Beginner’s Guide to Cosmos: The Tendermint-Based Blockchain Ecosystem

Cosmo

Cosmo è un framework modulare in arrivo e una piattaforma blockchain basata su Tendermint progettata come un ecosistema per blockchain specifiche dell’applicazione a cui collegarsi.

Cosmos è progettato attorno al concetto di standardizzazione della comunicazione tra i vari blockchain che fanno parte del suo ecosistema più ampio per facilitare l’interoperabilità.

Il progetto è senza dubbio ambizioso e la mainnet dovrebbe essere rilasciata nel 2019. Tendermint è unico in quanto funziona come un framework multi-chain per altri blockchain, pur utilizzando il proprio consenso: Proof-of-Stake (PoS) – basato sul nucleo di Tendermint.

Cosmo

Scalabilità e interoperabilità sono due degli sviluppi più consequenziali per la più ampia sfera delle criptovalute e Cosmos si rivolge a entrambi.

Tuttavia, il bootstrap di una rete PoS innovativa e pronta per la produzione con alcune sfumature sofisticate è eccezionalmente impegnativo, soprattutto considerando che le reti di consenso PoS su larga scala non sono ancora praticamente dimostrate come sostenibili.

Sfondo su Cosmos

Lo sviluppo di Cosmo è supportato dalla sede in Svizzera Fondazione Interchain, con Cosmos come primo progetto. Molti degli sviluppatori che lavorano su Cosmos provengono dalla società dietro il motore blockchain Tendermint sottostante, All in Bits.

In particolare, Jae Kwon, che inizialmente proposto Tendermint nel 2014 – è uno dei principali sviluppatori ed è membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Interchain.

Il cosmo si sollevò rudemente 16,8 milioni di dollari nella sua ICO che si è conclusa nell’aprile 2017. Da allora, il progetto ha subito un processo di sviluppo metodico. Il Game of Stakes (GoS) testnet sarà disponibile a breve, seguito da un audit del recentemente rilasciato SDK e l’eventuale lancio della mainnet. Maggiori dettagli sono disponibili sul loro roadmap.

Dettagli tecnici

Cosmos è un framework modulare per blockchain parallele da collegare all’hub principale chiamato Cosmos Hub. Il Cosmos Hub è la prima blockchain all’interno della rete e funge da mezzo di collegamento tra le varie zone del sistema.

Le zone sono costituite da blockchain sia pubbliche che private, tutte interconnesse tramite il protocollo Inter-Blockchain Communication (IBC).

Credito immagine – Blog Cosmos

Cosmos è costruito sul motore Tendermint, che è composto da due parti principali:

  1. Tendermint Core – BFT Proof of Stake Consensus Engine
  2. Application BlockChain Interface (ABCI): replica BFT di dapp in più linguaggi di programmazione.

Il nucleo di Tendermint è alla base del consenso del Cosmos Hub, e successivamente della rete più ampia per la gestione di uno scambio standardizzato di token tra le zone. È importante notare che le blockchain collegate a Cosmos mantengono la loro sovranità di consenso e non la rinunciano al più ampio consenso di Cosmos PoS.

Cos'è Tendermint

Leggi: Cos’è Tendermint?

L’ABCI è indipendente dalla lingua e consente agli sviluppatori di creare la parte dell’applicazione della loro blockchain in qualsiasi lingua, e verrà eseguito sopra il motore di consenso di Tendermint.

L’ABCI è un confine fondamentale tra il motore di consenso Tendermint e Cosmos SDK per le applicazioni di costruzione. L’SDK è un framework a più livelli costruito sull’esistenza di basso livello dell’ABCI per consentire agli sviluppatori di creare applicazioni avanzate senza la necessità di esplorare le complessità logiche dell’ambiente di basso livello.

Cosmos definisce i tre livelli concettuali di una blockchain come:

  1. Rete: propagazione delle transazioni (ad esempio, protocollo di gossip)
  2. Consenso – Accordo del nodo del validatore sulle transazioni
  3. Applicazione: aggiornamento dello stato delle transazioni e elaborazione delle transazioni

Tendermint accoppia i livelli di rete e di consenso per consentire agli sviluppatori di creare blockchain ed eseguire applicazioni molto più facilmente su un motore alimentato genericamente. Questo è uno dei concetti fondamentali di Cosmos che gli consente di funzionare come ambiente per il collegamento di blockchain parallele. Gli sviluppatori devono solo concentrarsi sul livello dell’applicazione.

Il ABCI è l’interfaccia tra il nucleo di Tendermint confezionato (livelli di rete e consenso) e il livello dell’applicazione. È importante sottolineare che ABCI utilizza un protocollo socket per consentire al motore di consenso di gestire lo stato dell’applicazione in esecuzione in un altro processo di consenso. Secondo la documentazione di Cosmos:

“Cosmos può quindi supportare un’ampia varietà di valute e linguaggi di scripting come quelli che si trovano in Bitcoin, Ethereum, ZeroCash, CryptoNote e altri.”

Il core Tendermint sottostante è altamente flessibile e compatibile con blockchain sia pubblici che privati. Inoltre, gli sviluppatori possono godere della finalità quasi istantanea e delle alte prestazioni di Tendermint, progettato per scalare.

L’IBC è il protocollo di comunicazione standardizzato attraverso la rete. La standardizzazione è potente e consente l’interoperabilità e una maggiore scalabilità (ovvero i protocolli Internet). L’IBC è un insieme di semantiche per la messaggistica tra blockchain con algoritmi di consenso indipendenti. Secondo il repository Github di Cosmos SDK:

“Il protocollo IBC principale è indipendente dal carico utile. Oltre a IBC, gli sviluppatori possono implementare la semantica di una particolare applicazione, consentendo agli utenti di trasferire risorse preziose tra diversi blockchain preservando le garanzie contrattuali dell’asset in questione, come la scarsità e la fungibilità per una valuta o l’unicità globale per un gattino digitale -gatto.”

IBC richiede che le blockchain con finalità veloci, come le blockchain PoS, siano supportate in modo nativo tra le blockchain di collegamento. Tuttavia, l’IBC può essere implementato con una blockchain a zone di peg che ha un consenso più lento, come PoW, descritto con Ethermint di seguito. Maggiori dettagli sull’IBC sono disponibili nel suo carta delle specifiche.

L’IBC è supportato nativamente dalle zone basate su Tendermint e facilita un formato standardizzato per i trasferimenti di token attraverso la rete, tra diverse blockchain. Questo è simile a un protocollo di scambio atomico universale all’interno della rete. È importante distinguere che l’IBC è supportato in modo nativo solo dalle blockchain basate su Tendermint insieme a quelle che hanno algoritmi di consenso a finalità rapida, comprese le varianti di PoS.

Ethermint è scritto in Go e sarà la prima zona di peg che è un’implementazione della Ethereum Virtual Machine (EVM) sopra il motore Tendermint. Cosmos lo consente sfruttando l’ABCI del protocollo Tendermint che consente di eseguire applicazioni in qualsiasi lingua sul motore Tendermint.

In questo caso, hanno replicato il codice base di Ethereum e reso Cosmos completamente compatibile con l’interfaccia Web3 di Ethereum. Gli sviluppatori possono persino utilizzare Tartufo per trasferire applicazioni e contratti intelligenti direttamente a Cosmos.

Creare applicazioni su una blockchain è un compito difficile. I framework delle applicazioni forniscono le risorse e gli strumenti necessari per facilitare una migliore esperienza di sviluppo ed è per questo motivo che Cosmos ha recentemente lanciato il proprio SDK.

Cosmos SDK

Il Cosmos SDK è un framework ABCI scritto in Golang ed è progettato per supportare lo sviluppo di blockchain PoS multi-asset, blockchain Proof-of-Authority (PoA) e applicazioni su di essi.

Lo scopo principale dell’SDK è ridurre le complessità nella creazione dell’ABCI per la funzionalità blockchain comune e consentire agli sviluppatori di concentrarsi su applicazioni personalizzabili all’interno di un framework standardizzato.

La struttura modulare dell’SDK è stratificata sull’ABCI di basso livello e fornisce una suite di strumenti e risorse per gli sviluppatori. È stato realizzato per Gaia, la prima implementazione del Cosmos Hub e il lancio sulla mainnet seguiranno un audit del codice SDK e il completamento della testnet PoS di Game of Stakes.

Credito immagine – Blog Cosmos

L’SDK è costruito utilizzando entità di capacità degli oggetti per una protezione ottimale contro moduli di terze parti potenzialmente dannosi che gli sviluppatori utilizzano quando creano i loro moduli come parte del framework aperto SDK.

Cosmos fornisce ampie risorse sul proprio SDK in Documentazione SDK per gli sviluppatori che desiderano iniziare a creare applicazioni sulla piattaforma una volta che sarà disponibile.

Lozione JS è il framework alternativo di Cosmos SDK che è integrato in JavaScript e consente di creare app blockchain nel linguaggio. È molto più piccolo del framework SDK ed è progettato come base su cui costruire moduli mirati.

Il futuro dell’interoperabilità

L’interoperabilità con le blockchain è considerata il passo successivo naturale per il settore dopo la scalabilità. Tuttavia, progetti come Cosmos che sono costruiti per scalare dal lancio come framework interoperabili offrono alcune intuizioni intriganti su come potrebbe essere un panorama futuro di blockchain interoperabili.

Determinare come si svilupperà Cosmos è estremamente difficile, soprattutto considerando la sua dipendenza dal consenso PoS e i risultati in sospeso dalla sua testnet Game of Stakes. La PoS è notoriamente difficile da ragionare ed è predisposta ad a soggettivo interpretazione dell’immutabilità.

La tempistica per il lancio sulla mainnet di Cosmos è incerta, ma insieme a Polkadot – un framework multi-chain simile – potrebbe fornire una misura utile nei meccanismi della comunicazione standardizzata e degli scambi di token tra blockchain.

In caso di successo, Cosmos offrirà un ambiente completamente nuovo per sviluppatori e utenti per avviare e interagire con applicazioni scalabili e decentralizzate.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map