Ethereum

I token non fungibili “Media lego” sono diventati popolari quest’anno nella comunità di Ethereum e tra i vari settori dell’economia NFT l’arena delle belle arti digitali è stata una delle prime star.

Perché è così? Perché gli NFT offrono agli artisti nuove vie di guadagno programmabili e i primi innovatori se ne sono accorti. Gli NFT possono avere royalty automaticamente accumulate, in modo che ogni volta che un determinato pezzo viene venduto nei mercati secondari, il creatore ottiene immediatamente una riduzione del 10% circa. Non esiste un parallelo tradizionale a questo nel mondo dell’arte tradizionale, ed è indiscutibilmente ottimo per i creatori.

Di conseguenza, negli ultimi mesi abbiamo assistito a un grande fermento intorno all’ecosistema delle risorse NFT, il che ha portato molti nuovi occhi. È fantastico! Ma c’è una curva di apprendimento e rischi coinvolti, proprio come con tutte le cose cripto.

Detto questo, uno dei miei vari obiettivi professionali è aiutare i nuovi arrivati ​​a capire in modo accorto le NFT, come farebbe un esperto. Quindi oggi, con la mente di avvicinarsi al rischio in questo spazio in modo realistico, volevo introdurre un concetto che risulta ovvio una volta che ci pensi, ma che non ho mai visto presentato in questo modo prima: Perdita NFT impermanente.

Innanzitutto, cos’è la perdita impermanente?

Un altro dei maggiori successi di Ethererum quest’anno sono stati gli scambi decentralizzati e tra i market maker automatizzati (AMM) del genere DEX come Uniswap ultimamente hanno rubato la scena.

Strutturalmente, le AMM funzionano tramite pool di liquidità. Prendiamo ad esempio un pool di trading Uniswap, ETH / DAI. Gli utenti possono fornire liquidità a questo pool depositando parti equivalenti di entrambe le attività, ad esempio 1 ETH e 380 Dai ai prezzi odierni. I fornitori di liquidità ricevono token LP (che possono essere riscattati per i token sottostanti in qualsiasi momento) e hanno il potenziale vantaggio di guadagnare commissioni di trading da persone che fanno trading dentro e fuori dal pool ETH / DAI.

Il rischio di fornire liquidità agli AMM, quindi? Perdita impermanente, o perdita acuta di fondi dal servire come LP per una coppia di scambio i cui prezzi dei token divergono. In poche parole, la grande domanda IL è questa: sarebbe stato meglio semplicemente detenere ETH piuttosto che fornire liquidità, ad esempio, al pool Uniswap ETH / DAI in un dato periodo di tempo?

Questo stesso tipo di valutazione può essere applicato agli investimenti NFT, anche se le AMM e le NFT artistiche sono mele e arance. Ecco cosa intendo.

NFT IL

Sarebbe stato meglio detenere ETH piuttosto che investirlo in un particolare NFT in un dato periodo di tempo?

Ad esempio, consideriamo un ipotetico che coinvolge Delphi Digital, la società di ricerca crittografica che ha fatto scalpore per raccogliere 5 Axies rari – gli animali domestici digitali del nascente gioco NFT Axie Infinity – per un piccolo tesoro di ETH a settembre. L’azienda ha acquistato Venom, un Axie “triplo mistico”, per 104.25 ETH (che all’epoca erano circa ~ $ 345 ciascuno).

Sembra @Delphi_Digital sta investendo direttamente in @AxieInfinity beni tramite questo triplice rettile mistico.

104.25 vendita eth!https://t.co/ZH1LlXepSx pic.twitter.com/TqHQARL9HA

– artic.eth (@ Axie44) 24 settembre 2020

Quindi pensa a questo: diciamo che la crittografia rimane stabile per i prossimi 5 anni e il prezzo ETH rimane nella gamma $ 300- $ 400, mentre in quello stesso periodo Axie Infinity continua a esplodere in popolarità e mistici come Venom diventano molto più desiderabili. In questo caso, Delphi Digital potrebbe facilmente capovolgere l’NFT per un profitto significativo.

E se accade il contrario, ovvero l’ecosistema NFT rimane stabile e il prezzo ETH sale a qualcosa come $ 2.000 ciascuno a tempo indeterminato? L’azienda affronterebbe NFT IL impermanente, dal momento che avrebbe realizzato più rendimenti denominati in USD se semplicemente rimanesse in ETH piuttosto che scommettere su Venom.

Ovviamente, la crescita dell’utilizzo di stablecoin e attività attive e generatrici di entrate come lo staking di NFT possono essere utilizzate per mitigare NFT IL, quindi vedremo come le cose continuano a scuotersi da qui.

Il Takeaway

L’economia NFT è molto promettente e di conseguenza sta attirando molta nuova attenzione. Con quell’entusiasmo porta FOMO (“Fear on missing out”), poiché i nuovi investitori cercano di unirsi al buzz.

Detto questo, è importante che i nuovi arrivati ​​imparino le basi e comprendano che tipo di rischi affrontano in un settore con cui non hanno ancora familiarità.

Non ci sono rendimenti garantiti nella vita, quindi spendere ETH su un mucchio di NFT è tutt’altro che una strategia infallibile per arricchirsi. Il concetto di NFT IL illustra solo uno degli strati di rischio di base coinvolti in questo campo. Ma attraverso una migliore comprensione, possiamo prendere decisioni più informate ed essere migliori amministratori per coloro che arrivano alle NFT dopo di noi.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me