Speculazione estiva: Bakkt testa i suoi future sui Bitcoin questo luglio

Bakkt

Quando la luna? Più come “When Bakkt?”

La risposta a quest’ultima domanda sembra essere presto. Dopo che l’imminente piattaforma di criptovaluta e la sua offerta di futures bitcoin associata sono state ripetutamente respinte negli ultimi mesi, la leadership dell’exchange ha definito una data per i “test di accettazione degli utenti” del suo prodotto futures bitcoin: 22 luglio.

Bakkt

Bakkt ha generato un notevole intrigo sin dal suo annuncio lo scorso autunno a causa del suo finanziatore di alto profilo, Intercontinental Exchange Inc. (ICE), che possiede e gestisce la Borsa di New York (NYSE) tra le altre principali borse tradizionali in tutto il mondo.

Il solo NYSE ha avuto una capitalizzazione di mercato di oltre $ 28 trilioni di dollari la scorsa estate. Alcuni stakeholder della criptoeconomia sostengono che se ICE può aiutare a portare anche solo un frammento di quella laboriosità intorno ai servizi e ai prodotti di Bakkt negli anni a venire, il più ampio spazio della criptovaluta e le sue prospettive cresceranno sicuramente.

Stiamo definendo un nuovo standard per la qualità del mercato istituzionale per le risorse digitali https://t.co/KEqH5VzFVk

– Bakkt (@Bakkt) 13 giugno 2019

Il lancio dello scambio Bakkt, che sfrutterà l’infrastruttura cloud di Microsoft ed è progettato per soddisfare sia gli investitori retail che quelli istituzionali, è ancora all’orizzonte. Ma la data del test annunciata del 22 luglio per l’offerta di futures bitcoin di Bakkt indica che il prodotto, come minimo, si sta avvicinando al suo rilascio completo.

Poiché il bitcoin è simile a una merce digitale, i futures sui bitcoin consentono ai trader di fare scommesse su quale sarà il prezzo del bitcoin in un dato momento. In particolare, i futures bitcoin di Bakkt saranno “quotati e scambiati presso ICE Futures USA e compensati presso ICE Clear US”, ha dichiarato il direttore operativo dell’azienda Adam White in un post sul blog di giovedì.

Concludendo l’annuncio della data del test, il COO ha aggiunto che la missione dello scambio era quella di prepararsi mentre la finanza decentralizzata continuava a marciare:

“Bakkt può essere una forma di moonshot, ma si basa su uno sforzo terrestre per supportare il futuro della finanza e l’adozione della tecnologia blockchain. A suo modo, gli sforzi di Bakkt per aiutare le istituzioni a lanciarsi in sicurezza in questo mercato sono la roba giusta per il futuro “.

L’aggiornamento di White arriva dopo che ad aprile sono emerse notizie secondo cui la Commodity Futures Trading Commission (CFTC) degli Stati Uniti aveva dubbi al momento su come Bakkt avrebbe custodito i suoi future bitcoin sostenuti fisicamente. Il cane da guardia apparentemente voleva che fossero implementate ulteriori ottimizzazioni.

Pochi giorni dopo quella segnalazione, il COO ha rivelato che ICE aveva acquisito la startup custode di criptovalute Digital Asset Custody Company (DACC) e ha arruolato il suo team tra i ranghi di Bakkt, senza dubbio come un tentativo di sostenere le suddette preoccupazioni della CFTC.

Ora, alla notizia della data del test dei futures sui bitcoin di Bakkt, sembra che l’acquisizione di DACC possa aver fatto il trucco per accelerare la traiettoria di rilascio del prodotto.

Futures Bitcoin in fase di riscaldamento

Lo spettro delle offerte di futures su bitcoin sta crescendo, almeno se la loro crescente popolarità è indicativa.

All’inizio di questo mese, la CFTC ha pubblicato i dati sui contratti futures su bitcoin del CME Group che hanno rivelato che quasi 5.200 di tali contratti erano in sospeso tra il 27 maggio e il 3 giugno, il più attivo in una volta da quando i futures su bitcoin del gruppo CME sono stati attivati ​​per la prima volta nel dicembre 2017.

I futures bitcoin CME hanno visto nuovi record sia in volume che in open interest a maggio, aggiungendo oltre 200 nuovi conti di trading

Il volume medio giornaliero ha raggiunto oltre 13.600 contratti, o ~ $ 515 milioni di valore negoziato in USD nozionale, in aumento del 36% da aprile e oltre il 250% anno su anno. pic.twitter.com/BUwOFCojVu

– Oliver Isaacs (@oliverzok) 13 giugno 2019

Anche con la sua popolarità in aumento, l’arena è diventata un po ‘meno affollata, poiché Cboe Global Markets – che ha lanciato la propria offerta di futures bitcoin in giro quando CME Group lo ha fatto – ha scelto di non rinnovare i suoi futures BTC a marzo. Il prodotto CME alla fine si è rivelato più popolare,

Eppure la competizione inizierà a breve. I futures sui bitcoin di Bakkt sembrano vicini alla suddetta data di test di luglio. E il Nasdaq, la società che sostiene il mercato azionario del NASDAQ, è nel bel mezzo dello sviluppo della propria offerta di futures BTC.

Mentre le piattaforme orientate alle istituzioni come Fidelity Digital Assets, ErisX e Bakkt continuano ad avanzare, i futures sui bitcoin sono senza dubbio destinati a diventare ancora più popolari.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map