Ethereum vs Bitcoin

La scorsa settimana, ho scritto se l’avanzamento dei progetti di token bitcoin ERC20 fosse buono sia per Bitcoin che per Ethereum o principalmente solo per Ethereum. Questa è una domanda aperta per ora.

Ciò che è chiaro, tuttavia, è che il settore in ascesa dei bitcoin tokenizzati di Ethereum si sta già unendo ai ranghi di stablecoin, DeFi, DAO e NFT come le prime e le stelle più brillanti della piattaforma di contratti intelligenti.

La crescita importante in vista sembra quasi certa perché c’è una crescita importante nel qui e ora: negli ultimi mesi, la quantità di attività attorno agli sforzi di bitcoin tokenizzati è esplosa. In quanto tali, nuove implicazioni e nuovi progetti sono venuti alla ribalta nella criptoeconomia.

Ethereum: la migliore soluzione scalabile di Bitcoin fino ad oggi?

Lightning Network è un protocollo di ridimensionamento di livello due che è stato proposto come la principale soluzione di ridimensionamento per Bitcoin. Il sistema aiuta a portare le transazioni BTC fuori catena come mezzo per ridurre la congestione sulla blockchain Bitcoin vera e propria.

Il vantaggio di Lightning, quindi, è che può funzionare direttamente con bitcoin. Tuttavia, dopo diversi anni di sviluppo, il sistema presenta ancora inconvenienti UX non banali. Il sistema non è fuori uso, tutt’altro, ma più di poche persone pensano che dovrebbe essere più avanti di quanto non sia adesso.

Il rovescio della medaglia, la scena in scala di Ethereum sta iniziando a riscaldarsi. Il recente progresso delle soluzioni ORU (Optimistic Rollup) di livello due è un passo importante verso il ridimensionamento di Ethereum 1.0. E nel giro di poche settimane prende il via la prima fase di Ethereum 2.0. Questo metterà Ethereum su un percorso diretto verso lo sharding, una potente tecnica di ridimensionamento, negli anni a venire.

Detto questo, Ethereum così com’è può già alimentare transazioni più veloci ed economiche rispetto a Bitcoin. Con l’ascesa dei token bitcoin ERC20 su Ethereum, quindi, la piattaforma di contratti intelligenti in carica è già diventata una sorta di soluzione di ridimensionamento de facto per BTC.

Questa dinamica è destinata ad aumentare man mano che Ethereum continua a maturare lungo la sua roadmap di sviluppo e cose come le ORU iniziano davvero a proliferare. Tutto ciò renderà BTC ancora più facile da spendere e utilizzare, motivo per cui il bitcoin tokenizzato è così interessante in primo luogo.

Portare BTC in DeFi

Oltre a rendere il bitcoin più facile da usare, il BTC tokenizzato può anche essere utilizzato in molti modi produttivi diversi all’interno del crescente ecosistema della finanza decentralizzata, o DeFi, di Ethereum.

Ad esempio, la scorsa settimana la criptoeconomia ha celebrato il Bitcoin Pizza Day in onore di quando lo sviluppatore Laszlo Hanyecz ha acquistato due pizze per 10.000 BTC nel 2010. Ovviamente, Hanyecz ha fatto l’acquisto espressamente per aiutare a dare il via al mercato dei bitcoin, ma anche la mossa è andata. in ribasso poiché la somma di BTC varrebbe quasi $ 100 milioni di dollari oggi.

Se all’epoca esistesse qualcosa come la principale piattaforma di prestito DeFi MakerDAO, Hanyecz avrebbe potuto garantire il bitcoin ERC20 per estorcere un prestito automatizzato denominato nella stablecoin Dai ancorata al dollaro di Maker. In questo modo, lo sviluppatore avrebbe potuto pagare la pizza con Dai per mantenere l’esposizione al 100% a un potenziale rialzo futuro del prezzo del bitcoin.

Questo è solo un esempio, ma tutti questi anni dopo molti bitcoiners pensano che il prezzo di BTC abbia ancora un grande vantaggio in vista, e presumibilmente ad alcune di queste persone non dispiacerebbe poter spendere contro le loro partecipazioni di bitcoin senza perdere alcun prezzo BTC a lungo termine guadagni. Questo è ciò che le piattaforme DeFi come MakerDAO e Compound possono fare per gli utenti ora.

Altre opportunità abbondano per gli utenti di bitcoin tokenizzati in DeFi, come guadagnare come fornitore di liquidità su Uniswap o su altri scambi decentralizzati.

Capire la varietà

I token bitcoin ERC20 stanno iniziando a prendere il via a destra ea sinistra, e altri sono indubbiamente in arrivo poiché il settore è ancora alle prime armi. Gli sforzi che abbiamo visto finora sono arrivati ​​in diverse forme e dimensioni.

La considerazione più importante qui è pensare ai bitcoin ERC20 come esistenti in luoghi diversi lungo lo spettro di fiducia.

Alcuni progetti, come WBTC, si affidano a terzi e sono quindi più centralizzati. Il rovescio della medaglia, altri progetti come tBTC sono pensati per essere privi di fiducia nella pratica. Rivediamo rapidamente alcuni dei migliori contendenti da entrambi i lati di questo spettro.

WBTC

WBTC per “Wrapped Bitcoin” è un bitcoin tokenizzato in cui le riserve di bitcoin sottostanti del progetto sono custodite dalla principale società di custodia delle criptovalute BitGo.

WBTC è in circolazione da un po ‘di tempo ormai, quindi chiunque può prenderne un po’ su scambi decentralizzati come Uniswap piuttosto che dover coniare il proprio. Tuttavia, negli ultimi giorni ci sono state alcune zecche WBTC davvero grandi, alcune delle quali sono finite direttamente in Maker Vaults.

In effetti, la comunità MakerDAO ha votato in WBTC come tipo di garanzia approvato per i prestiti Dai all’inizio di questo mese. Anche da allora le cose sono andate velocemente. Ad eccezione dell’etere (ETH), ora c’è altro Dai sostenuto da WBTC rispetto a qualsiasi altra criptovaluta (altri tipi di garanzia Dai di supporto attualmente includono USDC e token di attenzione di base).

tBTC

tBTC è stato creato dal team Keep Network come un progetto bitcoin tokenizzato senza fiducia. Ciò significa che gli utenti possono coniare il proprio tBTC senza dover passare attraverso una terza parte centralizzata come un custode di criptovalute.

tBTC ha raggiunto la mainnet di Ethereum all’inizio di questo mese ed è stato attivo solo per pochi giorni prima che venisse scoperto un bug nel processo di riscatto del token. Mantieni distribuito una pausa di emergenza e da allora ha pianificato una soluzione e un ritorno per tBTC.

L’episodio fortunatamente è arrivato abbastanza presto nel corso della vita del progetto che può ancora realizzarsi completamente da qui. Non mi addormenterei sul talento dietro al progetto, certo.

sBTC

sBTC è una versione sintetica di bitcoin creata dalla piattaforma decentralizzata di asset sintetici Synthetix.

Questo particolare bitcoin ERC20 è sostenuto dal token SNX nativo di Snythetix, che viene utilizzato come garanzia per l’emissione di asset sintetici tramite Synthetix. In questo senso, sBTC non è direttamente supportato dalle riserve di bitcoin ma esiste come un synth supportato dal sistema di Synthetix.

In particolare, Synthetix è attualmente uno dei primi 3 progetti DeFi su Ethereum, quindi sBTC è sicuramente un’altra delle principali offerte di bitcoin tokenizzate che vale la pena tenere traccia.

renBTC

renBTC è uno sforzo bitcoin tokenizzato dal progetto Ren, il team che costruisce il RenVM.

In breve, il RenVM può essere utilizzato per coniare in modo affidabile asset come bitcoin come token ERC-20 su base 1: 1 su Ethereum. renBTC è una prima dimostrazione di ciò che può fare il RenVM, quindi, ed è anche impostato per essere riscattabile in qualsiasi momento. Come tBTC, questo può diventare molto più grande in futuro grazie alla sua struttura decentralizzata.

BTC++

BTC ++ è un’offerta bitcoin tokenizzata del nuovo gruppo PieDAO che tiene traccia di più token bitcoin ERC20 per mitigare il rischio.

A tal fine, il portafoglio BTC ++ è attualmente ponderato come segue: 25% in WBTC, 25% in sBTC, 25% in pBTC del progetto Provable e 25% in imBTC di Tokelon. Di conseguenza, è un progetto che il settore bitcoin tokenizzato non ha ancora visto e che probabilmente verrà emulato da altri progetti in futuro.

Guarda questo spazio

I bitcoin ERC20 sembrano pronti a diventare molto più popolari negli anni a venire. Se ciò accadrà, i progetti sopra menzionati potrebbero rivelarsi alcuni dei più grandi vincitori iniziali dell’ecosistema.

Le grandi domande correlate persisteranno anche per ora, come se Ethereum sia la tecnologia di scaling più promettente di Bitcoin o se ERC20 bitcoin sia mutualistico o per lo più solo buono per Ethereum. Solo il tempo lo dirà, ma l’intrigo è decisamente acceso.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me