La rete di fondi con sede nel Regno Unito Calastone passerà alla Blockchain nel 2019

Calastone Blockchain

Calastone, una rete globale di fondi con sede a Londra, ha annunciato che nel 2019 cambierà completamente il suo intero sistema per i servizi di compensazione del commercio di fondi su blockchain, Rapporti Reuters.

Il passaggio alla blockchain dovrebbe trasformare i servizi attuali utilizzando un libro mastro condiviso per automatizzare milioni di messaggi che vengono inviati tra controparti su base mensile, per un valore totale di circa 217 miliardi di dollari. Calastone è responsabile dell’elaborazione delle negoziazioni di fondi comuni di investimento per ben centinaia di società finanziarie, tra cui Invesco, Schroders e J.P. Morgan Asset Management.

Calastone Blockchain

Processi più veloci

Secondo il rapporto, l’attuale sistema richiede tre messaggi da inviare digitalmente tra le imprese ogni volta che acquistano in un fondo. Il primo messaggio è quello di effettuare un ordine, il secondo è quello di agire come una ricevuta di un’offerta e il terzo messaggio è una conferma del prezzo. Il passaggio alla blockchain dovrebbe accelerare il processo e ridurre i costi di comunicazione per Calastone.

Andrew Tomlinson, Chief Marketing Officer di Calastone, ha dichiarato a Reuters nel rapporto:

“Più puoi automatizzare, più riduci i rischi, più snellisci e più acceleri.”

Citando i dati di Deloitte, Calastone ritiene che l’adozione della tecnologia blockchain potrebbe far risparmiare all’industria globale dei fondi circa 4,3 miliardi di dollari su base annua, fornendo l’ottimizzazione di vari processi di regolamento e negoziazione. È, tuttavia, degno di nota che la sua cifra non tiene conto del mercato degli Stati Uniti, dove il Depository Trust & Clearing Corporation ha già sviluppato un sistema centralizzato per il regolamento commerciale.

Il mercato dei Fondi sta lottando con costi crescenti, in parte sostenuti dalle misure normative più severe imposte dopo la crisi finanziaria globale del 2008.

Blockchain Exploration

Sebbene la tecnologia blockchain sia emersa come mezzo per aiutare a monitorare la proprietà di Bitcoin e di altre risorse crittografiche, le principali società finanziarie sono state in grado di esplorare il potenziale della tecnologia per ridurre i costi e realizzare processi finanziari semplificati.

In una transazione finanziaria tradizionale, alle società, dai gestori patrimoniali agli agenti di trasferimento, sarà richiesto di inserire lo stesso tipo di informazioni. Nel tempo, questo sistema si è dimostrato costoso, richiede tempo e molto soggetto a errori. La maggior parte di queste pratiche errate e faticose può essere ridotta, o per lo meno migliorata, attraverso l’adozione della tecnologia blockchain.

Calastone ha anche affermato che è ancora troppo presto per sapere se il passaggio alla blockchain porterebbe un cambiamento alla sua struttura dei prezzi, in particolare perché l’adozione della tecnologia blockchain apporterebbe modifiche al modo in cui vengono condotte le transazioni.

In un intervista separata, Il CEO di Calastone Julien Hammerson, parlando del perché il passaggio alla tecnologia di registro distribuito è stato necessario, ha affermato che attualmente i fondi sono

“Ostacolato dal continuo aumento dei costi e dalla minaccia della concorrenza, rendendo in definitiva l’attuale sistema economicamente e operativamente insostenibile”.

Altri gestori di fondi che sono stati impegnati a implementare la blockchain nei loro processi includono BNP Paribas Asset Management e Ostrum Asset Management: entrambi i fondi hanno eseguito una prova di transazione blockchain end-to-end all’inizio dell’anno.

Standard Life Aberdeen e Columbia Threadneedle, hanno anche annunciato la formazione di una piattaforma di fondi al dettaglio per fondi di impatto che sfruttano la tecnologia nascente. Ciò nonostante i dibattiti in corso sul fatto che la blockchain comporti o meno rischi per la sicurezza e la privacy. In un precedente rapporto della società di revisione “Big Four” KPMG, intitolato “Realizing Blockchain’s Potential”, ha rilevato alcune delle sfide che le aziende devono affrontare su come integrare al meglio la tecnologia nei loro processi.

“La rapida crescita della tecnologia e il crescente menu di piattaforme blockchain, insieme alle sue differenze rispetto alla tecnologia tradizionale, ha reso difficile per le aziende capire il modo migliore per applicare, utilizzare e sfruttare il valore della blockchain mentre gestiscono i rischi associati – rischi che potrebbero non essere completamente essere consapevoli “, si legge nel rapporto.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map