Profilo di Charlie Shrem

Oggi, Charlie ShremLa vita potrebbe essere descritta come equilibrata. Un uomo sposato che progetta di avere presto figli, Shrem passa il suo tempo a riorganizzare il suo portafoglio per ridurre i rischi e pianificare il futuro. Questa vita tranquilla e pacifica può sorprendere coloro che in precedenza hanno seguito gli sforzi del cripto-mago. Caratterizzata da massimi estremi e minimi esorbitanti, la vita sulle montagne russe di Shrem è stata più volatile del prezzo del bitcoin.

Profilo di Charlie Shrem

Infanzia

Nato nel novembre del 1989, Charlie Shrem è cresciuto in una comunità ebraica siriana sefardita a Brooklyn, NY. Figlio di un gioielliere e di una mamma casalinga, Shrem si è abituato a gestire il denaro e comprendere il valore di un dollaro in giovane età. . Shrem ha ricordato dalla sua infanzia che “[i miei genitori] non hanno fatto nulla in eccesso. Non hanno mai detto solo, ecco un mucchio di soldi fai quello che vuoi … dovevo essere responsabile per questo … Se avessi speso [la mia indennità] non mi avrebbero dato di più. ” Questa austerità, unita al prezzo in rapida crescita del suo hobby informatico, lo ha costretto a trovare una soluzione.

Shrem ha mostrato un debole per l’imprenditorialità in giovane età. Utilizzando le sue capacità tecnologiche in rapido sviluppo, si è affermato come un guru della tecnologia locale e ha iniziato a far pagare i suoi servizi. “Le persone avevano problemi con il computer a casa … non sapevano come risolverli. E ho capito che posso fornire un buon servizio solo essendo qualcuno che [potrebbe] chiamare su richiesta e ho addebitato … 20 dollari l’ora “. Shrem ha avuto così tanto successo nella sua nuova attività che ha acquistato la sua auto quando era uno studente delle superiori senza assolutamente alcun aiuto dai suoi genitori.

Il successo finanziario iniziale di Shrem si è rivelato fugace. Solo un anno dopo, quando ha compiuto 18 anni, ha ricevuto una carta di credito con un limite di spesa di $ 6.000. Entusiasta dei suoi nuovi fondi disponibili, Shrem li ha superati in un anno, con una serie di acquisti che ha definito “Solo cose stupide. Cose stupide.” Quando si è laureato, Shrem aveva accumulato debiti sorprendenti di $ 10.000. Sebbene suo padre lo abbia aiutato a ristrutturare il suo debito, gli ci vollero ancora circa due anni per rimettersi in carreggiata finanziariamente. Questo si sarebbe rivelato il primo di numerosi cicli di espansione e contrazione emblematici del suo precedente stile di vita turbolento.

Anni del college

Mentre era studente al Brooklyn College, Shrem iniziò a lavorare per stabilire la sua indipendenza finanziaria. Nel tentativo di superare cinque cifre di debito, Shrem ha diversificato il suo portafoglio e ha cercato nuovi modi per generare entrate. Uno dei suoi primi sforzi è stata la creazione del sito web dailycheckout.com, dove ha venduto apparecchiature elettroniche ricondizionate e usate, intascando $ 600 a settimana.

L’imprenditorialità di Shrem è continuata durante i suoi anni al Brooklyn College. In qualità di studente universitario nel 2011, Shrem ha iniziato a investire in Bitcoin mentre era ancora agli inizi, prima di perdere le sue risorse digitali dopo il guasto del suo dispositivo di archiviazione. A causa di questo evento, Shrem e il collega appassionato di Bitcoin Gareth Nelson hanno collaborato per lanciare BitInstant, un sito di e-commerce progettato per “aiutare le persone a convertire dollari in Bitcoin”. BitInstant è diventato un successo immediato; a un certo punto, BitInstant era responsabile di circa il 30% di tutte le transazioni Bitcoin. Attraverso questa nuova società, Shrem ha acquisito una notevole quantità di ricchezza, sostenendo che a 22 anni aveva mezzo milione di dollari nel suo conto corrente. BitInstant ha segnato una notevole ripresa nella vita di Shrem.

Charlie Shrem Bit Instant

Charlie Shrem durante l’esecuzione di BitInstant, Immagine da CoinTelegraph

Oltre ai suoi sforzi imprenditoriali, Shrem è stato uno dei membri fondatori di Fondazione Bitcoin, insieme ad altri importanti sostenitori della criptovaluta come Roger Ver. La Bitcoin Foundation è una società senza scopo di lucro dedicata alla “[standardizzazione], [protezione] e [promozione] … del denaro crittografico bitcoin a vantaggio degli utenti di tutto il mondo”. In particolare, Shrem era responsabile della guida delle partnership e delle fusioni di Fundación Bitcoin Argentina, Bitcoin Embassy of Canada e Bitcoin Association of Australia, il tutto nel tentativo di diffondere il vangelo del bitcoin. Modellata sulla Linux Foundation, la Bitcoin Foundation svolge la sua missione attraverso sovvenzioni da società a scopo di lucro che utilizzano la tecnologia bitcoin.

Caduta dalla grazia

In poco tempo, Shrem e BitInstant hanno iniziato ad attirare attenzioni indesiderate. Shrem è stato informato dai suoi avvocati che un utente di BitInstant stava acquistando e lanciando bitcoin su Silk Road, il mercato nero online illegale. Su consiglio dei suoi avvocati, Shrem e i suoi collaboratori hanno chiuso BitInstant il 3 luglio 2013. Poiché nessuno ha perso soldi, Shrem ha pensato che questa fosse la fine del caso e ha continuato con altre iniziative imprenditoriali.

Charlie Shrem

Charlie Shrem un mese prima dell’arresto, immagine di Vocativ

Otto mesi dopo, la qualità della vita di Shrem è precipitata. Dopo essere tornato negli Stati Uniti da una convention ad Amsterdam, Shrem è atterrato all’aeroporto JFK, solo per trovare agenti della Drug Enforcement Administration e dell’IRS in attesa del suo arrivo. Le autorità hanno ritenuto Shrem direttamente responsabile del piano di Robert Faiella e la mattina seguente Shrem ha appreso l’entità delle sue accuse: un conteggio di cospirazione per commettere riciclaggio di denaro, un conteggio di mancata presentazione di una segnalazione di attività sospetta e un conteggio di gestione di un trasmettitore di denaro.

Tutti insieme, uno dei primi cripto milionari stava guardando a 25 anni di carcere; alla fine, ha finito per scontare un anno di prigione ed è stato rilasciato nel giugno 2016.

Liberazione dalla prigione

Charlie Shrem ha lasciato la prigione come un uomo cambiato. Dopo il suo rilascio, Shrem ha lavorato per reintegrarsi nella società. Inizialmente una lotta, Shrem non è tornato immediatamente al suo precedente stile di vita. Shrem ricorda che per lui “… in realtà non ho acceso un computer per due mesi … non ho ricevuto un telefono cellulare e non ho acceso il mio iPhone … ero strano … non ero pronto.” Invece, Shrem ha accettato un lavoro di basso profilo nella Pennsylvania rurale, lavando i piatti per otto dollari l’ora. Ricordando questo periodo della sua vita, Shrem ha detto che doveva essere responsabile e ha parlato di quanto ha apprezzato questa volta.

Conclusione

Attualmente residente a Sarasota, in Florida, la vita serena di Charlie Shrem è molto lontana dal caos che ha definito la sua vita a Brooklyn. Dotato di una nuova prospettiva sulla vita, lo Shrem del 2018 è ponderato e radicato. Parlando della sua ricchezza, la persona che una volta aveva mezzo milione in un conto corrente ha detto “… devo essere intelligente. Mi sposo, alla fine avremo figli, non posso, sai, non posso speculare sul mio affitto. “

Charlie Shrem

Charlie Shrem Today, immagine da CNBC

Oggi, Charlie Shrem si occupa di una serie di nuove imprese. Nell’ottobre del 2017, Shrem ha fondato CryptoIQ a Sarasota, in Florida. Una fermata completa per le fonti finanziarie nel settore della crittografia, CryptoIQ e la missione di Shrem è “… per responsabilizzare le persone fornendo accesso al mondo di Crypto”. Shrem continua a sostenere una più ampia adozione di bitcoin.

Saggio e maturo oltre i suoi anni, Charlie Shrem è la somma di parti certamente disparate. Come parte della prima generazione di individui che hanno adottato bitcoin, l’ingegnosità e la lungimiranza di Shrem hanno aperto la strada ai futuri utenti. Nonostante il suo precedente errore, la continua presenza di Shrem nella cripto-comunità continuerà ad aggiungere credibilità alla comunità e a promuovere la crescita.

Riferimenti

  1. https://www.wnycstudios.org/story/a-bitcoin-mogul-goes-broke-death-sex-money/
  2. https://www.wnycstudios.org/story/a-bitcoin-mogul-goes-broke-death-sex-money/
  3. https://www.investopedia.com/tech/who-charlie-shrem/
  4. https://www.cnbc.com/2017/12/08/what-bitcoin-millionaire-charlie-shrem-learned-from-going-to-prison.html
  5. https://en.wikipedia.org/wiki/Bitcoin_Foundation#cite_note-1
  6. http://planningtampabay.org/net/frmPeoBio.aspx?id=36668
  7. https://www.theverge.com/2014/2/4/5374172/the-coin-prince-charlie-shrem-bitinstant-bitcoin-money-laundering-scandal
  8. https://www.washingtonpost.com/news/the-switch/wp/2014/01/27/feds-charge-bitcoin-start-up-founder-with-money-laundering/?utm_term=.2ae53fe7a7e5
  9. https://www.wnycstudios.org/story/a-bitcoin-mogul-goes-broke-death-sex-money/
  10. https://www.cnbc.com/2017/12/08/what-bitcoin-millionaire-charlie-shrem-learned-from-going-to-prison.html
  11. https://cryptoiq.co/about-us-bitcoin-investing/

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me