La FDA ha consigliato di adottare la tecnologia Blockchain per il monitoraggio dei farmaci

Prestito Blockchain

MediLedger, una rete basata su blockchain su misura per l’industria farmaceutica, ha pubblicato un rapporto in cui afferma che la Food and Drug Administration (FDA) statunitense potrebbe trarre vantaggio dall’adozione della blockchain nella lotta contro i farmaci contraffatti.

MediLegder Network potrebbe rivoluzionare il monitoraggio dei farmaci della FDA

Secondo a rapporto pubblicato da MediLegder un progetto pilota approvato dalla FDA, l’adozione della tecnologia blockchain potrebbe aumentare la capacità dell’agenzia di tracciare e monitorare i farmaci da prescrizione negli Stati Uniti.

MediLegder, istituito a giugno 2019, fa parte della mossa della FDA per garantire la conformità con il Drug Supply Chain and Security Act (DSCSA) che dovrebbe essere pienamente implementato entro il 2023. L’atto richiede che le parti interessate del settore tengano traccia delle modifiche legali nella proprietà dei farmaci nella catena di fornitura.

Secondo il rapporto, la rete blockchain di MediLegder potrebbe aiutare le organizzazioni a tenere registrazioni accurate dei farmaci prescritti legalmente acquistati e in generale fornire servizi sanitari migliori per i pazienti. Un estratto dal rapporto recita:

“È convinzione del gruppo di lavoro che, in assenza di un punto centrale di condivisione dei dati come altri paesi hanno scelto di implementare, la catena di approvvigionamento degli Stati Uniti ne risentirà poiché le aziende lottano per mantenere i dati accuratamente e completamente condivisi tra un’ampia varietà di partner e sistemi e formati tecnici. Ciò significa che in caso di una grave crisi di salute pubblica, le parti interessate e gli agenti faranno fatica a individuare e mettere in quarantena il prodotto sospetto in modo tempestivo, continuando a mettere in gioco la vita dei pazienti “.

Inoltre, il rapporto ha rivelato che l’industria medica può ottenere la piena conformità alla privacy dei dati ed evitare la fuga di informazioni riservate adottando una tecnologia a prova di conoscenza zero alimentata dalla rete blockchain di MediLedger. Tuttavia, il successo a lungo termine di una soluzione blockchain farmaceutica interoperabile dipende da una forte partecipazione e adozione da parte di tutte le parti interessate del settore, secondo il rapporto.

Adozione di Blockchain in Provenance e SCM

La rete blockchain di MediLedger è sviluppata e amministrata da Chronicled, una società tecnologica con sede a San Francisco. Dopo aver ricevuto l’approvazione per eseguire un progetto pilota nel 2019, la società ha iniziato a collaborare con le principali organizzazioni della catena di fornitura farmaceutica per testare il potenziale della rete blockchain per aiutare la FDA a far rispettare la conformità DSCSA.

Il progetto pilota comprendeva un gruppo di lavoro di 25 aziende leader come il colosso farmaceutico multinazionale Pfizer, la società di gestione di canali e contratti Genentech, il grossista di farmaci AmerisourceBergen e la multinazionale al dettaglio Walmart, per citarne alcuni.

Commentando lo stato di avanzamento del progetto, il CEO di Chronicled, Sussane Somerville ha osservato:

“Siamo molto lieti che le aziende di tutto il settore abbiano aderito a Chronicled nel progetto pilota MediLedger FDA. Siamo stati in grado di dimostrare che una soluzione blockchain è fattibile per soddisfare i requisiti DSCSA del 2023 e abbiamo il privilegio di prendere parte a rendere la catena di fornitura dei farmaci negli Stati Uniti più sicura per i pazienti “.

Secondo Sommerville, il progetto è stato fondato su tre tecnologie chiave: zero-knowledge per facilitare la privacy per la messaggistica e il trasferimento dei dati, un registro blockchain per la verifica delle transazioni condivise e l’esecuzione di contratti intelligenti e un sistema di messaggistica privato per fornire l’interazione tra i clienti e il trading partner nella catena di fornitura.

I rappresentanti di Genentech e Pfizer hanno affermato che il progetto ha dimostrato un impegno diffuso da parte del settore nello sviluppo di un sistema interoperabile che aiuti la FDA a raggiungere la piena conformità DSCSA.

Oltre all’industria farmaceutica, altri piloti blockchain stanno cercando di utilizzare la tecnologia in aree come la Provenance and Supply Chain Management (SCM). Come precedentemente riportato da Blockonomi nel gennaio 2019, Carico Café Connoisseur, un’azienda di caffè con sede in Uganda, ha annunciato l’utilizzo della tecnologia blockchain per tracciare le merci lungo la sua catena di approvvigionamento.

Nel dicembre 2018, TEMCO, una piattaforma SCM, ha svelato una partnership con lo sviluppatore di blockchain bitcoin Rootstock. La coppia ha promesso di fornire una soluzione per la catena di approvvigionamento in grado di collegare sistemi di catena di approvvigionamento isolati e offrire ai clienti dati di tracciamento in tempo reale.

Nel gennaio 2019, la Havard University ha rivelato la sua collaborazione con The Levi Strauss Company e il think tank New America per sviluppare una piattaforma basata su blockchain che potrebbe potenzialmente sostituire i revisori esterni della salute e della sicurezza della fabbrica.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map