Perché lo scambio di Stablecoin Curve di Ethereum è uno dei grandi vincitori del 2020

DeFi

Gli scambi decentralizzati di Ethereum, o DEX, stanno attualmente esplodendo come mai prima d’ora. I volumi DEX mensili hanno raggiunto un nuovo massimo storico superiore a $ 4 miliardi a luglio 2020, e il mese ha anche visto un nuovo rapporto record di volume di scambio DEX-centralizzato di ~ 4% raggiunto.

Detto questo, i DEX stanno avendo un anno di successo e l’era della loro importanza è effettivamente iniziata. In questo progresso, i progetti DEX come il protocollo di scambio di token general-purpose Uniswap sono diventati alcune delle prime stelle più brillanti di Ethereum.

Eppure possono esserci anche DEX specializzati. Lo sforzo più eccitante in quell’arena in questo momento lo è Curva, un protocollo di pool di liquidità DEX che consente il trading estremamente efficiente di stablecoin come USDC, USDT, Dai e oltre.

Inoltre, non solo Curve è già uno dei progetti più entusiasmanti nell’ecosistema di Ethereum, ma anche i pezzi stanno andando a posto per Curve per finire il 2020 in modo molto forte. Nel post di oggi, esploriamo la crescita di questa stablecoin DEX, come funziona e dove sta andando da qui.

The Rise of Curve

I creatori di Curve hanno iniziato a lavorare sull’exchange lo scorso autunno, pubblicando una versione inaugurale nel dicembre 2019. Un mese dopo, il DEX ha raggiunto le luci della ribalta del settore della finanza decentralizzata di Ethereum e da allora il progetto è in aumento.

Ad esempio, all’inizio di febbraio 2020 Curve aveva circa $ 1 milione di asset in gestione e stava agevolando ~ $ 10 milioni di volume settimanale. Avanti veloce solo cinque mesi dopo, e Curve ora vanta $ 255 milioni di asset in gestione e un volume settimanale superiore a $ 400 milioni.

Questa è una crescita esplosiva in un lasso di tempo molto breve. Eppure è arrivato perché Curve è eccellente nel suo pane quotidiano: trading estremamente efficiente, a basso slittamento e a basso costo.

Come funziona

Curve utilizza un modello AMM (Automatic Market Maker). Ciò significa che, a differenza di un sistema di book degli ordini in cui gli ordini di acquirenti e venditori vengono abbinati, Curve utilizza un pool di liquidità on-chain che garantisce che le negoziazioni siano prefinanziate.

Inoltre, il modello AMM di Curve significa che l’exchange si affida a fornitori di liquidità (LP) per creare pool di liquidità per le sue coppie di trading. Gli LP guadagnano una parte delle commissioni di negoziazione di Curve per il loro servizio e poiché Curve fornisce anche i token sottostanti dei pool al protocollo Compound, gli LP Curve guadagnano anche una parte dell’interesse generato tramite Compound.

Il fattore yEarn

Il progetto di aggregazione del rendimento yEarn è diventato rapidamente uno dei maggiori successi nel settore DeFi di Ethereum quest’anno. Allo stesso modo, una delle combinazioni DeFi più fruttuose degli ultimi mesi è stata la creazione da parte del team yEarn del caratteristico pool Y di Curve, che è composto dalla liquidità di quattro diverse stablecoin.

La relazione è fortemente mutualistica. yEarn regolarmente rende le commissioni di negoziazione di Curve una parte integrante delle sue strategie di rendimento da un lato, mentre Curve utilizza l’infrastruttura di yEarn per attirare e facilitare il volume dall’altro.

Naturalmente, è del tutto possibile che yEarn e Curve rispettivamente si evolvano e si abbracciano a vicenda in future estensioni, e questo sarebbe senza dubbio positivo per lo spazio DeFi in generale.

Introduzione di CurveDAO e CRV

A maggio, il team di Curve ha annunciato per la prima volta che stava lavorando per decentralizzare la sua proprietà attraverso un token di governance Curve “. Al momento del rilascio, questo token, soprannominato CRV, sarebbe stato assegnato retroattivamente e su base proporzionale a chiunque abbia servito come Curve LP da gennaio 2020.

Le cose hanno iniziato a prendere velocità durante l’estate quando il team Curve ha pubblicato i suoi piani provvisori per il token CRV e un gruppo di governo CurveDAO con sede in Aragona. Il DAO guiderà il progetto Curve in futuro e utilizza il voto ponderato in base al tempo, quindi gli elettori CRV di lunga data avranno più voce in capitolo rispetto ai votanti per la prima volta.

La fornitura massima di CRV è fissata a 3,03 miliardi quando l’emissione è stata conclusa, ma la fornitura iniziale sarà di circa 1 miliardo di token. In particolare, il team di Curve prevede di raccogliere le commissioni di transazione del protocollo e di inviarle a CurveDAO, che utilizzerà i ricavi per acquistare e bruciare token CRV come meccanismo di accumulo di valore.

Per ora, non è noto pubblicamente quando i token CRV verranno lanciati e distribuiti, ma l’idea generale è che potrebbero essere rilasciati da un giorno all’altro a partire dall’inizio di agosto 2020.

Next Big Thing in DeFi?

Potrebbe non essere ancora chiaro quando arriverà CRV, ma ciò non significa che i trader DeFi non si stiano già preparando per il rilascio del token.

Qui, preparare significa anche 1) mettere da parte fondi per acquistare CRV quando arriva sul mercato aperto, o 2) servire come fornitore di liquidità su Curve al fine di accumulare premi CRV retroattivamente e su base continuativa una volta che sono attivi.

va bene così $ COMP fondamentalmente ha preso a calci la marcia ed è riuscito a catturare l’attenzione del resto dello spazio

credo $ CRV farà esplodere la defi in overdrive e farà folli titoli in MSM e sbatterà il resto del mercato in un vero mercato rialzista

pompami in pensione, puttane

– 찌 G 跻 じ ⚡️ &# 128273; (@DegenSpartan) 6 agosto 2020

Abbiamo assistito ad alcune follie DeFi quest’anno, come quella che ha afflitto le versioni e le conseguenti opportunità di rendimento intorno a token come $ COMP di Compound, $ BAL di Balancer, $ UMA di UMA, $ MTA di mStable, YFI di yEarn e così via. Ora, CRV è l’ultimo importante token DeFi sul blocco e l’ecosistema sempre più rialzista (almeno negli ultimi tempi) è pronto per andare in delirio al suo lancio.

Innescato per il mutualismo

Abbiamo già menzionato in precedenza come Curve e yEarn si siano reciprocamente vantaggiosi, ma questo è solo un interessante e fruttuoso tandem DeFi.

L’utile e aperto protocollo di Curve ha già intrapreso integrazioni con altri importanti progetti DeFi, come lo scambio dYdX e il token sUSD di Synthetix. Anche queste integrazioni sono solo l’inizio. Curve non è nemmeno una piattaforma vecchia di un anno, quindi il futuro è completamente aperto per quanto riguarda ulteriori collaborazioni e combinazioni in futuro. L’exchange di stablecoin è ben posizionato nel mezzo della DeFi in questo momento, e anche se quel centraggio è avvenuto rapidamente, potrebbe aiutare il progetto a ottenere sempre più effetti di rete in futuro.

Nuovi tipi di risorse in arrivo?

In un file colloquio Con la defiprime all’inizio di quest’anno, il creatore di Curve Michael Egorov ha affermato che il progetto alla fine cercherà di abbracciare altri tipi di risorse oltre alle stablecoin, come le valute estere:

“[V] vogliamo esplorare altri tipi di asset, come diverse criptovalute, valute estere, asset in stake e così via. Qualunque cosa riusciamo a ottimizzare gli algoritmi con uno spirito simile alla nostra stablecoin AMM, in altre parole. “

Quindi, anche se è vero che Curve si è fatto un nome come uno dei principali scambi di stablecoin sin dall’inizio, non significa che Curve sarà sempre così strettamente focalizzata come lo è ora.

Può la concorrenza recuperare?

Poiché la criptoeconomia e la DeFi sono giovani in generale, c’è molto più spazio per la saturazione del mercato su tutta la linea, e DEX come Curve non fanno eccezione qui. In breve, aspettati la concorrenza spesso e regolarmente per ora.

Curve ne sta avendo un assaggio ora che gli oncomers si stanno alzando per cercare di assumere il mantello dello scambio di stablecoin regnante ed efficiente dello spazio. Ad esempio, è stato recentemente annunciato il progetto BlackHoleSwap, che è un nuovo scambio di stablecoin che mira a offrire “liquidità quasi infinita con lo slittamento del prezzo più basso, massimizzando l’utilizzo del capitale”.

In poche parole, BlackHoleSwap sta cercando di entrare nel territorio di Curve, e questa è la criptoeconomia, quindi lascia che vinca il protocollo migliore. Tuttavia, ciò che Curve ha realizzato finora quest’anno è a dir poco incredibile, e tutti i concorrenti avranno una considerevole quantità di ritardo da fare prima di poter arrivare a una distanza impressionante di Curve.

Questo non significa che Curve sarà sempre il re della sua collina, anche se per ora è certamente il re.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map