Near Protocol

Nella camera dell’eco dell’universo crittografico, è facile dimenticare che blockchain e criptovaluta non hanno ancora un’adozione diffusa e mainstream. Mentre sta crescendo, ce ne sono ancora solo 50 milioni di utenti del portafoglio nel mondo e State of the Dapps elenchi poco più di 3.500 dApp rispetto a oltre due milioni solo sull’App Store di Apple.

Parte del motivo è il numero di barriere per gli utenti finali. Se qualcuno vuole giocare a una semplice dApp di gioco basata su blockchain, potrebbe dover eseguire diversi o addirittura dozzine di passaggi.

Tuttavia, sviluppatori e validatori trovano le cose altrettanto impegnative. Una blockchain come Ethereum è una soluzione puramente infrastrutturale, con strumenti difficili da apprendere e un proprio linguaggio di programmazione, che pone ulteriori barriere per gli sviluppatori.

Infine, diventare un validatore su una delle tante blockchain proof-of-stake non è necessariamente così attraente come potrebbero indicare le potenziali ricompense iniziali, a seconda di quanto sia facile ricevere token dalla comunità delegante.

Adesso, Protocollo NEAR è emersa come una piattaforma blockchain aperta e adatta agli sviluppatori. Mira ad essere abbastanza sicuro da gestire beni preziosi come denaro o identità. Lo sharding, combinato con la prova della posta in gioco, garantisce che la rete possa funzionare a un livello tale da rendere la piattaforma utile per i consumatori di tutti i giorni. Tuttavia, la caratteristica distintiva di NEAR è una costante attenzione all’usabilità.

Near ProtocolNear Protocol

Elementi del protocollo NEAR & Caratteristiche

Il protocollo NEAR offre varie funzionalità progettate per attrarre ciascuno dei suoi segmenti di utenti chiave: sviluppatori, utenti finali e validatori. In tutti i casi, i principi di progettazione della piattaforma aderiscono ai pilastri di usabilità, scalabilità, semplicità e decentralizzazione sostenibile.

Funzionalità per sviluppatori

Gli sviluppatori possono firmare e pagare in anticipo le transazioni per conto dei propri utenti, riducendo in modo significativo il know-how tecnico richiesto per interagire con le dApp, rendendo le dApp più attraenti per gli utenti. NEAR fornisce anche toolkit per sviluppatori che consentono agli sviluppatori di comporre applicazioni e contratti intelligenti utilizzando una gamma di linguaggi di programmazione esistenti. Pertanto, la piattaforma ha il potenziale per attirare una più ampia gamma di programmatori che non vogliono imparare Solidity o altri linguaggi specifici della blockchain.

Funzionalità per sviluppatoriFunzionalità per sviluppatori

Infine, gli sviluppatori che scrivono contratti intelligenti utilizzati in più applicazioni possono guadagnare una percentuale delle commissioni di transazione ogni volta che viene attivato il contratto. Questo meccanismo fornisce agli sviluppatori un incentivo a contribuire all’infrastruttura complessiva.

Caratteristiche utente

Il protocollo NEAR implementa una “UX progressiva” progettata per garantire che qualsiasi nuovo arrivato possa utilizzare la piattaforma senza impegnarsi con portafogli o token. Man mano che l’utente diventa più competente con i concetti alla base della blockchain, la UX può diventare progressivamente più sofisticata.

La configurazione complessiva dell’account offre un’esperienza di onboarding più fluida con meno passaggi.

Caratteristiche del validatore

Il consenso del protocollo NEAR è chiamato “Thresholded Proof of Stake”, un’altra variante della prova delegata di stake. I delegati possono mettere i loro gettoni su un particolare validatore in uno staking pool controllato da contratto. Pertanto, i validatori possono creare offerte diversificate dei loro servizi, rendendo NEAR attraente per i validatori.

Elementi del protocollo NEAR

La piattaforma NEAR è il livello dell’infrastruttura, concettualmente simile a molte altre piattaforme di sviluppo, come Ethereum. Gli sviluppatori distribuiscono le dApp e le attività operative sulla piattaforma, come la creazione di account o l’esecuzione di transazioni, sono gestite dai nodi sulla rete.

La suite di sviluppo NEAR è un insieme di strumenti e implementazioni di riferimento, inclusi kit di sviluppo software (SDK), un portafoglio e un esploratore di blockchain.

Altri elementi del protocollo NEAR includono il token NEAR (vedi sotto) e i token o gli asset emessi sulla piattaforma NEAR. In definitiva, sarà anche possibile che le risorse create su altre blockchain si colleghino al protocollo NEAR. Recentemente, il team NEAR ha sviluppato il “Rainbow Bridge,“Che collega le piattaforme NEAR ed Ethereum.

Partner dell'ecosistemaPartner dell’ecosistema

Come funziona

Il white paper del protocollo NEAR è ampio e sottolinea che la tecnologia dietro le quinte è complessa. Tuttavia, può essere riassunto in quattro componenti principali: sharding, consenso, selezione di picchettamento e teoria dei giochi e casualità.

Il protocollo NEAR utilizza un progetto di partizionamento orizzontale chiamato Nightshade. Analogamente a Ethereum 2.0, esiste una catena Beacon con catene di frammenti collegate. In Nightshade, si presume che le transazioni di tutti i frammenti si combinino per formare un blocco. Pertanto, ogni frammento invia il proprio segmento di ogni blocco, chiamato “blocco”.

A un validatore viene assegnata la responsabilità di assemblare ogni blocco dai blocchi forniti dai frammenti. Ogni frammento assegna il proprio validatore per produrre il proprio blocco. I validatori vengono selezionati utilizzando un processo randomizzato sicuro.

blockchain pubblica frammentata e proof-of-stakescheggiato, proof-of-stake

blockchain pubblica

Il modello di consenso è chiamato Thresholded Proof of Stake. La parte “soglia” si riferisce a un algoritmo, impostato per consentire al maggior numero possibile di nodi di convalida di partecipare a un dato periodo di mezza giornata, chiamato epoca.

Il modello opera un meccanismo di taglio in base al quale i validatori perdono parte della loro quota se si scopre che stanno convalidando in modo errato le transazioni. Il protocollo di taglio è progressivo per compensare il rischio di taglio accidentale. Esistono anche “validatori nascosti” assegnati in modo casuale a frammenti per rilevare attività di rete dannose.

L’approccio di casualità utilizzato da NEAR, combinato con i deterrenti sistemici per i cattivi attori, può tollerare fino a due terzi dei malintenzionati prima di qualsiasi influenza negativa sull’output. Pertanto, NEAR è progettato per essere altamente sicuro e resiliente contro gli attacchi di rete.

Il token NEAR

NEAR è anche il nome e il ticker del token nativo per il protocollo NEAR. È paragonabile a come verrà utilizzato ETH in Ethereum 2.0, in quanto NEAR paga per l’elaborazione delle transazioni ed è la valuta di picchettamento per la convalida dei nodi.

Tuttavia, NEAR può essere utilizzato anche dai possessori di token che desiderano delegare ai validatori e conferisce anche altri diritti di governance. Ad esempio, la decisione di mettere in diretta la versione finale della mainnet nel 2020 è soggetta al voto della comunità.

Alla genesi sono stati emessi un miliardo di gettoni NEAR. Il modello tokenomico consente di coniare un massimo del 5% di nuovi token all’anno. Il numero preciso di gettoni coniati si basa sulla dimensione complessiva delle ricompense per l’esecuzione di un nodo di convalida.

I validatori hanno diritto a ricevere il 4,5% della nuova emissione di token, mentre il restante 0,5% è assegnato a una Tesoreria dedicata per lo sviluppo futuro del Protocollo NEAR.

I validatori non sono idonei a ricevere alcuna quota delle commissioni di transazione. Invece, il 30% delle commissioni viene ricompensato allo sviluppatore del contratto intelligente utilizzato nella transazione. Il 70% delle commissioni di transazione viene bruciato.

Squadra

Il protocollo NEAR è stato fondato da Alexander Skidanov e Illia Polosukhin. I due inizialmente hanno iniziato a lavorare insieme con una visione condivisa di rendere la vita più facile agli sviluppatori. Nel luglio 2018, hanno ideato il concetto di NEAR come piattaforma decentralizzata che consentirebbe a sviluppatori e imprenditori di creare software e portarlo in nuovi mercati più facilmente.

Skidanov ha iniziato in Microsoft nel 2009, diventando il primo ingegnere di MemSQL. È due volte medaglia nella prestigiosa International Collegiate Programming Competition, la più antica e la più grande del suo genere al mondo.

Polosukhin è anche un finalista dell’ICPC con oltre dieci anni di esperienza nello sviluppo, di cui tre in Google.

I due co-fondatori hanno messo insieme un team stellare di programmatori, inclusi i precedenti colleghi di Google e MemSQL. Il team NEAR ora lavora sotto la bandiera del collettivo NEAR, un gruppo decentralizzato di team che unisce competenze in programmazione, affari, finanza, UX, marketing e altro ancora.

Come funziona il protocollo NEAR?Come funziona il protocollo NEAR?

Storia e roadmap

La prima grande pietra miliare per il protocollo NEAR è arrivata nel luglio 2019, quando il progetto è stato assicurato con successo $ 12,1 milioni in finanziamenti da diversi grandi investitori, tra cui Electric Capital e Pantera Capital.

Dopo la prima iterazione del lancio della mainnet nell’aprile 2020, un altro round di finanziamento, guidato dal fondo blockchain di Andreessen Horowitz A16Z, ha raccolto un ulteriore $ 21,6 milioni.

Nell’agosto 2020, la vendita pubblica di token NEAR è stata un successo travolgente, esaurendosi in due ore.

Altri importanti successi nel 2020 includono una partnership con Chainlink e il lancio graduale del “Rainbow Bridge” interoperabile che consente a NEAR di interagire con Ethereum.

NEAR distribuirà una versione completa della mainnet entro la fine del 2020, soggetta a un voto della comunità. Successivamente, il team prevede di continuare a sviluppare la mainnet con funzionalità che sono state escluse dall’ambito della prima versione. Questi includono aggiornabilità senza hard fork, blocchi sicuri per operazioni con risorse che coprono contratti e frammenti e altro ancora.

Conclusione

Il protocollo NEAR è uno dei progetti blockchain più promettenti emersi tra un po ‘di tempo. Risolve problemi infrastrutturali simili a Ethereum 2.0 e Polkadot, come mantenere la sicurezza del decentramento aumentando il throughput tramite sharding.

Tuttavia, il protocollo NEAR mira a mantenere tutto questo sotto il cofano, con un chiaro obiettivo di garantire che la piattaforma sia utilizzabile per i suoi sviluppatori, validatori e utenti finali. Da questo punto di vista, emerge come un solido concorrente dell’attuale progetto molto discusso. Con un serio sostegno finanziario alle spalle, il protocollo NEAR deve solo garantire che il progetto si commercializzi sufficientemente bene da ottenere l’adozione rispetto alla concorrenza consolidata. Se può farlo, ha buone possibilità di superare le altre piattaforme.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me