Ubisoft Blockchain Game Alliance

La società francese di videogiochi Ubisoft si è unita alla neonata società Blockchain Game Alliance consorzio come membro inaugurale, secondo i rapporti dal videogioco rivista MCV. L’Alleanza, annunciata venerdì al Blockchain Game Summit tenutosi in Francia, cerca di sviluppare standard e pratiche comuni per l’uso della tecnologia blockchain nel settore dei giochi.

Ubisoft Blockchain Game Alliance

Tra gli altri stakeholder abilmente rappresentati al vertice c’erano il potente blockchain ConsenSys e una serie di startup tra cui Alto, Fig, Ultra, Gimli ed EverdreamSoft. Quest’ultimo è stato ben noto per il suo utilizzo di strumenti blockchain nel dominio dei giochi e dei collezionabili digitali.

Videogiochi Blockchain

La tecnologia rivoluzionaria è stata convogliata per aprire nuovi portali per le parti interessate nell’ecosistema. Il consorzio, quindi, è stato visto come una piattaforma virtuale sia per gli sviluppatori che per i giocatori per mettere in comune le conoscenze e creare sinergie per sviluppare tecniche più innovative per la creazione e la riproduzione di giochi. Citando il sito:

“Convinti che questa tecnologia rivoluzionaria apporti numerosi vantaggi all’intero ecosistema, dagli sviluppatori ai giocatori, forniamo un forum aperto a tutte le parti interessate per condividere le conoscenze e collaborare alla ricerca che promuove nuovi modi per creare e giocare ai giochi”, aveva dichiarato Gimli in un inviare.

“Il nostro obiettivo finale è contribuire a diffondere l’integrazione di Blockchain sviluppando standard e best practice comuni”.

Lo sfruttamento degli standard e delle pratiche all’interno dell’ecosistema è percepito come un motore per l’utilizzo della blockchain.

Giochi Blockchain

Leggi: Blockchain Games: The Current State of Blockchain Gaming Technology

Pur condividendo le sue opinioni con MCV, il CEO di Ultra, Nicolas Gilot ha osservato che il consorzio aprirà la strada a una maggiore flessibilità nello scambio di informazioni, dando anche spazio a una maggiore trasparenza che sarà di beneficio per le parti interessate che operano all’interno del sistema.

“La Blockchain Game Alliance sta sostenendo uno standard universale nello spazio dei giochi blockchain per creare un ecosistema più interoperabile e trasparente, a vantaggio delle parti interessate, promuovendo l’innovazione e garantendo la redditività economica”.

Ubisoft è stato esplorando modi per incorporare la tecnologia blockchain tramite il suo laboratorio di innovazione strategica negli ultimi mesi. Il direttore degli approfondimenti e delle tendenze per il laboratorio Lidwine Sauer ha fornito una panoramica sulla focalizzazione del laboratorio sull’interazione del mondo con la tecnologia e su come replicare questa interazione intricata e delicata nei suoi giochi.

HashCraft

Sauer è entusiasta dell’unicità delle blockchain grazie al vantaggio che offre nel possedere veri oggetti da collezione digitali che non possono essere replicati. Il vantaggio comparativo della blockchain è stato confrontato con un Picasso digitale. “È molto più difficile rubare qualcosa sulla blockchain rispetto a un Picasso”, aveva affermato.

Al Blockchain Gamer Connects recentemente tenutosi a San Francisco, in California, Ubisoft ha anche mostrato un prototipo per un gioco supportato da blockchain noto come HashCraft. L’applicazione ha mostrato un nuovo modo in cui i contenuti di gioco possono essere archiviati e condivisi quando si utilizza la blockchain. HashCraft condivide la somiglianza con Minecraft in gran parte per lo sfruttamento della tecnologia blockchain nella memorizzazione delle isole generate in modo univoco e personalizzabili su cui è ambientato il gioco.

In un file colloquio con VentureBeat, il manager associato dell’iniziativa blockchain di Ubisoft, Anne Puck aveva affermato che “vale la pena indagare su tutto ciò che riguarda la blockchain”. Nel suo impegno a ridurre la tossicità all’interno della comunità di gioco, la società ha messo in atto un nuovo sistema per sanzionare coloro che usano linguaggi offensivi.

Il sistema applicherà un divieto istantaneo di 27 minuti al primo reato prima di andare un po ‘oltre, assegnando un divieto di due ore al secondo e al terzo reato. La successiva violazione di questa regola porterà la società ad aprire un’indagine ufficiale dopo la quale i colpevoli potrebbero essere banditi in modo permanente.

Gli osservatori attendono con impazienza tutte le parti interessate nell’ecosistema sfruttando le immense prospettive della tecnologia blockchain nella comunità dei giochi. I personaggi possono essere utilizzati in una serie di giochi con ambienti interconnessi, il valore degli oggetti di gioco può essere notevolmente aumentato soprattutto quando è possibile tracciarli con registri distribuiti.

Inoltre, gli sviluppatori avranno la prerogativa di creare oggetti rari e dimostrare la loro scarsità, godendo anche dell’opportunità di creare portafogli speciali per archiviare queste risorse per convalidare la proprietà e favorire scambi di oggetti / beni tra i giochi.

I costi aggiuntivi sostenuti da utenti e commercianti per i pagamenti in-game e gli abbonamenti possono essere mitigati con l’uso di registri distribuiti.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me