Bitcoin SV aumenta del 20% con lo sviluppo del caso Kleiman: supera Litecoin

Bitcoin SV

Negli ultimi dieci giorni circa, il mercato delle criptovalute ha finalmente registrato una ripresa significativa.

Dal minimo di $ 6.800 inserito quasi due settimane fa, Bitcoin ha guadagnato il 24%, salendo fino a $ 8.480 solo pochi minuti fa al momento della stesura di questo articolo.

Anche se questo è impressionante di per sé, un altcoin ha superato notevolmente il resto del mercato degli asset digitali: Bitcoin Satoshi Vision (BSV), il secondo fork più grande della catena BTC aperto da Calvin Ayre, Craig S. Wright e CoinGeek.

Il fork ha guadagnato ancora più vigore lunedì, guadagnando il 20% mentre BTC ha guadagnato un relativamente misero 2,75%.

Bitcoin Satoshi Vision aumenta di nuovo, di nuovo

Venerdì, BSV è salito del 40% in più, aumentando insieme a una serie di altre principali fork di Bitcoin, le varianti Cash, Gold e Diamond, che sono tutte notevolmente più piccole della catena originale.

Perché diavolo Bitcoin Satoshi Vision (BSV) è aumentato del 30% oggi? 1

Sebbene il rialzo di BSV ricordasse un pump and dump, il rally apparentemente aveva un fattore fondamentale a sostenerlo: Craig Wright, un importante sostenitore di BSV e autoproclamato creatore di Bitcoin, si presume abbia rivelato di avere un terzo set “Tulip Trust” fino a contenere miliardi di dollari di BTC che afferma di aver estratto nei primi giorni dell’asset.

Novità: Craig Wright ne aveva un terzo "Tulip Trust" istituito per tenere quel fondo mancante di $ 10 miliardi.

Ha inviato le informazioni sul "Tulip Trust III" in un dump di documenti di 428 fascicoli.

Può qualcuno coinvolto in questo pasticcio per favore mandami $ 1 milione per andare avanti? pic.twitter.com/zAcI9Wohn9

– Brendan Jay Sullivan (@MrBrendanJay) 9 gennaio 2020

L’idea con BSV sta crescendo su questa notizia: se Wright ha effettivamente i fondi e ne ottiene il controllo, scaricherebbe il BTC sul mercato in massa per sopprimere la catena di Bitcoin che odia mentre supporta l’adozione di BSV.

Questo è più un fatto che una speculazione perché l’autoproclamato creatore di Bitcoin una volta disse che entro la fine del 2019 ci sarebbe stato un difetto fatale nel più grande Bitcoin che avrebbe ucciso l’intera catena, dimostrando che preferisce BSV a BTC.

La criptovaluta ha guadagnato ancora più forza lunedì, aumentando di un altro 20% a $ 200 in cima all’impennata del 40% a $ 160 visto venerdì. Quest’ultima mossa le ha permesso di superare Litecoin, EOS e Binance Coin nella classifica delle criptovalute.

Questa ondata apparentemente non ha avuto catalizzatore, sebbene oggi siano state rilasciate notizie che potrebbero avvantaggiare BSV. Vale a dire, un giudice distrettuale degli Stati Uniti ha stabilito che una sanzione che ordinava a Craig Wright di cedere metà del suo BTC alla proprietà di Dave Kleiman, presumibilmente una volta suo socio in affari, è stata annullata.

Se Wright avesse i fondi che afferma di avere – qualcosa che è ancora in discussione – ciò significherebbe che più soldi possono essere destinati allo sviluppo di BSV.

Sopravvivenza a lungo termine in discussione?

Sebbene BSV abbia indubbiamente visto un forte aumento negli ultimi giorni, alcuni temono che il futuro a lungo termine dell’asset rimanga nell’aria.

Sia BCH che BSV, mentre le altcoin con le proprie blockchain indipendenti da Bitcoin, hanno i propri protocolli di riduzione della ricompensa dei blocchi, noti anche come halving. Gli analisti si aspettano che il prossimo dimezzamento di Bitcoin spingerà il prezzo di BTC più in alto, anche se gli dimezzamenti di BCH e BSV potrebbero potenzialmente “portare alla loro fine definitiva”.

Benjamin Celermajer di Coinmetrics e Magnet Capital di recente si è rotto sul motivo per cui pensa che sia così in un ampio thread su Twitter.

Innanzitutto, ha notato che a causa delle tendenze del mining, l’altezza del blocco di BCH, ovvero il numero di blocchi nella catena, è migliaia in più rispetto a quella di BTC. Sebbene ciò possa sembrare trascurabile, Celermajer ha osservato che questa discrepanza nelle altezze dei blocchi di BTC e BCH porterà probabilmente i minatori di quest’ultima catena ad abbandonarla per BTC a causa di problemi di redditività. L’analista ha spiegato:

“Ad aprile, quando i minatori iniziano a ricevere metà dei premi BCH e BSV che ricevono attualmente, i loro profitti si dimezzeranno (a meno che il prezzo non raddoppi). Ciò porterà i minatori a passare al mining di Bitcoin che non avrà una riduzione della redditività fino a maggio “.

Questa semplice dinamica, ha scritto, probabilmente creerà “enorme paura e capitolazione del mercato” tra gli investitori delle due forcelle chiave, “potenzialmente portando alla loro scomparsa a breve e lungo termine”.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map