Zilliqa (ZIL) si rivolge a Chainlink Oracles per feed di dati di contratti intelligenti

Partnership Chainlink Zilliqa

La piattaforma di contratti intelligenti Zilliqa (ZIL) è l’ultima nello spazio blockchain ad abbracciare la tecnologia del gioco Oracle decentralizzato Chainlink, che consente a contratti intelligenti tipicamente silos di interagire con dati off-chain.

I costruttori di Zilliqa hanno annunciato l’integrazione il 31 luglio, affermando che la fusione è il risultato del loro team che ha recentemente lavorato con Chainlink per garantire che uno speciale adattatore colleghi con successo feed di dati esterni agli smart contract Zilliqa.

Partnership Chainlink Zilliqa

Il team-up arriva quando i sostenitori di Zilliqa si stanno muovendo a tutto vapore per rendere la piattaforma un’alternativa più rapida praticabile ai progetti blockchain più vecchi e più radicati. La mainnet della piattaforma upstart è stata pubblicata per la prima volta nel gennaio 2019.

Alla notizia, Amrit Kumar, direttore scientifico e presidente di Zilliqa, ha salutato la collaborazione Chainlink come un mezzo per accelerare la maturazione dell’ecosistema della piattaforma di contratti intelligenti:

“Mentre continuiamo a esplorare più soluzioni nel regno della finanza decentralizzata, l’accesso a feed di prezzi sicuri e affidabili sarà parte integrante della crescente diversità dell’ecosistema di Zilliqa. Non vediamo l’ora di vedere nuove interessanti applicazioni sulla nostra rete come scambi decentralizzati, piattaforme di trading e molti altri servizi finanziari crittografati “.

Inoltre, Dan Kochis, responsabile dello sviluppo del business internazionale di Chainlink, ha affermato che la nuova integrazione ha evidenziato la missione del progetto decentralizzato Oracle di fornire maggiori funzionalità di contratti intelligenti in tutta la criptoeconomia:

“Il nostro recente lancio sulla mainnet ha mostrato le nostre capacità di dotare i contratti intelligenti di Ethereum con la capacità di interrogare i prezzi di mercato. Dopo mesi di collaborazione con il team di Zilliqa, siamo entusiasti di espandere le nostre capacità di query di dati off-chain a un altro pioniere innovativo nell’ecosistema blockchain globale “.

Diffondere la parola sui domini .Zil

Lo stesso giorno dell’annuncio di Chainlink, la Fondazione Zilliqa ha rivelato che avrebbe collaborato con la società di software Unstoppable Domains per avviare una campagna di sovvenzioni da $ 250.000 USD per finanziare l’implementazione di scambi e portafogli di domini .zil – indirizzi leggibili dall’uomo che effettuano pagamenti in criptovaluta Più facile.

Come parte del programma, le sovvenzioni individuali raggiungeranno i $ 15.000 e sono già stati scelti due beneficiari inaugurali: l’exchange di criptovalute di Singapore Counter Network e il portafoglio di criptovalute Equal Tech.

Come ha spiegato Matthew Gould, amministratore delegato di Unstoppable Domain, la campagna mirava a rendere le criptovalute più accessibili in generale:

“Immagina se tutti i principali scambi e portafogli supportassero i domini blockchain. Questo è uno standard che qualsiasi portafoglio o borsa nel mondo potrebbe adottare. Invio di ETH? Inviala al mio dominio .zil. Invio di BTC? Invia al mio stesso dominio. Ecco come appare un’esperienza utente davvero eccezionale “.

Il programma di sovvenzioni arriva sulla scia di Unstoppable Domains che ha messo all’asta 60 principali domini .zil il mese scorso. Alcuni dei nomi che erano in palio includevano bitcoin.zil, crypto.zil e blockchain.zil.

Gli stessi domini sono stati pubblicati sulla mainnet di Zilliqa il 9 luglio. All’inizio di agosto verrà attivato un servizio di elenchi di domini, in cui gli utenti possono scambiare domini .zil.

Chainlink mantiene il peso in arrivo

Il progetto Chainlink e il token LINK associato hanno rapidamente acquisito importanza nel 2019 dopo una serie di sviluppi notevoli.

Sul fronte tecnico, il middleware Oracle decentralizzato di Chainlink è stato appena lanciato sulla mainnet di Ethereum a maggio.

Anche le grandi imprese hanno recentemente esplorato le possibilità di Chainlink. A giugno, il team di Google Cloud ha pubblicato un articolo che spiega in dettaglio come utilizzare una combinazione di Google Cloud, Ethereum e Chainlink per realizzare le cosiddette “applicazioni cloud ibride-blockchain”.

“Le possibili applicazioni sono innumerevoli”, ha scritto Allen Day, sostenitore degli sviluppatori dell’azienda.

Giorni dopo, la filiale focalizzata sulle startup della potente azienda di software Oracle ha rivelato alla conferenza CloudEXPO di questa estate che stava collaborando con il team Chainlink per aiutare le startup a monetizzare le API utilizzando la piattaforma Oracle Blockchain e gli oracoli di Chainlink.

Il popolare scambio di criptovalute statunitense Coinbase ha anche aggiunto in particolare il supporto per il token LINK il mese scorso.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map