Bitcoin

Che giornata è stata per i mercati dei Bitcoin e delle criptovalute. Giovedì ha visto il principale scambio di criptovalute a livelli assurdi su alcune piattaforme principali a causa di una serie di modelli tecnologici.

Alcuni dicono che questo decima qualsiasi possibilità che un fondo negoziato in borsa (ETF) di Bitcoin arrivi sul mercato, almeno negli Stati Uniti..

Bitcoin

Il mercato dei bitcoin diventa selvaggio

Giovedì pomeriggio, Coinbase Pro, il terzo più grande scambio spot “legittimo” di Bitcoin nel settore, è improvvisamente caduto. Alcuni aspetti del sito, secondo i trader su Twitter e la pagina di stato di Coinbase, hanno improvvisamente smesso di funzionare, vale a dire Bitcoin-to-U.S. mercato del dollaro. Ci sono state anche segnalazioni di un flash crash sullo scambio fino a $ 200.

Allo stesso tempo, alcuni mercati Bitcoin hanno iniziato a stampare schemi grafici molto strani su intervalli di tempo a breve termine. Di seguito un’immagine pubblicata da un trader di criptovaluta, che mostra che il prezzo di Bitcoin su scambi come BitMEX e OkCoin si è trovato a oscillare in uno schema strano, salendo più in alto e schiantandosi di dozzine di dollari minuto dopo minuto, il tutto senza rima o motivo . La persona che ha pubblicato questa immagine ha chiamato l’azione dei prezzi “whipsaw [ing]” – qualunque cosa significhi.

Alcuni hanno affermato che si trattava di alcuni conti di trading algoritmico “impazziti” a causa delle difficoltà tecniche di Coinbase Pro, mentre altri hanno affermato che si trattava di uno strano tentativo di manipolazione mentre la candela mensile di ottobre stava volgendo al termine.

Alla fine, questa strana azione sui prezzi si è fermata. Ma la follia non era finita per gli utenti di Deribit, una popolare piattaforma di derivati ​​di criptovaluta utilizzata per applicare la leva alle operazioni.

Alle 21:00 UTC, il suo prodotto di scambio perpetuo di Bitcoin, il prezzo di Bitcoin è sceso a $ 7.700 – circa il 15% in meno rispetto ai prezzi di mercato in quel momento – entro pochi secondi. Non si trattava solo di un problema visivo, poiché gli utenti hanno riferito che le loro posizioni aperte si comportavano in modo strano durante il periodo dell’incidente.

A causa della tempistica di tutto ciò, alcuni hanno tracciato collegamenti tra l’improvviso tempo di inattività di Coinbase Pro e il crollo del prezzo del mercato Deribit. Non è chiaro se sia così, ma Deribit ha annunciato che questo flash crash è stato un sottoprodotto di problemi di calcolo con il suo indice dei prezzi Bitcoin: Coinbase è in particolare uno dei mercati da cui Deribit attinge informazioni per comporre il suo indice.

Durante questo stesso periodo di tempo, ci fu presumibilmente (secondo il famoso trader Sicarious) un’azione sui prezzi assurda su altre borse, inclusa una mossa da $ 9.000 a $ 15.000 a $ 6.500 su una borsa.

In sintesi:

Coinbase scende e uno strano algoritmo whipsaw compare nelle classifiche da 1 milione.@DeribitExchange yolo scende a $ 7200

Bybit raggiunge almeno $ 8k.@ BTSEcom colpisce $ 15.000 poi $ 6.5k (lol)

Mi manca qualcosa? #bitcoin

– sicarious (@Sicarious_) 31 ottobre 2019

Le cose stanno tornando alla normalità

Mentre molti sono ancora scossi da questa strana serie di eventi, le cose stanno tornando alla normalità. Coinbase Pro ora ha di nuovo un mercato Bitcoin attivo, anche se con un intervallo di più di un’ora senza scambi nel suo grafico. E Deribit l’ha fatto rivelato che rimborserà oltre $ 1,3 milioni di Bitcoin ai trader con perdite “dall’emissione dei dati di calcolo dell’indice BTC intorno alle 21:00 UTC del 31 ottobre 2019. Il fondo Deribit Insurance non sarà utilizzato per coprire queste perdite, ma il risarcimento lo farà essere coperto da Deribit. “

ETF Bitcoin, ho ragione?

Come accennato in precedenza, questa debacle a livello di settore probabilmente non ha aiutato le possibilità che un ETF Bitcoin ha di superare la sfida della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti. A settembre, il presidente della SEC, Jay Clayton, ha affermato che “c’è ancora del lavoro da fare” per questa classe di prodotti di criptovaluta. Clayton ha continuato a raddoppiare le sue critiche comuni al mercato delle criptovalute, mettendo in dubbio la natura del mercato sottostante di Bitcoin poiché BTC “opera su mercati in gran parte non regolamentati [e non rilevati]” e potrebbe quindi essere potenzialmente soggetto o già soggetto a mercato manipolazione.

Certo, questa potrebbe non essere stata una manipolazione, ma probabilmente non è un segno che il mercato Bitcoin sia pronto per gli investitori al dettaglio e le grandi istituzioni per iniziare a sifonare capitali nello spazio.

Bitwise: il mercato dei bitcoin è eccezionalmente resistente alla manipolazione. SEC, per favore approva il nostro ETF.

Commerciante incasinato: tienimi la birra. https://t.co/wIkOLfzmhL

– Alex Krüger (@krugermacro) 1 novembre 2019

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me