L’IRS aumenta gli avvertimenti contro l’evasione fiscale dei Bitcoin

Blockchain IRS

Per l’Internal Revenue Service (IRS) il pagamento delle tasse sui bitcoin è diventato una questione prioritaria, poiché l’agenzia fiscale ha recentemente distribuito oltre 10.000 lettere a diversi investitori bitcoin. L’IRS ha cercato di arginare la questione dell’evasione fiscale da parte dei detentori di valuta virtuale, anche se senza una chiara guida fiscale criptata.

Blockchain IRS

IRS pubblica lettere di avvertimento ai proprietari di Bitcoin statunitensi

L’IRS, l’ente responsabile della riscossione delle tasse dai contribuenti negli Stati Uniti, ha pubblicato una guida fiscale sui bitcoin nel 2014, nota come avviso 2014-21. Nell’avviso, l’IRS classifica la valuta digitale come proprietà e, pertanto, le leggi fiscali associate alla proprietà negli Stati Uniti sono applicabili alla valuta virtuale.

Tuttavia, molti critici ed esperti hanno affermato che le linee guida fiscali sui bitcoin nel 2014 mancano di chiarezza e non si adattano al mercato delle valute virtuali in continua evoluzione. Molti americani sono confusi su come segnalare le tasse sui bitcoin, con alcuni inconsapevolmente contrarre debiti.

Gli utenti di criptovalute hanno quindi chiesto all’IRS di emettere una linea guida fiscale più solida che informi meglio i contribuenti e li assista nell’adempimento dei loro obblighi fiscali quando utilizzano bitcoin e altre criptovalute.

Charles Rettig, il Commissario dell’IRS, ha risposto a una lettera di un Congressional Blockchain Caucus, chiedendo all’IRS di fornire ulteriori chiarimenti per l’utente crittografico statunitense. Secondo Rettig, l’ente fiscale si stava preparando a pubblicare un’altra guida fiscale sulla criptovaluta.

Anche se la guida attesa non è ancora stata pubblicata, l’IRS distribuito oltre 10.000 lettere a investitori in valuta virtuale. Secondo Bloomberg, le lettere di avvertimento avevano fondamentalmente due toni: un tono severo e un tono più gentile.

Mentre le lettere dal tono “severo” istruivano gli investitori in valuta digitale a fare chiarezza con le loro transazioni crittografiche effettuate tra il 2013 e il 2017, le lettere “più delicate” incoraggiavano gli investitori che potrebbero non essere consapevoli dei loro obblighi fiscali a presentare una dichiarazione modificata o insolvente.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Nel tuo migliore interesse, fai rapporto all’IRS

L’IRS ha inoltre avvertito che avrebbe controllato fonti accurate come le istituzioni finanziarie, per verificare le risposte dei contribuenti.

Diversi esperti fiscali hanno espresso opinioni in merito alle lettere di avvertimento IRS, con la maggior parte di loro che esortava gli investitori a riferirsi all’autorità fiscale.

Un litigator fiscale con sede a Chicago, Guinevere Moore, ha detto che l’agenzia fiscale stava usando le lettere per costringere gli evasori fiscali di bitcoin a rispettare le norme fiscali, piuttosto che rimorchiare il percorso del procedimento penale.

Moore ha aggiunto che i destinatari delle lettere “più gentili” sono molto probabilmente studenti che si sono impegnati nel trading di criptovalute all’insaputa dei loro genitori o che non sapevano come segnalare le loro transazioni crittografiche. A queste categorie di destinatari, Moore ha consigliato di presentare una dichiarazione modificata.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Un altro avvocato fiscale, James Creech con sede a San Francisco, ha detto che nascondersi dall’IRS è stata una perdita di tempo. Nelle parole di Creech:

“Per il 90% delle persone non vale il tempo o lo sforzo per combattere o nascondersi dall’IRS. Modifica i rendimenti, prendi i grumi, paga le tasse e le sanzioni e considerati fortunato ad avere guadagni crittografici invece di perdite crittografiche. “

Creech, tuttavia, si è affrettato ad avvertire che gli investitori che non hanno segnalato grandi transazioni crittografiche in passato dovrebbero evitare di presentare una dichiarazione modificata in quanto implicherebbe il contribuente. Invece, tali persone dovrebbero chiedere consiglio a un avvocato.

L’ex vice commissario IRS e avvocato fiscale, Mark Matthews, ha aggiunto che sarebbe pericoloso per gli investitori in criptovaluta che mentono all’agenzia fiscale, in particolare i destinatari della dura lettera.

Per Jason Tyra, tuttavia, qualunque decisione prendano gli investitori in criptovaluta non farebbe alcuna differenza in quanto non esiste un percorso sicuro. Tyra ha aggiunto che negoziare una pena detentiva minore era la via d’uscita.

Leggi fiscali sui bitcoin in tutto il mondo

Le autorità fiscali in diverse giurisdizioni sembrano essere entusiaste del rigoroso rispetto delle tasse sui bitcoin. Blockonomi ha riferito nel 2018 che l’autorità fiscale spagnola ha lanciato un programma volto a identificare i detentori / investitori di criptovalute e convincere questi titolari di criptovaluta a pagare le tasse.

L’Australia, d’altra parte, ha stabilito leggi fiscali sfavorevoli per i possessori di valuta digitale. Le draconiane leggi fiscali criptate del paese hanno costretto un detentore di valuta virtuale a pagare un’enorme tassa del 500% sulle partecipazioni in valuta virtuale.

Nel maggio 2019, Her Majesty’s Revenue and Customs (HMRC), l’agenzia fiscale del Regno Unito, ha pubblicato una linea guida fiscale aggiornata per gli investitori in valuta digitale.

Tuttavia, ci sono altre giurisdizioni che rinunciano alla tassa sui bitcoin. L’Inland Revenue Authority of Singapore (IRAS) ha recentemente rilasciato un file bozza che esenterebbe bitcoin e altre criptovalute dalla tassa sui beni e sui servizi (GST).

Altri paesi in cui transazioni bitcoin non sono tassati includono Malta, Svizzera, Bielorussia, Malesia, Portogallo e Germania,

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
Adblock
detector
map