Profili crittografici: Brian Armstrong, il fondatore di Coinbase

Profilo di Brian Armstrong

Brian Armstrong, una delle persone più influenti che lavorano nel settore delle criptovalute è il CEO e co-fondatore di uno degli exchange di criptovalute più grandi e popolari al mondo: Coinbase.

È apparso in vari 40 sotto i 40 anni pubblicazioni per i suoi risultati, è un sostenitore dell’adozione di Bitcoin e non manca di educare le persone a seminari, conferenze e workshop. Insieme a Charlie Lee e altri primi membri della piattaforma Coinbase, è stato in grado di ottenere lo status di “Unicorno” con la sua azienda.

Profilo di Brian Armstrong

Brian ha lavorato come ingegnere e consulente in importanti aziende come Deloitte e Touche, Airbnb e IBM (International Business Machines). Brian ha sempre mantenuto un forte interesse per il mercato della tecnologia all is life e ha partecipato attivamente allo sviluppo di soluzioni per l’industria.

Primi anni di vita

Brian Armstrong è nato il 25 gennaio 1983 ed è cresciuto a San Jose, in California. Mentre era al liceo, ha iniziato a imparare Java e CSS poiché aveva sviluppato un interesse per la tecnologia informatica. A causa della sua nerdicità, spesso riceveva strani sguardi dai suoi compagni studenti. Ha ottenuto i suoi primi lavori retribuiti quando era ancora al liceo e progettava siti web per piccole imprese nelle zone di San Jose. In quel momento stava lavorando nel garage del vicino.

Brian ha proseguito gli studi presso la Rice University, Houston, Texas, nel 2001, dove ha studiato Informatica ed Economia. Nel 200 si laurea con una doppia specializzazione in Economia e Informatica. Ha continuato a studiare nella stessa università per il suo programma di Master, terminando con un Master in Informatica nel 2006. Dopo aver lasciato il college, ha deciso di trascorrere un anno a Buenos Aires, in Argentina..

Carriera pre-Blockchain

Alla Rice University, Brian, all’epoca junior, trascorse quattro mesi come stagista presso IBM a San Jose, California, dove progettò sgabelli basati su Java per dispositivi Network Attached Storage, con la sua conoscenza di Java. Dopo aver completato gli studi presso la Rice University, ha ottenuto un lavoro presso Deloitte and Touche come consulente per la gestione dei rischi aziendali.

Brian ha co-fondato UniversityTutor.com con John Nelson nel giugno 2003, quando era ancora uno junior. Il sito web aiuta i tutor a creare un’impresa di tutoraggio e offrire i loro servizi a una miriade di potenziali studenti-clienti. Genitori e studenti, d’altra parte, possono trovare qualsiasi tutor di loro scelta. La piattaforma fornisce e incoraggia un collegamento tra studenti e tutor attraverso la corrispondenza degli attributi sulla base di una serie di parametri. Questi attributi dei parametri includono il livello di istruzione, le posizioni geografiche, l’area tematica, la vicinanza e molti altri. La piattaforma è unica in quanto consente a tutor e studenti intenzionati di creare punti di incontro a loro piacimento, poiché è costruita per facilità e comodità. Brian è rimasto in UniversityTutor.com come CEO per otto anni da agosto 2003 a maggio 2012.

Tutor universitario, Un sito web del servizio di tutoraggio online

Mentre era a UniversityTutor.com, Brian ha iniziato a lavorare per Airbnb.com come ingegnere del software nel maggio 2011. È rimasto su Airbnb.com solo per un anno, prima di partire nel giugno del 2012 per fondare Coinbase.

Carriera nella tecnologia Blockchain

Brian entrò in contatto con Bitcoin nel Natale del 2010 e si interessò, ma si rese conto che all’epoca non c’erano molte startup di Bitcoin. Ma ha visto questa come un’opportunità e ha iniziato a pensare a come trarre vantaggio da questo mercato potenzialmente ampio, essendo un avido partecipante allo sviluppo di imprese in fase di avvio. Questo ha dato vita a Coinbase.

La sua passione per le startup aziendali non è iniziata oggi. Sin dai tempi del liceo, aveva sempre avuto uno zelo per la creazione di imprese. Lui ei suoi amici allora al liceo, hanno sempre avuto molte idee imprenditoriali, commettendo errori lungo la strada, che lo hanno plasmato e lo hanno servito bene quando ha iniziato a intraprendere attività commerciali serie come Coinbase.

Coinbase Takeoff

Per tutta la vita, il sogno di Brian era quello di essere un guru della tecnologia e non ha mai mancato di perseguire una carriera nel settore tecnologico. La sua doppia specializzazione in Informatica ed Economia, unita alla sua esperienza nella programmazione di computer, lo ha equipaggiato per un’incursione nell’arena delle startup tecnologiche. Entrato in contatto con Bitcoin e nutrito un notevole interesse, ha cercato un modo per sviluppare il mercato per la criptovaluta allora emergente.

Brian, insieme a Fred Ehrsam, ha creato il famoso servizio di scambio, Coinbase, nel giugno 2012. Il duo ha immaginato Coinbase come un mercato Bitcoin in cui le persone saranno in grado di acquistare la criptovaluta. A quel tempo, usare Bitcoin per le transazioni quotidiane era quasi impossibile. Il team ha quindi iscritto la propria startup al Y Combinator Startup Incubator Program. Il programma è famoso per fornire piattaforme per startup e per investire su di esse. In passato hanno investito in altre startup come Dropbox, Airbnb, Reddit e Weebly. La società è stata lanciata completamente nell’ottobre 2012 e ha iniziato a fornire servizi di acquisto e vendita di Bitcoin tramite bonifici bancari.

Sito Web di Coinbase

Coinbase ha avuto una serie di importanti investitori e venture capitalist nel corso degli anni. A causa di ciò, Brian e Fred hanno ampliato rapidamente le dimensioni dell’operazione Coinbase in breve tempo. Nel 2013, Brian e Coinbase sono stati in grado di assicurarsi un investimento di $ 5 milioni da Union Square Ventures (USV). Nel dicembre 2013, USV in associazione con Ribbit Capital e Andreessen Horowitz ha investito un totale di $ 25 milioni in Coinbase.

Nel gennaio 2015, Coinbase è diventato il primo scambio di Bitcoin ad essere un destinatario di investimenti diretti da un importante istituto finanziario. La Borsa di New York, in collaborazione con diverse banche e Draper Fisher Jurvetson, ha investito nell’azienda ben 75 milioni di dollari.

Nel 2016, 4,7 milioni di persone avevano account con Coinbase. Nel 2017, il numero è salito a 13,3 milioni e questo aumento vertiginoso è dovuto alla passione di Brian per le valute alternative per costruire una società che sarebbe diventata la prima società legata alla blockchain a raggiungere lo status di Unicorno.

Charlie Lee, il creatore di Litecoin, uno dei giganti della criptovaluta, è la terza persona che è stata assunto per lavorare sulla piattaforma Coinbase alla sua creazione. Charlie ha iniziato a lavorare con Brian a Coinbase subito dopo aver lasciato il suo lavoro in Google. Ha lavorato come Direttore dell’Ingegneria mentre era in azienda fino a quando non ha lasciato nel giugno del 2017.

GDAX & BitLicence

Nel maggio 2016, la società ha iniziato a offrire i propri servizi su una piattaforma rinominata GDAX (Global Digital Asset Exchange). Tra l’elenco delle criptovalute supportate, Ether, il token di valore di Etherum, è stato aggiunto all’elenco.

Sito Web GDAX

Sito Web GDAX, Scambio di criptovaluta

Il DFS (Dipartimento dei servizi finanziari) dello Stato di New York nel gennaio 2107, ha rilasciato una BitLicense a Coinbase. Questa mossa ha permesso alla società di offrire servizi di trading di valuta virtuale a New York. Nel marzo dello stesso anno, Coinbase ha ricevuto l’autorizzazione dal DFS di New York per fornire servizi di trading di Litecoin ed Etherum nello stato.

Stato di unicorno

Nell’agosto 2017, è scoppiata la notizia che Coinbase aveva ha raggiunto lo status di Unicorno, la prima criptovaluta a raggiungere lo status di prestigio. Affinché una criptovaluta arrivi all’unicorno, deve essere valutata a $ 1 miliardo o più. Coinbase ha avuto una valutazione di $ 1,6 miliardi, rendendola la prima startup nel mondo delle criptovalute con una valutazione di oltre $ 1 miliardo. Coinbase aveva inizialmente raccolto $ 117 milioni da Andreessen Horowitz, USAA, BBVA, New York DSF e Draper Fisher, tra gli altri.

Coinbase ha anche raccolto $ 100 milioni in un finanziamento di serie D con una valutazione privata di $ 1,6 miliardi che includeva il capitale raccolto. Il round è stato guidato da una società di capitale di rischio in fase di crescita di alto livello, Partner istituzionali di impresa (IVP), che ha collaborato con diverse società tra cui Netflix, Twitter, Slack, tra le altre. Altri partecipanti alla tavola rotonda includevano Spark Capital, Battery Ventures, Greylock Partners, Section 32 e Draper Associates.

L’azienda è stata inizialmente valutata a 400 milioni di dollari nel 2014, secondo Coin Telegraph. Oggi, l’azienda ha assistito a una crescita enorme in quanto è 2,5 volte più grande e gli investitori considerano questa crescita coerente e soddisfacente. Secondo Brian, le valute digitali stanno vivendo i loro momenti “Netscape”. Il ritmo delle innovazioni sta accelerando e progetti e aziende entusiasmanti vengono costruiti sulla valuta digitale. Coinbase è diventata l’app più scaricata su iPhone negli Stati Uniti nel 2017.

Richiesta IRS

Negli anni 2013-2015, l’Internal Revenue Services (IRS) ha richiesto a Coinbase di produrre informazioni personali dettagliate per oltre un milione di clienti con ciò che è noto come “Evoca John Doe“.

Coinbase ha combattuto contro l’IRS e la sua convocazione di vasta portata e ha vinto una vittoria e ha dovuto solo fornire informazioni sugli account che conducevano transazioni Bitcoin, scambiando Bitcoin per dollari o inviando e ricevendo monete da un altro utente bitcoin, del valore di $ 20.000 e oltre.

Coinbase Future

Coinbase ha sede a San Francisco, in California. Negli anni si sono diffusi in diversi paesi del mondo. Gestiscono scambi di Bitcoin, Litecoin ed Etherum con valute legali in 32 paesi ed eseguono transazioni e archiviazione Bitcoin in oltre 185 paesi in tutto il mondo. Proprio di recente a Coinbase è stato concesso l’accesso al file Schema di pagamenti più rapidi del Regno Unito il che significa che possono offrire pagamenti bancari fiat quasi istantanei ai suoi clienti con sede nel Regno Unito.

Nonostante il singhiozzo che Coinbase ha dovuto affrontare, ha continuato a crescere e Brian è un concentrato di ottimismo. Il miglior interesse dell’azienda è di sostenere una minore restrizione. Nel prossimo futuro, Brian ritiene che Bitcoin sarà completamente legale e alcuni paesi avranno il controllo effettivo della valuta. Crede inoltre che il Bitcoin supererà il dollaro come valuta di riserva in 10-15 anni.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map