Stati Uniti ha pubblicato le linee guida sulla tassazione delle criptovalute nell’ottobre 2019. L’IRS ha affermato che le nuove leggi mirano a colpire gli evasori fiscali criptati.

Nell’aprile 2019, un hacker danese di 33 anni avrebbe ricevuto una condanna a quattro anni di reclusione per riciclaggio di denaro bitcoin e pirateria informatica di servizi di asset digitali privati.

L’arresto di un sospetto riciclaggio di denaro criptato è stato segnalato nell’aprile 2019. Il sospetto stava presumibilmente estraendo criptovaluta e usandola per finanziare operazioni antidroga..

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map