Stellar XLM

Fedele alla sua natura di azienda pro-tecnologica, IBM (International Business Machines) ha aperto la strada all’adozione di blockchain e criptovaluta nell’arena della Fortune 500.

L’azienda americana ha collaborato con alcune delle più grandi aziende del mondo, in tutto, dalla vendita al dettaglio alla gestione della catena di approvvigionamento, per mostrare come questa tecnologia nascente può essere utilizzata a vantaggio dei loro profitti e, cosa più importante, della società nel suo insieme.

Stellar XLM

Tuttavia, con i recenti cambiamenti nella compostezza del C-suite e del team esecutivo di IBM, alcuni sono diffidenti sul fatto che la massiccia incursione dell’azienda in questo spazio possa essere sul ghiaccio sottile.

IBM perde due dirigenti

Secondo a recente esclusiva dal sito di notizie cripto-friendly Modern Consensus, noto per le sue interviste e i cosiddetti “scoop”, IBM ha appena perso il suo chief technology officer – Stanley Yong.

Yong, che ha anche agito come capofila della società per l’iniziativa sulle valute digitali della banca centrale (CBDC), sembrava parte integrante delle iniziative di “Big Blue” nello spazio blockchain. Vale a dire, il suo tempo presso l’Autorità monetaria di Singapore gli ha permesso di costruire connessioni con banche in tutto il mondo, comprese quelle compatibili con criptovalute e blockchain nelle Filippine e nella Corea del Sud. Di conseguenza, i membri del team di IBM Blockchain hanno avuto un facile accesso alle sue connessioni.

Non è chiaro il motivo per cui Yong se ne sia andato, né dove sia diretto dopo, ma questo tumulto interno è probabilmente un duro colpo non solo per il team di contabilità decentralizzato come società, ma anche per IBM in generale.

questo articolo su @IBM CTO Stanley Yong, e l’articolo si trasforma in un completo smantellamento della partnership Stellar / IBM. Sulla base di quello che sto leggendo, quella partnership è morta nell’acqua ora. Abbiamo bisogno di più articoli su questo. https://t.co/kvetQzxS2x

– Michael Arrington (@arrington) 16 giugno 2019

Questa notizia arriva poche settimane dopo che Jesse Lund, il Global Head di IBM Blockchain che ha fatto una previsione del prezzo di Bitcoin da $ 1.000.000, improvvisamente ha lasciato l’azienda. Questo non era previsto, poiché i giochi di IBM nello spazio sono stati costantemente sbuffanti da soli, guadagnando terreno e continuando a trovare impiego in scenari del mondo reale.

Sia Lund che la stessa IBM hanno rilasciato dichiarazioni molto immateriali e confuse, con il primo che ha solo affermato di aver lasciato “ma sono ancora ottimista sull’innovazione dei pagamenti utilizzando Blockchain”.

Partnership stellare a Jeporady?

Con tutto questo in mente, Michael Craig di Modern Consensus prosegue postulando cosa questo potrebbe significare per il futuro di IBM in blockchain, e più specificamente gli effetti sulla relazione dell’azienda con Stellar, il controverso registro in stile Ripple dietro molti dei piani di IBM. in blockchain.

Craig osserva che quando Lund era in azienda, era il cheerleader residente in IBM per Stellar, avendo lodato il progetto, fondato dall’uomo dietro Ripple e Mt. Gox, pubblicamente.

In qualità di Global Head of Blockchain, Lund è stato probabilmente parte integrante della scelta di Stellar come catena di riferimento di IBM, soprattutto quando ci sono altre opzioni a misura di azienda come Ethereum, EOS, NEM e Ripple sul tavolo.

Il creatore stellare Jeb McCaleb è uscito per negare qualsiasi voce di un divorzio tra il suo progetto e IBM, ma Craig osserva che il futuro della relazione delle due entità è molto probabilmente in jeporady.

È improbabile che ottenga Blockchain Venture

È importante notare che IBM, sebbene probabilmente risentendo delle perdite sia di Yong che di Lund, è improbabile che chiuda completamente la sua divisione blockchain a causa delle partenze dei dirigenti.

Alla fine dell’anno scorso, Barry Silbert, CEO del Digital Currency Group, ha postulato che se ciascuno dei 1.600 dipendenti blockchain dell’azienda fosse pagato in media $ 100.000 all’anno, il tasso di combustione dell’azienda per questo ramo sarebbe stato di $ 160 milioni. Anche se Silbert non ha citato alcun dato finanziario riportato, adottando chiaramente un approccio matematico al tovagliolo del budget del gigante della tecnologia, è chiaro che per IBM questa nuova tecnologia non è molto uno scherzo.

A $ 100.000 a persona, IBM spende $ 160.000.000 all’anno in progetti blockchain https://t.co/3L1ux6V0Tm

– Barry Silbert (@barrysilbert) 9 agosto 2018

In effetti, apparentemente IBM ha lavorato duramente per spingere le società e le istituzioni finanziarie a trovare valore nella blockchain. Più di recente, l’azienda ha collaborato con il revisore “Big Four” KPMG, il gigante farmaceutico Merck e Walmart per aiutare una catena di fornitura di farmaci. E poche settimane prima, IBM ha fatto passi da gigante nel convincere le banche centrali a esaminare ulteriormente questa tecnologia.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me