Ethereum

Questa settimana, il co-fondatore di Gitcoin Kevin Owocki ha dato un presentazione ai Rabbithole Talks mensili di CoinFund sugli sforzi di sostenibilità dell’open source. Qui, ha esaminato una serie di possibilità di finanziamento allo sviluppo i cui profili sono aumentati nella comunità di Ethereum nell’ultimo mese mentre i costruttori hanno lottato per trovare i migliori percorsi di finanziamento per il futuro..

È un argomento sempre più pertinente. La stragrande maggioranza dei progetti nella criptoeconomia sono iniziative open source o si affidano direttamente a software open source, e l’angolo di Ethereum non fa eccezione.

La natura delle imprese open-source è particolarmente adatta per lo spazio delle criptovalute, infatti, poiché il rilascio di software gratuito e modificabile è un potente driver e facilitatore del decentramento.

Ethereum

Tuttavia, uno dei principali svantaggi dell’open source è che può portare alla cosiddetta “tragedia dei beni comuni”: le risorse vengono superate senza un rifornimento sostenibile, a scapito di tutti in una determinata comunità.

Poiché le preoccupazioni su questa dinamica hanno recentemente iniziato a raggiungere il culmine intorno a Ethereum, alcune strade di finanziamento hanno iniziato a ottenere rapidamente l’attenzione tra i suoi sostenitori.

Alcune opzioni sul tavolo per finanziare Ethereum

Nel suo discorso per la società di ricerca e investimento crittografico CoinFund, Owocki ha evidenziato alcune possibilità per lo sviluppo sostenibile di Ethereum open source che sono in aumento, vale a dire MolochDAO, microdonazioni, finanziamento dell’emissione di blocchi, Gitcoin e CodeFund.

Assicurati di controllare CoinFund Analyst @devinawalshI tweet dal vivo come riepilogo dei Rabbithole Talks di ieri sera con Kevin Owocki (@owocki), @GetGitcoin #blockchainnyc #blockchain #ethereum https://t.co/Pg9OLS3fCy

– CoinFund (@coinfund_io) 27 marzo 2019

Prima di tutto, MolochDAO è un’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO) incentrata sul coordinamento dei membri etere (ETH) e le competenze per aiutare a pagare per progetti utili nell’arena di Ethereum.

Lanciato il mese scorso dal maestro di SpankChain Ameen Soleimani, il numero di membri e il fermento della DAO sono in costante crescita. 100 ether è il tributo minimo per aderire per ora e, una volta entrati, gli utenti possono inviare e votare le proposte di finanziamento pertinenti.

Ogni membro può presentare una proposta di finanziamento. @ameensol ha presentato la prima proposta da sostenere @kyokan_io per i loro sforzi su The State of ETH 2.0. I membri avranno a disposizione 1 settimana per votare, maggioranza semplice senza quorum.

La discussione sul rapporto continua qui: https://t.co/hQblpizkRv pic.twitter.com/ysDC6L3Y4A

– &# 128121; Moloch (@MolochDAO) 14 marzo 2019

Ovviamente, l’ambito limitato di MolochDAO significa che non sarà un catch-all per la totalità delle esigenze di finanziamento di Ethereum, quindi altre alternative vengono esplorate contemporaneamente. Un sistema di microdonazione è una di queste possibilità che il co-creatore di Ethereum Vitalik Buterin abbia fluttuato per la prima volta all’inizio di questo mese.

In un thread di tweet associato, Buterin ha sviluppato l’idea che i portafogli Ethereum istituissero una commissione sul gas di 1 gwei per transazione utente, con la somma risultante aumentata – fino a $ 2 milioni di dollari all’anno, ha stimato – che potesse essere deviata al pagamento per iniziative di sviluppo.

https://twitter.com/VitalikButerin/status/1103997710057771009

Una nozione di finanziamento più controversa che ha attirato una notevole attenzione questo mese è stata quella di bloccare il finanziamento delle emissioni, o deviare una fetta di ogni ricompensa per blocco di Ethereum (attualmente 2 ether per blocco) verso un fondo per sviluppatori ETH.

Una di queste notevoli proposte per l’emissione di blocchi presentata questo mese è la Ethereum Improvement Proposal (EIP) 1789, che è stata coautrice di Kevin Owocki. Se alla fine superato, questa proposta aumenterebbe la ricompensa del blocco di Ethereum del 10 percento e, successivamente, darebbe il 20 percento dei premi di emissione risultanti alla “gestione dell’ecosistema” di Ethereum.

Altri stakeholder di Ethereum come Eric Conner e Evan Van Ness hanno proposto nei giorni scorsi schemi alternativi di emissione di blocchi. Il sistema di Conner vedrebbe 0,2 ETH da ogni blocco andare a Ethereum Foundation (EF) Grants, mentre il modello di Van Ness vedrebbe 0,1 ETH andare a EF.

Opzioni Gitcoin e CodeFund, anche

Diminuendo lo zoom dalle proposte recenti, Owocki è più vecchio Gitcoin è caratterizzato come un Patreon decentralizzato: i sostenitori di Ethereum possono utilizzare la piattaforma per inviare donazioni di finanziamento o essere pagati per lavorare sui progetti Ethereum di loro scelta.

Come MolochDAO, Gitcoin probabilmente non diventerà un catch-all per l’intera gamma di richieste di finanziamento di Ethereum, ma è all’avanguardia nell’affrontare la questione della sostenibilità dell’open source in Ethereum e di conseguenza sta ottenendo un significativo sostegno dalla comunità.

CodeFund, un progetto open-source sotto l’ombrello del venture studio ConsenSys, è un’altra strada di finanziamento correlata. Ospita annunci non invasivi e pertinenti al fine di accumulare fondi per gli sviluppatori.

Resta da vedere se Ethereum andrà avanti a tutto vapore con un approccio “tutto quanto sopra”. Ma ciò che è chiaro è che le parti interessate della blockchain stanno considerando collettivamente la sostenibilità dello sviluppo più che mai mentre tengono gli occhi all’orizzonte.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me