Le criptovalute aziendali stanno arrivando? Amazon, eBay e Starbucks

Criptovaluta aziendale

Con l’adozione di criptovalute e Bitcoin in particolare in crescita di giorno in giorno, le persone hanno iniziato a speculare se grandi aziende come Amazon, eBay e Starbucks sono pronte a entrare nel mercato e creare le proprie valute o forse iniziare ad accettare quelle esistenti come metodo di pagamento su le loro piattaforme.

Criptovaluta aziendale

Di recente c’è stata molta copertura nei media riguardo a loro, quindi diamo un’occhiata e valutiamo le possibilità.

Amazon accetterà Bitcoin?

Amazon è il più grande rivenditore di Internet al mondo. Con $ 177 miliardi di dollari di reddito nel 2017, la società potrebbe avere un grande impatto nel mercato delle criptovalute se deciderà di accettare Bitcoin e / o altre valute virtuali.

Nell’ottobre 2017 circolavano voci sulla possibilità di accettare Bitcoin come mezzo di pagamento. Secondo per il quotidiano tedesco Die Welt, questa possibilità aumenta giorno dopo giorno.

Come riportato dal quotidiano tedesco, James Altucher, importante gestore e investitore di hedge fund, ha lasciato intendere che Amazon potrebbe accettare Bitcoin per i suoi prodotti e servizi. In tal modo, Amazon sarebbe una delle prime società globali che consentirà ai propri clienti di pagare utilizzando una criptovaluta.

livido

Amazon Bitcoin Boom, immagine di saldare

Anche quando Amazon non ha rilasciato alcun commento specifico in merito, gli specialisti fintech della Silicon Valley ritengono che questa sia una possibilità reale. Die Welt spiega che se la società non aggiunge Bitcoin nel prossimo futuro, potrebbe farlo in seguito.

Un membro dello staff di Amazon che ha preferito rimanere anonimo ha detto di questa possibilità:

“Amazon sceglie di includere nuovi prodotti o servizi solo quando questi sono utili per i clienti – fino a quel momento, non ci impegniamo in speculazioni approssimative”.

La verità è che Bitcoin è stato accettato da diverse società in passato, ma molte di loro hanno deciso di abbandonare il supporto Bitcoin. Hanno affermato che Bitcoin aveva commissioni troppo alte e tempi di transazione lenti.

Apparentemente, Amazon sta aspettando che la tecnologia sia più matura prima di decidere di aggiungere il supporto per Bitcoin. Ciò potrebbe significare che per Amazon, una soluzione di scalabilità per Bitcoin deve essere implementata prima che decidano di accettare pagamenti BTC.

Un’altra voce è circolata su Amazon che creava una criptovaluta per la sua piattaforma. La cosiddetta “Amazon Coin” potrebbe avere un supporto molto importante da parte della community, secondo un sondaggio condotto da LendEDU.

Prestare sondaggio EDU

Pol, creato da LendEDU

A seguito del sondaggio di LendEDU, il 61% delle persone che hanno utilizzato Amazon durante l’ultimo mese ha affermato che si fideranno di Amazon tanto quanto delle istituzioni finanziarie tradizionali, ovvero le banche.

Al momento, sappiamo solo che la società sta lavorando con diversi prodotti blockchain ma non ha informato se sta sviluppando il proprio token o sta pensando di accettare un’altra valuta virtuale.

eBay – Arrivederci PayPal, Ciao Bitcoin?

Nel febbraio 2017 la società di e-commerce ha deciso di abbandonare PayPal come principale opzione di pagamento per la sua piattaforma. L’azienda Internet con sede in California inizierà a lavorare con un’altra piattaforma di pagamento che supporta le criptovalute.

Con gli sviluppatori di bitcoin che lavorano in modo da consentire alla famosa criptovaluta di essere un’opzione più competitiva rispetto ad altri processori di pagamento, Bitcoin potrebbe essere testato e accettato da eBay.

eBay sta lavorando con Adyen, un’impresa olandese specializzata nei pagamenti digitali. L’integrazione con eBay potrebbe avvenire tra il secondo e il terzo trimestre del 2018. L’intenzione principale è quella di offrire una “esperienza di pagamento più fluida”.

eBay PayPal

eBay e Paypal, immagine di Engadget

Ciò che è importante sottolineare è che eBay non smetterà di accettare PayPal, ma ha appena deciso di lasciarlo come opzione principale per elaborare gli acquisti tramite la piattaforma. Il problema principale che eBay deve affrontare con PayPal è l’impatto che le commissioni hanno sul suo budget. La società di elaborazione dei pagamenti addebita commissioni importanti per ogni transazione che avviene nella piattaforma. Abbandonando PayPal, eBay potrebbe vedere le proprie entrate aumentate fino a $ 2 miliardi di dollari nei prossimi anni.

Devin Wenig, CEO di eBay disse:

“Ora crediamo di poter offrire un’esperienza più fluida, offrendo allo stesso tempo ad acquirenti e venditori più scelta per il pagamento e le opzioni di pagamento”.

Anche quando non ci sono voci su eBay che crei la propria criptovaluta, Scott Cutler, vicepresidente senior di eBay Americas, ha affermato che la piattaforma di e-commerce sta seriamente discutendo sull’accettazione di valute virtuali.

“Questa è una tendenza di cui parlano tutti, ma purtroppo, su eBay, attualmente non accettiamo bitcoin come forma di pagamento”, ha detto Cutler. “Lo stiamo seriamente considerando poiché queste criptovalute diventano più uno strumento di pagamento tradizionale, ma non ci siamo ancora del tutto”.

eBay è un mercato importante per l’hardware di mining di bitcoin e criptovaluta e altri oggetti da collezione legati alle criptovalute.

Piattaforma Blockchain di Starbucks

Starbucks è un’altra importante azienda che richiama l’attenzione di molti appassionati di criptovaluta. In tutto il mondo ci sono diversi caffè legati a Bitcoin e criptovalute, ma Starbucks non accetta criptovalute ad oggi.

Secondo il presidente esecutivo di Starbucks, Howard Shultz, Starbucks sta lavorando all’implementazione di un’applicazione di pagamento basata interamente sulla tecnologia Blockchain. Significa che Starbucks sta pianificando di lanciare una criptovaluta?

Starbucks

App Starbucks Crypto Payments? Immagine di CCN.com

Il 27 febbraio, il signor Shultz ha affermato che l’azienda sta lavorando a un’applicazione che sarà integrata con Blockchain e contribuirà a ridurre i tempi di attesa e migliorare l’attenzione del cliente.

Inoltre, Shultz ha affermato che alcune criptovalute hanno la possibilità di espandersi e avere successo:

 “Personalmente credo che ci saranno una o poche valute digitali affidabili e legittime al di fuori della tecnologia blockchain. E quella legittimità e fiducia in termini di applicazione del consumatore dovranno essere legittimate da un marchio e da un ambiente fisico, in cui il consumatore ha fiducia e fiducia nell’azienda che fornisce la transazione “.

Alcuni sostenitori della criptovaluta stavano speculando sulla possibilità di Starbucks di creare un token da utilizzare nei suoi negozi. Qualcosa di simile a ciò che Burger King ha fatto in alcuni paesi con i Whoppercoin costruiti sulla piattaforma Waves.

“La vera domanda in qualsiasi rivenditore di mattoni e malta in questi giorni è come puoi diventare rilevante al di fuori dei tuoi negozi quanto lo sei dentro?” Ha commentato Shultz. “Se guardi cosa abbiamo realizzato fino ad oggi e di cosa stiamo parlando, il futuro di Starbucks a livello nazionale e in tutto il mondo è che i nostri giorni migliori sono davanti a noi”.

Conclusione

Resta da vedere se queste sono solo voci o se queste aziende stanno effettivamente pianificando di lanciare le proprie criptovalute o iniziare ad accettare quelle consolidate come metodo di pagamento. Con il recente boom e i livelli di interesse per tutte le criptovalute alle stelle, sembrerebbe probabile che abbiano sicuramente iniziato a prenderlo in considerazione.

Man mano che Bitcoin cresce e raggiunge un livello di adozione in cui viene effettivamente utilizzato come valuta di pagamento piuttosto che come strumento speculativo o deposito di ricchezza, potremmo ben vedere che sempre più aziende mainstream lo accettano, il che aiuterebbe sicuramente a legittimarlo ea spingerlo a altezze ancora maggiori.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map