Il tribunale Internet cinese utilizza Blockchain per proteggere il copyright online

Blockchain cinese

Un giudice di Internet nella provincia cinese di Hangzhou ha deciso di arruolare il aiuto della blockchain per aiutare a difendere i diritti di proprietà intellettuale (PI). China.org.cn ha riferito che il tribunale Internet di Hangzhou inizierà a utilizzare una piattaforma blockchain per aiutare gli scrittori nella regione a proteggersi dalla pirateria online.

Il tribunale Internet di Hangzhou è uno dei tre in Cina. Invece di utilizzare il normale sistema giudiziario, i tribunali cinesi di Internet aiutano le persone a risolvere questioni legali online. La pirateria è un grosso problema per i creativi, ma fino ad ora la creazione di un solido record di paternità è stata una sfida.

Secondo l’articolo pubblicato da China.org.cn, Hangzhou è “la patria di molti, se non la maggior parte, scrittori online in Cina”. Il portale di notizie afferma che ci sono 107 famosi scrittori online che vivono in una comunità di scrittori nel distretto di Binjiang di Hangzhou. Gli scrittori hanno lavorato su modi per stabilire la proprietà sul loro lavoro, ma sono rimaste con poche solide opzioni.

China Blockchain

Blockchain Internet Copyright Law

Secondo quanto riferito, molti degli scrittori di Hangzhou stampano i loro articoli o scaricano l’opera come mezzo per stabilire il tempo della sua creazione. Entrambi questi metodi sono relativamente facili da contraffare. Blockchain è una tecnologia ideale per aiutare i creativi a mantenere la proprietà sul proprio lavoro e potrebbe anche aiutare a ridurre il processo legale coinvolto nell’applicazione della legge sulla proprietà intellettuale.

Secondo Wang Jiangqiao, che è un giudice presso il tribunale di Internet di Hangzhou ,

“Blockchain garantisce che i dati non possano essere manomessi (con) … tutte le impronte digitali memorizzate nel sistema blockchain giudiziario … hanno effetto legale”, e che “paternità, momento della creazione, contenuto e prove di violazione”.

La Cina è stata un duro oppositore delle criptovalute, ma sta facendo passi da gigante per utilizzare la blockchain ove possibile. A differenza di molte altre nazioni che si stanno avvicinando alla blockchain con cautela, i tribunali cinesi hanno benedetto l’uso della blockchain in numerose funzioni legali.

L’EPO gioca a recuperare

La scorsa settimana il Ufficio europeo dei brevetti ha tenuto una conferenza sulle nuove tecnologie e la blockchain era all’ordine del giorno. L’evento di un giorno che si è tenuto all’Aia ha caratterizzato una discussione su come la blockchain potrebbe essere utilizzata nel processo di brevettazione.

Lo ha detto il presidente dell’EPO António Campinos all’incontro,

“Le tecnologie della quarta rivoluzione industriale stanno acquisendo sempre più slancio – e tutti in IP devono fare i conti con gli sviluppi tecnici che stanno guidando questo periodo di grandi cambiamenti – e capire il loro impatto”, nel suo discorso di apertura.

Il presidente dell’EPO ha anche dichiarato alla conferenza che “le nostre linee guida per gli esami vengono costantemente riviste e adattate per garantire che questi criteri siano trasparenti e che la nostra pratica rimanga prevedibile, sia per gli esaminatori che per le parti interessate esterne”, poiché le domande di brevetto per la tecnologia blockchain sono in aumento.

È ora di iniziare il programma

Non sono mancati argomenti sulla blockchain alla conferenza EPO, ei primi oratori principali hanno parlato di vari aspetti della blockchain e di come potrebbe interfacciarsi con altre nuove tecnologie che stanno entrando in proprio.

L’incontro si è concluso con queste osservazioni del vicepresidente delle operazioni dell’EPO, Alberto Casado, “Siamo all’inizio di una rivoluzione. La blockchain è iniziata nel settore finanziario, ma si sta diffondendo in tutti i campi delle applicazioni industriali. Sta crescendo in tutti i campi “.

Un quadro misto per lo sviluppo della blockchain

Negli ultimi due anni, la blockchain è passata da una tecnologia esoterica a una nuova questione politica che viene presa sul serio ai più alti livelli di governo. Le criptovalute sono state il grande perdente a livello globale, poiché molti governi si scagliano contro ciò che percepiscono come una minaccia al loro potere monetario.

Blockchain, d’altra parte, è accolta con favore sia dalle grandi imprese che dal governo. Una volta che la tecnologia blockchain sottostante è separata dalle valute decentralizzate, sembra essere una tecnologia molto popolare.

Blockchain ha sicuramente trasceso FinTech e potrebbe essere una parte del prossimo grande cambiamento nel modo in cui gli esseri umani registrano i dati. Qualcuno sa come verrà utilizzata questa capacità, ma non dovremo aspettare molto per vedere la blockchain entrare in settori che non ne avevano sentito parlare alcuni anni fa.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map