Bitcoin è il first mover, è l’OG, è il re. Ma nel 2017, il “re” delle criptovalute non era privo di lotte. La congestione è divampata sulla rete come mai prima d’ora verso la fine dell’anno, causando un aumento vertiginoso dei tempi di conferma e delle commissioni di transazione.

Ora, per essere chiari, BTC non si è ancora avvicinato alla morte nella guerra in corso con Bitcoin Cash (BCH), ma le sue attuali difficoltà di crescita sono state fortemente avvertite in tutto l’ecosistema nelle ultime settimane. Qualcosa deve dare, dicono in molti. Prima piuttosto che poi anche.

Ed è qui che il Lightning Network (LN) entra in gioco. Se Lightning Network può mantenere le sue promesse, Bitcoin potrebbe presto vedere milioni di transazioni al giorno di throughput.

Rete Bitcoin Lightning

Quindi tuffiamoci in LN: cos’è, come funziona e le controversie al riguardo per una piccola prospettiva.

Bitcoin deve scalare Pronto

Bitcoin è una tecnologia rivoluzionaria, ma il suo throughput di 7 transazioni al secondo all’attuale dimensione del blocco di 1 MB è diventato un collo di bottiglia nel 2017, poiché l’adozione mainstream sembrava iniziare a bussare alla porta, ad es. Il prossimo trading desk di criptovaluta di Goldman Sachs. La costante roulette di picchi e sviluppi di adozione ha fatto sì che i nuovi utenti si affollassero a BTC a frotte, il che ha seriamente rallentato la rete Bitcoin legacy non ancora scalata.

In poche parole, quindi, Bitcoin ha bisogno di molta più capacità di 7 tx al secondo. VISA gestisce 4.000 al secondo e affinché Bitcoin alla fine vinca, dovrà superare quel marker. Ed è qui che entra in gioco la rete Lightning.

Lightning Network: il passo successivo

Lightning Network è la soluzione off-chain di secondo livello proposta per la scalabilità di Bitcoin. È la soluzione di ridimensionamento guidata dai team all’interno del team di sviluppo di Bitcoin Core, nonché dalla società Blockstream. Blockstream stesso fattura LN come un “sistema di micropagamenti che supporta volumi elevati di piccoli pagamenti”.

Un tale sistema potrebbe alleviare notevolmente se l’attuale congestione della rete fosse un’indicazione.

Quindi entriamo in alcuni dettagli.

L’idea alla base di Lightning Network è che i piccoli tx non devono essere archiviati sulla blockchain principale. Porta questi pagamenti fuori catena, alleviando così l’onere posto sulla blockchain principale di BTC.

Come funzionerà esattamente? Aprendo i cosiddetti canali di stato o di pagamento.

Rete fulmini

Canali di pagamento

I canali di pagamento vengono utilizzati per facilitare molte transazioni fuori catena, quindi caricarle tutte in una volta in un momento scelto o specificato.

A tal fine, lo studioso e docente di Bitcoin Andreas Antonopoulos definisce le transazioni che avvengono fuori catena in LN come “I.O.U.s rivolte in avanti”, quindi è un po ‘come incassare a un tab in un bar alla fine della notte. Un canale viene aperto, quindi viene chiuso e il saldo viene inviato alla blockchain.

I canali di pagamento richiedono il caricamento di un deposito preliminare in modo da coprire le transazioni. Il deposito viene inviato a un indirizzo multi-firma in modo che nessuna delle parti abbia il controllo dominante del canale.

Per convalidare il “bilancio” di un canale, le parti nel canale devono firmarlo. Ed è l’ultimo bilancio che viene utilizzato per sbloccare i soldi. Quindi, quando questo canale viene aperto sulla blockchain principale, crea una singola transazione, non più microtransazioni. Puoi vedere, quindi, come una tale dinamica potrebbe mitigare gran parte dell’attuale tensione sulla rete Bitcoin.

Molte piccole transazioni diventano grandi transazioni singolari attraverso Lightning Network, che secondo i sostenitori potrebbe rendere la congestione in Bitcoin un ricordo del passato.

Canali diretti non necessari

Supponiamo che tu stia cercando di intrattenere rapporti commerciali con un commerciante tramite un canale di pagamento, ma non hai un canale aperto direttamente collegato a quel commerciante. Questo non sarà un problema con la rete Lightning perché la soluzione di ridimensionamento del livello 2 cerca di trovare il percorso più veloce da A a B utilizzando canali già aperti e disponibili.

Ciò porterà a una grande quantità di ottimizzazione per quanto riguarda il throughput. Voi txs non dovrete intraprendere un percorso ridondante per quel commerciante; invece, prenderanno il più diretto. Quindi la tua transazione potrebbe passare attraverso un canale che hai aperto con un amico a cui capita di avere un canale aperto con il commerciante con cui stai facendo affari. Voilà, non è necessaria l’apertura aggiuntiva del canale.

Fulmini

Ora immagina che questo scenario ipotetico si estenda a milioni, e forse anche miliardi un giorno, di utenti. L’ottimizzazione del throughput di Lightning con milioni di canali aperti renderebbe apparentemente possibile miliardi di transazioni bitcoin al secondo. Che ne dici del ridimensionamento?

In questa luce, puoi capire che sotto la rete Lightning, i bitcoin tx non saranno più come pacchetti ma piuttosto come circuiti interconnessi.

Proof-of-Stake (POS) di Bitcoin?

Il già citato Andreas Antonopoulos ha suggerito di considerare LN come la versione di POS di Bitcoin. Perché, come lo staking, gli utenti Bitcoin potranno depositare BTC in indirizzi designati e accumulare dividendi per facilitare le transazioni.

Ora, questa dinamica simile al POS certamente non porta il sollievo ambientale che lo staking può portare, ma apporta un vantaggio in più a Bitcoin che potrebbe renderlo ancora più attraente per i possessori in futuro.

Contratti con blocco temporale hash (HTLC)

I contratti con blocco temporale di hash aiuteranno a chiudere i canali dopo un determinato periodo di tempo. Quindi gli utenti che aprono canali tra di loro possono impostare un HTLC che chiuderà quel canale dopo, diciamo, 30 giorni.

Questi contratti saranno utili per facilitare accordi commerciali specifici. Non devi tenere i canali aperti a tempo indeterminato se non vuoi farlo di conseguenza.

Critiche contro Lightning Network

Una delle critiche più antiche contro LN è che è in fase di sviluppo da molto tempo. Doveva essere pronto qualche tempo fa, ma il progetto ha ancora molta strada da fare. Roma non è stata costruita in un giorno, per così dire, ma l’assenza di LN si fa sentire in questo momento poiché la congestione della rete ha raggiunto livelli senza precedenti nelle ultime settimane.

Un’altra critica contro LN proviene dalla comunità di Bitcoin Cash (BCH), ed è una critica che riguarda gli “hub”. Ricordi come abbiamo menzionato prima i canali non diretti? Bene, gli esperti di BCH dicono che questa dinamica porterà senza dubbio alla crescita di enormi istituzioni finanziarie che gestiscono hub LN di terze parti al fine di raccogliere enormi quantità di commissioni.

A tal fine, i sostenitori di Bitcoin Cash affermano che Bitcoin Core e Blockstream stanno trasformando Bitcoin in un sistema bancario che gestiranno le grandi banche centralizzate.

I sostenitori di BTC contestano questa affermazione, affermando che le banche emettono credito e Lightning Network non fa nulla del genere, rendendo il confronto incongruente. Tuttavia, questa è una critica comune a LN.

E, uscendo da questo tema, i critici di Lightning dicono anche che è un modo per Blockstream di “intercedere” e monetizzare Bitcoin per gli investitori dell’azienda. Sebbene i sostenitori dell’eredità di Bitcoin siano altrettanto veloci nel rispondere al motivo per cui le grandi dimensioni dei blocchi di Bitcoin Cash sono un’idea terribile.

Conclusione

Quando tutto è stato detto e fatto, per Bitcoin saranno senza dubbio necessarie soluzioni di scaling off-chain e on-chain.

E, detto questo, Lightning Network sembra un tentativo sorprendentemente innovativo di lavorare sul primo di questi due approcci necessari.

Dobbiamo vedere cosa succede dopo, ma con LN già sulla testnet Bitcoin, è possibile che Lightning arrivi prima piuttosto che dopo.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me