Guida per principianti a Ethereum vs. Ethereum Classic: qual è la differenza?

Ethereum contro Ethereum Classic

Solo negli ultimi giorni c’è stata un’esplosione titanica di nuovi investitori, e quindi nuovi soldi, nello spazio delle criptovalute. Il fatto che il prezzo del bitcoin sia appena salito a $ 19.000 USD per un attimo prima di un ragionevole ritracciamento a ~ $ 16.000 dimostra che la FOMO (“paura di perdere”) è attiva.

E qual è la prima cosa che fanno i nuovi investitori nello spazio dopo aver acquistato BTC? Bene, guardano intorno alle altre interessanti criptovalute disponibili.

E poiché Ethereum (ETH) è attualmente il secondo progetto crittografico più dominante per capitalizzazione di mercato dopo Bitcoin, è il rifugio più comune per i nuovi migranti nell’ecosistema alla ricerca di un’interessante opportunità per saperne di più.

Una difficoltà comune per i nuovi arrivati ​​a Ethereum, però? Fare la differenza tra Ethereum ed Ethereum Classic.

Ethereum contro Ethereum Classic

E sicuramente questa è una confusione valida, da avere per i novizi nello spazio. Quindi, per metterti al corrente su ETH contro ETC e sul modo in cui si è svolta la divisione, abbiamo una breve lezione di storia delle criptovalute per te.

La nascita di Ethereum

Secondo l’eccellente descrizione di Wikipedia, Ethereum è una “piattaforma di elaborazione distribuita open source, pubblica e basata su blockchain con funzionalità di smart contract (scripting)”.

Dopo un team prodigioso consolidato attorno al creatore di Ethereum Vitalik Buterin, la blockchain ETH è stata lanciata per la prima volta nel 2015.

Ethereum, o Ethereum Virtual Machine, è stata costruita come una rete di computer decentralizzata in cima alla quale gli sviluppatori di software potevano programmare qualsiasi piattaforma o dapp (app decentralizzata). Questa rete è alimentata dall’etere, o ETH, poiché i trader chiamano comunemente l’attuale criptovaluta numero due. In questo senso, l’etere è molto simile al “denaro programmabile”.

Ethereum è nato

E l’ETH, quindi, è un po ‘come il “petrolio digitale” per l’ “oro digitale” di Bitcoin, poiché l’etere è il carburante che alimenta le straordinarie capacità di contratto intelligente della rete Ethereum.

La genesi del progetto è andata sorprendentemente bene. Cosa è successo dopo … non così tanto.

La nascita della DAO

“DAO” sta per organizzazione autonoma decentralizzata. Ethereum rende possibili le DAO in generale (pensate a loro come comunità autonome che hanno concordato principi), ma il DAO che era al centro della prima catastrofe di Ethereum è diventato un po ‘un nome proprio.

In effetti, ora le persone si riferiscono semplicemente all’incidente come “The DAO Hack”. E mentre i DAO continueranno a fornire servizi sorprendentemente benefici all’umanità, questo primo DAO è stato la causa di molti crepacuori nello spazio crittografico ancora in fase di maturazione.

Ecco come è iniziato tutto.

Un DAO è stato formato da investitori nella comunità come una sorta di fondo di investimento decentralizzato. Le persone della comunità potrebbero inserire il loro ETH nel suddetto contratto intelligente DAO e questi fondi sarebbero detenuti e utilizzati in modo sicuro per progetti di interesse per le parti interessate coinvolte.

Il fondo è cresciuto in popolarità e gli utenti hanno contribuito a frotte a partire dalla primavera del 2016. Prima che l’attacco venisse interrotto, 11.000 utenti si erano uniti al DAO e il loro fondo collettivo valeva oltre $ 150 milioni di dollari al suo apice.

E poi è successo.

Inside The DAO Hack: An Early Catasrophe

Mentre vari difetti di programmazione hanno iniziato a essere evidenziati nel codice della DAO durante l’estate del 2016, l’hacker ha colpito. Il 17 giugno, l’hacker ancora sconosciuto ha sfruttato i difetti esistenti ed è stato in grado di raccogliere oltre 3,6 milioni di ETH degli 11,5 milioni che erano nel fondo.

Pirata

Nello “zoom indietro”, per così dire, la portata dell’attacco è stata davvero devastante. L’hacker è stato in grado di compromettere oltre il 14 percento di tutto l’etere che esisteva in quel momento. Mentre la natura della tragedia affondava, alcuni si chiedevano se lo stesso progetto Ethereum fosse compromesso e il prezzo fosse precipitato di conseguenza.

Eth Price precipita

Così Vitalik Buterin e il resto del team di Ethereum si sono riuniti ed immediatamente sono entrati in crisi, cercando di decidere quale fosse la miglior rotta da seguire per tutti..

Hard Fork ritenuto necessario in un dibattito controverso

L’eventuale soluzione proposta? Una forchetta dura.

Se non hai familiarità con cosa sia un “hard fork”, pensalo come una divisione blockchain in due.

Nel caso dell’hard fork DAO, l’idea era di rendere la catena Ethereum dell’attaccante priva di valore e abbandonata mentre il resto della comunità si spostava sulla nuova catena. Il vantaggio di questo approccio era che alle vittime dell’hacking sarebbe stata restituita la quantità equivalente di ETH (beh, tecnicamente token DAO) come avevano originariamente inserito nel DAO.

La truffa? Il pensiero di un hard fork quando “il codice è legge” era oltraggioso per alcuni nella comunità. Di conseguenza, la fazione che era in disaccordo con il fork si è scheggiata ed è diventata sostenitrice del vecchio, appena soprannominato “Ethereum Classic“Catena.

Ethereum Classic

Quindi analizziamolo ancora una volta per essere chiari.

Vitalik Buterin e il resto della comunità sono migrati verso la nuova catena di ETH inalterata dopo l’attacco DAO. La fazione che non era d’accordo ha deciso di accovacciarsi sulla vecchia catena, che da allora hanno intitolato “Ethereum Classic” o ETC.

Quindi, quando senti persone parlare di “Ethereum” nelle notizie e sui social media, c’è circa il 99% di possibilità che stiano parlando della nuova catena purificata e ora chiaramente dominante. Quasi tutti nello spazio sono davvero bravi nello specificare “ETC” se stanno parlando della catena “classica”.

Allora che dire degli stessi DAO

Lo stato del DAO è … forte.

Naturalmente, molto è cambiato da ora all’hacking di DAO. Gli eclatanti difetti che erano stati originariamente sfruttati sono stati risolti e al momento non c’è nulla di cui preoccuparsi.

La struttura delle organizzazioni autonome decentralizzate finirà senza dubbio per essere ancora rivoluzionaria per la società umana, e in particolare per la politica, poiché le DAO sono le prime strutture apolidi in grado di ottimizzare le interazioni umane in molti modi diversi.

Infatti, come ha notato TechCrunch l’anno scorso, le DAO segnano “un cambio di paradigma nell’idea stessa di organizzazione economica”. Così anche nell’organizzazione politica e amministrativa. Su questo fronte, c’è molto da essere entusiasti di andare avanti.

La politica della divisione è ancora permalosa

La divisione tra Ethereum ed Ethereum Classic è ancora molto controversa per molti. I problemi in gioco sono riemersi durante l’hack del portafoglio Parity alcune settimane fa, tranne che questa volta l’hacking Parity ha coinvolto difetti di codice nel portafoglio stesso. Mentre crescevano i mormorii su quello che sarebbe successo dopo, la stessa Fondazione Ethereum lo era irremovibile che una forchetta dura non era sul tavolo.

Indubbiamente, la Fondazione non ha alcun desiderio di essere trascinata di nuovo in una simile tempesta politica. L’hard fork ETH contro ETC era un po ‘come la loro unica carta “Esci di prigione gratis”.

Quindi Ethereum Classic ammonterà mai a qualcosa? È difficile da dire in questo momento. Ethereum è una tecnologia rivoluzionaria e, in questo senso, Ethereum Classic ha ancora capacità rivoluzionarie in estensione.

La domanda in questione è una questione di ridondanza. Se Ethereum è rivoluzionario e tutti lo usano su ETC, la catena “classica” morirà del tutto nel tempo?

Forse sì forse no. Nessuno sa con certezza come andrà a finire. ETC può rimanere in vita come una novità o un espediente negli anni a venire, ma ci vorrebbe niente di meno che un miracolo per arrivare al top di ETH. È così improbabile che tu possa giustamente dire a questo punto: non succederà.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map