Ethereum vs Bitcoin

Bitcoin ed Ethereum sono le due criptovalute più conosciute oggi, con la prima la criptovaluta legacy creata dall’anonimo Satoshi Nakamoto nel 2008 e la seconda proposta da Vitalik Buterin nel 2013.

Sebbene entrambe le criptovalute abbiano diverse somiglianze, i loro design sono nettamente diversi e l’applicazione delle loro reti è adattata a diversi casi d’uso.

Comprendere le differenze chiave tra Bitcoin ed Ethereum può fornire una migliore comprensione del più ampio settore delle criptovalute e della blockchain nel suo insieme, poiché sono entrambi componenti integrali del mercato con grandi comunità open source e sviluppi influenti.

Confronto delle differenze tra Bitcoin ed Ethereum

La principale differenza tra Bitcoin ed Ethereum deriva dal loro design concettuale.

Bitcoin si basa sul diventare un sistema di valori sicuro e resistente alla censura al di fuori del regno finanziario tradizionale, mentre Ethereum è progettato come un “ computer mondiale decentralizzato ” in cui la funzionalità completa di Turing consente agli utenti di creare ed eseguire applicazioni sulla rete attraverso la macchina virtuale Ethereum (EVM).

Ci sono numerose sottili differenze tra Bitcoin ed Ethereum, ma generalmente l’analisi delle variazioni primarie richiede la valutazione di quanto segue:

  • Schemi di transazione
  • Politica monetaria
  • Smart Contract e funzionalità di scripting
  • Estrazione / Consenso / Sviluppo
  • Narrativa & Applicazioni pratiche

Schemi di transazione

Sia Bitcoin che Ethereum utilizzano la crittografia a chiave pubblica per autenticare le transazioni validamente firmate dalla parte che mantiene il controllo delle chiavi private per accedere alla criptovaluta nativa su ciascuna rete, rispettivamente BTC ed ETH. Tuttavia, differiscono nella struttura dei loro modelli di transazione.

  • Bitcoin utilizza quello che viene chiamato uno schema di “output di transazione non speso” noto come UTXO. Le transazioni sono tutte collegate tra loro in una catena di input e output, con output non spesi che rappresentano i “fondi” che un individuo – con una corrispondente chiave privata che sblocca una specifica quantità di BTC – può utilizzare per spendere come input in una nuova transazione.
  • Gli utenti non possiedono tecnicamente BTC specifici, ma hanno invece il diritto di spendere una quantità precisa di output di transazione non spesi nella rete. Bitcoin utilizza ECDSA come algoritmo di firma digitale per la sua crittografia a chiave pubblica e i mittenti firmano digitalmente l’hash di una transazione precedente in combinazione con la chiave pubblica del destinatario per costruire validamente una transazione.

Al contrario, Ethereum utilizza un modello basato su account più simile ai conti correnti tradizionali presso una banca. Gli indirizzi (chiavi pubbliche) in Ethereum contengono le informazioni sulla transazione per ogni “account” in cui un aggiornamento a quello specifico account è considerato una transizione di stato.

Esistono due tipi di account in Ethereum:

  1. Conti contrattuali
  2. Conti di proprietà esterna

Gli account di contratto sono contratti intelligenti che vengono eseguiti tramite codice e programmati per ricevere, archiviare e contattare altri account nella rete in base a determinati input.

Gli account di proprietà esterna sono controllati dagli utenti e possono inviare e ricevere transazioni e firmarle con le loro chiavi private.

In particolare, Ethereum utilizza “gas”, un derivato della valuta nativa Ether, che è appropriato per pagare le transazioni e l’esecuzione computazionale attraverso la rete, progettato principalmente per mitigare lo spam. Ethereum utilizza anche l’algoritmo di firma digitale ECDSA per le transazioni.

Nel complesso, il design UTXO di Bitcoin è utile per il consenso più ampio della rete, poiché tutti gli input e gli output sono collegati tra loro e fornisce anche un design più semplice di record contabili interconnessi che hanno il timestamp nella blockchain.

Ethereum ha selezionato un modello basato sull’account per un risparmio di spazio più considerevole, un riferimento costante al cliente leggero e altri vantaggi trovati Qui. Gli schemi di transazione per entrambi sono progettati per adattarsi allo stampo di ciò che ciascuna rete sta tentando di realizzare.

UTXO vs modelli basati su account

Leggi: Confronto tra Bitcoin & Ethereum: UTXO vs modelli di transazione basati sull’account

Confrontando BTC & Politica monetaria dell’ETH

Le differenze nella politica monetaria sono alcune delle variazioni più profonde e spesso trascurate tra Bitcoin ed Ethereum.

La politica monetaria di Bitcoin è stata fissata sin dalla sua creazione ed è regolata dal limite totale al numero di BTC disponibili (21 milioni), dal dimezzamento dei premi di blocco all’incirca ogni quattro anni e dalla difficoltà di aggiustamento dell’obiettivo di mining per garantire un rilascio coerente di blocchi circa ogni dieci minuti.

Il tasso di emissione di Bitcoin è direttamente correlato all’estrazione mineraria, poiché i minatori ricevono BTC appena coniati come ricompensa in blocco per aver vinto il round di consenso simile alla lotteria ogni dieci minuti. L’emissione è deflazionistica ed equivale a un’emissione in diminuzione nel tempo.

Di conseguenza, Bitcoin viene spesso definito “oro digitale” a causa del suo elevato rapporto stock / flusso e della scarsità di BTC. La politica monetaria consolidata di Bitcoin è uno dei suoi vantaggi cardinali.

La politica monetaria di Ethereum è più fluida e non è stata ancora del tutto scolpita nella pietra. Mentre Ethereum utilizza ancora il mining simile a Bitcoin in uno schema PoW – anche con un aggiustamento della difficoltà per garantire che i blocchi vengano creati all’incirca ogni 12 secondi anziché 10 minuti -, c’è un dibattito in corso sulla politica monetaria della rete mentre la rete cerca di passare a Consenso Proof of Stake (PoS).

Attualmente, l’offerta circolante di ETH è di circa 104.500.000 con un’emissione in decadimento mirata a una bassa inflazione. Tuttavia, nella roadmap proposta da Ethereum 2.0 – nota come Serenity – il consenso approssimativo sul tasso di emissione per PoS è compreso tra un obiettivo di 0,5 – 2 percento e l’inflazione perpetua si accumulerà proporzionalmente ai titolari di ETH che scelgono di mettere in gioco i propri ETH come validatori.

La politica monetaria concreta di Bitcoin è un netto vantaggio rispetto a Ethereum, poiché la comunità di Ethereum ha dato la priorità ad altri componenti di rete rispetto al consolidamento della sua politica monetaria negli ultimi anni.

Il passaggio a PoS è una mossa enorme da parte di Ethereum, che sarà uno dei principali progetti di ristrutturazione da tenere d’occhio da vicino nel più ampio settore delle criptovalute.

Contratti intelligenti e funzionalità di scripting

Bitcoin ha un linguaggio di scripting ridotto e semplice che può essere sfruttato per meccanismi utili come transazioni multi-sig e alcune funzionalità di portafoglio, ma Ethereum è progettato esplicitamente per facilitare contratti intelligenti completi di Turing e applicazioni decentralizzate sulla sua rete.

L’eventuale crescita di sidechain su Bitcoin – come RSK – dovrebbe conferire la funzionalità di contratto intelligente completo di Turing a una sidechain legata alla blockchain di Bitcoin, ma le sidechain sono ancora nelle loro fasi iniziali.

Ethereum è la prima piattaforma di contratti intelligenti con un’enfasi sugli sviluppatori che creano applicazioni (dapps) che girano sulla sua macchina virtuale decentralizzata. Le dapp differiscono dalle applicazioni tradizionali principalmente per il fatto che sono resistenti alla censura, ed Ethereum ha visto numerose dapp dai mercati di previsione come Augur a giochi collezionabili come Cryptokitties sin dal suo inizio.

Le dapps hanno alcune implicazioni interessanti, ma la mancanza di scalabilità delle reti blockchain pubbliche decentralizzate al momento ha ostacolato la loro adozione, quindi, perché Ethereum sta passando al consenso PoS, per abilitare dapp scalabili che possono competere con le applicazioni centralizzate in termini di prestazioni.

Mining / Consenso / Sviluppi

Bitcoin ed Ethereum sono entrambi reti blockchain pubbliche basate su PoW in cui i miner competono per creare blocchi in un mercato aperto e competitivo. Bitcoin utilizza l’estensione SHA-256 algoritmo di mining mentre Ethereum attualmente utilizza l’estensione Ethash algoritmo.

I minatori ASIC sono disponibili per il mining di entrambi gli algoritmi e i mercati minerari per Ethereum e Bitcoin sono similmente dominati da grandi pool di mining.

Il consenso PoW di Bitcoin ed Ethereum ha permesso a entrambi di aggregare il potere hash nel corso degli anni e diventare reti più sicure e decentralizzate. Il mining di PoW è un metodo elegante di emissione di denaro che mitiga l’inflazione arbitraria di una valuta creando un mercato aperto per l’estrazione mineraria e conferisce resistenza alla censura a tassi di emissione della valuta predeterminati algoritmicamente.

Tuttavia, il mining di PoW è eccezionalmente difficile da avviare in quanto richiede la creazione di effetti di rete e l’incentivazione dei miner a eseguire il mining sulla rete. Inoltre, non è l’ideale per la scalabilità di Ethereum come piattaforma di contratti intelligenti a causa della sua lenta capacità di throughput on-chain ed è il motivo per cui Ethereum sta passando lentamente a un modello PoS che consente un consenso più rapido sullo stato della rete.

Il PoS di Ethereum non sarà completamente implementato nei prossimi due anni, quindi è impossibile prevedere come andrà a finire, ma molti membri della comunità principale lo considerano il passaggio necessario per la piattaforma dei contratti intelligenti.

I problemi di scalabilità di Ethereum e Bitcoin hanno anche portato a stratificare due soluzioni di scalabilità, come LN di Bitcoin e Raiden Network di Ethereum. Le sfide di scalabilità di Bitcoin sono meno complicate di Ethereum a causa della complessità più sostanziale della rete Ethereum.

Ulteriori proposte per il ridimensionamento del secondo livello di Ethereum includono Plasma e dappchains che integrerebbero il throughput on-chain della rete localizzando il consenso a specifiche dapp e childchain legate alla catena radice.

Plasma & amp; Raiden Network

Leggi: Plasma & La rete Raiden: spiegazione delle soluzioni di scalabilità di Ethereum

Il consenso è fondamentale anche dal punto di vista dello sviluppo. Sia Bitcoin che Ethereum utilizzano proposte di miglioramento open source della comunità.

Questi sono BIP per Bitcoin e EIP per Ethereum.

Utenti e sviluppatori possono contribuire a entrambi e la governance assume la forma di un “consenso approssimativo” off-chain per entrambe le reti piuttosto che un protocollo di governance on-chain integrato. Bitcoin ed Ethereum mantengono le due più grandi comunità open source nel settore delle criptovalute.

Tuttavia, le due comunità differiscono leggermente nei loro approcci. La comunità di Bitcoin ha adottato un approccio prudente sottolineando il cambiamento conservativo dei componenti principali del protocollo nel tentativo di mantenere robustezza e sostenibilità. La comunità open source di Ethereum e gli sviluppatori leader sono più concentrati sull’adattamento alle esigenze di rete implementando aggiornamenti / modifiche più liberali alla rete, come indicato dal passaggio pianificato al consenso PoS.

Il tempo dirà come si svolgerà bene la transizione di Ethereum, ma la resilienza e l’approccio conservativo di Bitcoin si sono dimostrati una ricetta di successo per la sostenibilità per oltre un decennio. I cambiamenti più significativi di Ethereum comportano un rischio intrinseco ma anche una potenziale opportunità di evolversi dinamicamente.

Narrativa & Applicazioni pratiche

La narrativa di Bitcoin si è evoluta da una valuta digitale marginale a un livello di insediamento di alto valore e oro digitale che ha un debole per la resilienza di fronte a critiche persistenti, scetticismo e percezioni errate. È diventato un valido mezzo alternativo di immagazzinamento e trasferimento di valore al di fuori del tradizionale regno finanziario ed è principalmente un’invenzione del denaro.

Gli utenti di Bitcoin sono solitamente coinvolti professionalmente con la criptovaluta legacy o ideologicamente predisposti a usarla per avversione generale alle valute fiat inflazionistiche, o semplicemente per curiosità o necessità.

La comunità di Bitcoin enfatizza la privacy, la robustezza e la resistenza alla censura, che hanno portato ad alcuni sviluppi e applicazioni innovativi di Bitcoin.

Il throughput on-chain di Bitcoin non è sufficiente a supportare una rete di pagamenti P2P digitale, ma la continua progressione del suo secondo livello Lightning Network (LN) ha il potenziale per cambiarlo.

La comunità di Ethereum si concentra sulla creazione di una piattaforma di contratti intelligenti scalabile che sia anche resistente alla censura e possa fornire le basi per una nuova generazione di applicazioni. Ethereum è utile per creare dapps che hanno vari casi d’uso. Gli oggetti da collezione digitali sono chiaramente spaventosi e immutabili per i giochi, i mercati delle previsioni sono resistenti alla censura e gli intermediari possono essere rimossi dai modelli di business dell’economia della condivisione.

Dapps su Ethereum – o qualsiasi altra piattaforma di contratti intelligenti – ha numeri di utenti endemicamente poveri, quindi il risultato finale della transizione di Ethereum a PoS pesa molto sul successo della piattaforma come mezzo praticabile per costruire, eseguire e utilizzare dapps.

Roadmap future

Le future roadmap di Bitcoin ed Ethereum sono piene zeppe di idee innovative e aggiornamenti ai protocolli principali.

I miglioramenti dell’efficienza e della privacy sono al centro di molti futuri aggiornamenti di Bitcoin, inclusa la tanto attesa incorporazione delle firme Schnorr nel protocollo e le protezioni della privacy a livello di rete come Dandelion++.

Allo stesso modo, la LN è pronta a continuare a crescere, portando con sé un enorme spazio di progettazione per più applicazioni e funzionalità di pagamento per i commercianti che desiderano utilizzare Bitcoin. La proliferazione di sidechain – come RSK e Liquido – è anche una tendenza da tenere d’occhio nei prossimi anni.

La transizione di Ethereum al PoS è chiaramente lo sviluppo più significativo con la piattaforma dei contratti intelligenti. Il cambiamento avverrà in più passaggi, incluso l’imminente aggiornamento di Costantinopoli e alla fine il completamento di PoS Serenity completamente in diretta.

Ci sono anche altri sviluppi per Ethereum all’orizzonte. La potenziale inclusione di zk-SNARK nella rete può migliorare l’efficienza e la privacy in tutta la rete e i futuri ponti verso reti come Cosmos e Polkadot possono aiutare a integrare la scalabilità di Ethereum.

Conclusione

Bitcoin ed Ethereum sono le due criptovalute più affermate oggi. Bitcoin come la nuova valuta digitale che ha avviato un movimento ed Ethereum come piattaforma di contratti intelligenti che si sforza di essere la base per una nuova generazione di applicazioni.

Il confronto delle loro differenze principali consente di capire cosa definisce la narrativa e i vantaggi di entrambe le criptovalute.

Ci sono molte differenze tecniche più sfumate tra Bitcoin ed Ethereum e, come sempre, è meglio fare le proprie ricerche quando si valutano le criptovalute.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me