ZDEX Alpha Live: uno scambio decentralizzato anonimo basato su PIVX

ZDex

Il perdente di criptovaluta incentrato sulla privacy, PIVX, ha recentemente lanciato una versione alpha del loro prossimo scambio decentralizzato – ZDEX. L’idea principale dello scambio è fornire un mezzo completamente anonimo e decentralizzato per scambiare criptovalute utilizzando la rete masternode PIVX. Continua a leggere mentre esaminiamo alcune delle funzionalità e dei problemi che attualmente ZDEX deve affrontare.

ZDex

Aggiornamento: cos’è PIVX?

Se hai già familiarità con PIVX, sentiti libero di passare alla sezione successiva. Per il resto di noi, esaminiamo brevemente cos’è PIVX. Per una spiegazione più approfondita, puoi consultare il nostro articolo sulla valuta qui.

PIVX è una criptovaluta incentrata sulla privacy che è stata sviluppata come fork di Dash. Negli anni dal suo lancio, la valuta ha visto una serie di alti e bassi nel suo prezzo, ma ha generalmente visto una tendenza al rialzo in termini di popolarità. Per capitalizzazione di mercato, PIVX è in genere tra le prime 100 criptovalute, in genere si aggira intorno al numero 50.

PIVX utilizza un metodo di anonimizzazione unico che chiama zPIV. zPIV, in termini semplici, funziona un po ‘come le fiches del casinò. Cioè, gli utenti possono scambiare (o “coniare”) le loro unità di PIV (la valuta PIVX) all’interno del loro portafoglio e ricevere una pari quantità di zPIV. Gli utenti possono quindi inviare direttamente zPIV a qualsiasi indirizzo come un altro portafoglio o uno scambio, e l’indirizzo di destinazione riceverà una quantità uguale di PIV (e non zPIV). Attraverso questo processo, le transazioni sono completamente anonime e disconnettono sia l’origine che la destinazione dei fondi. Questo processo di transazione è facilitato dal sistema masternode PIVX.

Infine, PIVX è una valuta proof-of-stake che non utilizza il mining. I Masternodes possono essere impostati con un saldo minimo di 10.000 PIV. Ciò equivale a poco più di $ 11.000 ai prezzi odierni.

Presentazione di ZDEX

Il progetto PIVX lavora su ZDEX da un po ‘di tempo. L’obiettivo del progetto era creare uno scambio decentralizzato che consentisse alle persone di scambiare direttamente unità zPIV con bitcoin e viceversa. Poiché le transazioni zPIV non sono rintracciabili, ciò fornirebbe un grado di privacy sostanzialmente ineguagliato.

Dal lancio della versione alpha, il progetto ora supporta una serie di altre criptovalute tra cui Litecoin e Bitcoin Cash per citarne alcune.

Secondo il sito ufficiale, ZDEX addebita una commissione fissa dello 0,25% su ciascuna transazione, il che la mette in linea con la struttura delle commissioni della maggior parte delle borse. Questa commissione viene quindi suddivisa tra controparti come gli operatori di masternode.

Come funziona

Per chi ha familiarità con altri scambi decentralizzati, ZDEX sembrerà familiare. Sfortunatamente, questo significa anche che per coloro che sono meno tecnici o sono nuovi agli scambi decentralizzati, l’esperienza dell’utente sembrerà scoraggiante e inaccessibile.

Fondamentalmente, un utente effettua un ordine di acquisto o vendita e invia i propri fondi a un determinato indirizzo. L’ordine è ora attivo e attenderà un’offerta corrispondente. Se viene trovata una corrispondenza, la transazione viene elaborata e lo scambio viene completato. Se l’offerta non viene soddisfatta, l’utente ha la possibilità di annullare l’ordine e recuperare i suoi fondi. I siti affermano che l’app ZDEX “protegge i tuoi fondi e dati localmente e non in server centralizzati”.

Un vantaggio di ZDEX a questo proposito è che PIV, e per estensione zPIV, le commissioni di transazione sono incredibilmente basse. Se lo confrontiamo con uno scambio decentralizzato basato su Ethereum standard, le commissioni di transazione assorbiranno una porzione maggiore della transazione. Il conio zPIV costa 0,01 PIV e non ci sono costi aggiuntivi per inviarlo.

Non ancora del tutto

Tenendo presente che ZDEX è attualmente in una fase alpha iniziale, l’applicazione ovviamente ha ancora molta strada da fare. Attualmente, per utilizzare ZDEX, è necessario avere accesso a un computer, dispositivo o macchina virtuale basato su Linux. Questo perché ZDEX si basa su un’applicazione per computer desktop / laptop e non può ancora essere utilizzato semplicemente tramite un browser web. Poiché la maggior parte dei computer oggi esegue Windows o Mac OS, ciò significa che la versione alpha probabilmente non sarà molto utilizzata fino a quando non saranno supportate piattaforme aggiuntive.

Un altro grosso problema sarà probabilmente l’interfaccia difficile da usare. L’uso di PIVX di per sé ha già una curva di apprendimento piuttosto ripida in quanto richiede una comprensione di come funziona zPIV, come eseguire lo stake e altre abilità importanti. Poiché ZDEX è uno scambio decentralizzato, richiederà una profonda comprensione delle transazioni, delle chiavi private, degli ordini di acquisto e di vendita e così via.

Secondo l’umile opinione di questo autore, ZDEX sarebbe molto saggio investire del tempo nello sviluppo di un’interfaccia simile a Coinbase o ShapeShift per utenti meno tecnici o nuovi. Questo software ha ancora molta strada da fare fino a quando non raggiungerà la versione beta e finale, quindi è del tutto possibile che una cosa del genere possa accadere alla fine. Il team di sviluppo di PIVX ha dimostrato di essere molto abile nella produzione di software complesso e nell’innovazione di paradigmi blockchain completamente nuovi (come lo zero coin staking che è diventato attivo non molto tempo fa e di cui PIVX è stato il primo a implementare con successo).

E, naturalmente, per i fedeli di PIVX, ZDEX fornirà loro un maggiore grado di flessibilità quando si tratta di effettuare scambi privati ​​da moneta a moneta.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map