Ethereum

Con l’evento di dimezzamento del 2020 di Bitcoin ormai a pochi giorni di distanza, tutti gli occhi della criptoeconomia stanno osservando come l’ecosistema dell’oro digitale se la cava con il suo ultimo calo programmato e attesissimo dei premi per i blocchi.

Poiché la situazione macro è quella che è adesso, l’intrigo è ben posizionato. Tuttavia, una volta che la polvere si sarà depositata dopo i prossimi mesi, potrebbe essere che il più grande evento di criptovaluta quest’anno non sarà affatto il dimezzamento.

Invece, cosa succederebbe se lo sviluppo più sismico nello spazio crittografico quest’anno fosse l’arrivo dello staking di Ethereum? Direi che è probabile che una tale possibilità si verifichi, e se lo farà, sarà enorme per lo slancio di Ethereum in futuro. Qui, approfondiamo un po ‘il motivo per cui lo staking sarà un grosso problema per la principale piattaforma di contratti intelligenti.

Cos’è lo staking di Ethereum?

Come Bitcoin, Ethereum è attualmente alimentato da un algoritmo di consenso proof-of-work (PoW). Ciò significa che nelle loro forme attuali, questi blockchain si affidano a miner che eseguono hardware specializzato per competere per la convalida delle transazioni e la creazione di blocchi.

Più tardi quest’estate, tuttavia, Ethereum passerà a quello che è noto come consenso proof-of-stake (PoS). Con questo modello, gli utenti non dovranno utilizzare apparecchiature minerarie per proteggere Ethereum. Invece, i possessori di ether potranno effettuare lo stake, cioè depositare, 32 ETH utilizzando un processo speciale per diventare i validatori responsabili dell’elaborazione dei blocchi.

Inoltre, proprio come i minatori di Bitcoin guadagnano premi in blocco in bitcoin (BTC) per i loro servizi, gli stakers di Ethereum guadagneranno premi in blocco in ETH per i loro.

PoS in arrivo

Per ora non esiste ancora una data di lancio fissa per la fase 0 dell’aggiornamento Serenity di Ethereum, che attiverà PoS su Ethereum. Tuttavia, ciò non significa che non abbiamo già una buona idea di quando aspettarci la Fase 0.

“Ho il 95% di fiducia che lanceremo nel 2020”, ha detto il ricercatore di Ethereum Justin Drake a febbraio.

Detto questo, il 30 luglio, il 5 ° compleanno di Ethereum, è ora visto dagli sviluppatori della piattaforma di contratti intelligenti come la prossima data di destinazione provvisoria per l’inizio di Serenity. Sembra fattibile, visto che ultimamente gli sforzi della community di testnet stanno procedendo bene.

Topaz si sta comportando molto bene!

&# 128142; 22000 validatori

&# 128142; 1500 epoche finalizzate

&# 128142; Partecipazione del 98% &# 128558;

&# 128142; @prylabs meno del 59% di controllo

&# 128142; 250 nodi sulla rete!

Unisciti alla rete oggi per testare la fase 0 di ETH2 prima del lancio &# 128640; &# 128640;&# 128640;https://t.co/IqxeToA6c5 pic.twitter.com/UaHkCsmyFf

– prestonvanloon.eth (@preston_vanloon) 24 aprile 2020

Accessibile e non ad alta intensità di risorse

Per Ethereum, due dei principali vantaggi che PoS offrirà rispetto a PoW sono la decentralizzazione e l’efficienza energetica.

Per quanto riguarda la decentralizzazione, lo staking su Ethereum sarà molto accessibile. Se gli utenti sanno come effettuare una transazione Ethereum, allora avranno le conoscenze tecniche richieste necessarie per puntare 32 ETH. Ancora più importante, lo staking di Ethereum sarà possibile su apparecchiature economiche di livello consumer come un Raspberry Pi 4. Questi fattori renderanno più facile lo stake per più persone, il che aiuterà Ethereum a promuovere la decentralizzazione.

Oltre all’accessibilità, lo staking richiederà anche molta meno energia del mining, quindi Ethereum con PoS attivato sarà considerevolmente più rispettoso dell’ambiente rispetto a Bitcoin con PoW. Ciò è notevole in un momento in cui gli effetti del cambiamento climatico stanno diventando sempre più chiari.

Rende Ethereum più competitivo con Bitcoin

I due progetti dominanti nella criptoeconomia fino ad oggi sono stati Bitcoin ed Ethereum, e in quest’ordine. Ma come sarà il prossimo decennio per questi progetti?

Naturalmente, le due principali blockchain pubbliche sono già progettate in modo molto diverso e fanno cose diverse. Tuttavia, il punto in cui Ethereum ha davvero la possibilità di continuare a guadagnare terreno sull’OG dell’ecosistema è nel continuare a raddoppiare le sue differenze chiave con Bitcoin. PoS rappresenta una strada principale per farlo, e come tale si presenta come un altro grande elemento di differenziazione per Ethereum.

Gli attacchi diventano più rischiosi, più costosi

A causa della progettazione del prossimo sistema PoS di Ethereum, sarà estremamente costoso ed estremamente rischioso per gli aggressori tentare di manipolare la blockchain “Ethereum 2.0”.

E si tratta solo di tentare un attacco. Gli attori in malafede dovranno sostenere così tanto ETH per tentare di giocare con la blockchain che la maggior parte delle parti sarà totalmente disincentivata a provare.

Tutto ciò che serve è che qualcuno sfidi il blocco difettoso di un attaccante, e quindi l’enorme puntata ETH dell’attaccante verrebbe tagliata e in parte data allo sfidante. Non molte persone saranno disposte a correre questo rischio enorme.

1 ° in una serie di grandi ottimizzazioni

Un altro motivo per cui l’arrivo dello staking è enorme per Ethereum è perché mostrerà che la blockchain si sta attivamente evolvendo verso la maturità.

PoS sarà lanciato nella prima fase di Serenity, ma ci saranno più fasi da seguire in seguito. Queste prossime fasi attiveranno ancora più ottimizzazioni, come lo sharding e gli ambienti di esecuzione (EE), che renderanno Ethereum una vera bestia di un bene pubblico.

Di conseguenza, il lancio dello staking per Ethereum è uno sviluppo importante perché è la prova attiva che l’ecosistema del progetto sta navigando con successo nell’ambiziosa e lungimirante roadmap della piattaforma di smart contract. Se la comunità può portare a termine la Fase 0, allora può anche interrompere la Fase 1 e la Fase 2.

Porterà a nuove imprese

Lo staking di Ethereum è degno di nota anche perché aprirà un settore dell’infrastruttura di staking completamente nuovo attorno alla piattaforma.

In effetti, lo spazio ha già visto alcuni brontolii su quel fronte da progetti come RocketPool, uno staking pool decentralizzato di Ethereum in via di realizzazione, e Bitcoin Suisse, che ha costruito una “soluzione all-in-one-staking” per Ethereum 2.0. E queste sono solo le prime di molte di queste imprese a venire, senza dubbio.

Sono quindi nuove società, nuovi posti di lavoro e nuova attività economica, ed è tutto costruito attorno a Ethereum. Le possibilità e il vantaggio ci sono.

Coincide con molteplici narrazioni rialziste

L’avvento dello staking su Ethereum arriva in un momento in cui una varietà di thread ottimistici si sta unendo per la blockchain.

Per prima cosa, considera come la crescente finanza decentralizzata del progetto, o DeFi, arena è diventata una promettente stella della criptoeconomia. E inoltre, pensa a come nient’altro nello spazio può essere paragonato alla scena dei collezionabili digitali NFT che è spuntata su Ethereum negli ultimi anni.

Quando si combinano questi fattori con l’arrivo dello staking e l’imminente implementazione di EIP 1559, che inizierà a bruciare ETH con ogni transazione, il quadro inizia a diventare davvero, davvero promettente.

Il futuro è ora

Lo staking di Ethereum si sta avvicinando così tanto che le persone possono già iniziare a farsi un’idea di quanti premi di staking possono aspettarsi presto.

Ad esempio, la scorsa settimana ethereumprice.org ha lanciato un nuovo “Calcolatrice ETH 2“Che consente agli utenti di avere un’idea approssimativa di quanto ETH in premi staking può essere guadagnato in 10 anni. In questo momento, lo strumento prevede che una somma iniziale di 32 ETH diventerà più di 121 ETH nel giro di dieci anni. Non male, vero?

Anche il fatto che un simile calcolatore sia già disponibile mostra quanto sia vicino Ethereum all’inizio della sua più grande trasformazione fino ad oggi.

Guardando avanti

Ci saranno sfide che verranno con lo staking. Uno dei fattori chiave è assicurarsi che gli scambi di criptovaluta non finiscano per dominare il processo di convalida per conto del cliente. Sottolineare l’auto-affidamento sarà importante per garantire il decentramento.

Al di là di questa preoccupazione, tuttavia, c’è molto di cui essere entusiasti del passaggio di Ethereum a PoS. Il prezzo dell’ETH potrebbe aumentare o diminuire quest’estate, ma l’arrivo dello staking è molto più grande di qualsiasi azione sui prezzi a breve termine.

È il futuro di Ethereum, è la sicurezza di Ethereum e aiuterà a potenziare il progetto in modo efficiente attraverso tutte le attività sulla catena che verranno.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me